Range Rover Velar: lusso e design

8 marzo 2017

Oltre a un aspetto originale la Velar ha soluzioni e un equipaggiamento ai livelli delle Range Rover più costose.

Range Rover Velar: lusso e design

È CUGINA DELLA JAGUAR - La Range Rover Velar è una suv lunga 480 cm, che mantiene le doti fuoristradistiche tipiche delle vetture del marchio britannico, ma con un occhio di riguardo per il comportamento su strade asfaltate e per il design (particolarmente ricercato). Dove la Velar si differenzia dalle altre Range Rover è nella scocca in alluminio, condivisa con quella delle Jaguar di ultima generazione. I motori sono i benzina 4 cilindri 2.0 (250 CV o 300 CV) e V6 3.0 (380 CV) e i diesel 4 cilindri 2.0 da 180 CV e 240 CV e V6 3.0 da 300 CV. Il cambio è per tutte automatico a 8 marce. Al posto del benzina V6 di origine Ford arriveranno in futuro i nuovi 6 cilindri in linea del gruppo Jaguar Land Rover, con potenze superiori a quelli odierni. A proposito del nome, Velar sta per velata e così si chiamavano i prototipi della prima Range Rover. Per quanto riguarda le consegne, i primi clienti potrenno guidare la Velar da settembre 2017.

DETTAGLI DI QUALITÀ - La Range Rover Velar, che debutta al Salone di Ginevra, ha fianchi levigati, il cofano anteriore dalla forma a conchiglia (comune anche alle Ranger Rover e Range Rover Sport) e maniglie delle portiere a scomparsa, che fuoriescono dalla carrozzeria alla pressione di un tasto. I fari anteriori sono a led fin dalla versione meno costosa. Nel complesso l'aspetto della Velar è più elegante e filante di quello delle altre Range Rover. L’attenzione ai particolari non va a scapito dell’abitabilità e dello spazio a bordo, come testimonia la distanza fra le ruote anteriori e posteriori molto generosa (280 cm) e il bagagliaio ampio fra 673 litri a oltre 1.700 litri, quanto una station wagon di grosse dimensioni. I materiali interni, come da trazione sulle Range Rover, sono ricercati e di alta qualità. Fra i tanti particolari spiccano i raffinati rivestimenti per i sedili: fanno largo uso di un innovativo tessuto di cotone (ben si sposa con la pelle e gli elementi in legno dell'abitacolo).

TUTTO TOUCH - Nella plancia debuttano però una serie di elementi inediti, che rendono la Range Rover Velar un grosso passo avanti rispetto a tutte le concorrenti. La gestione della maggior parte dei sistemi di bordo è affidata infatti a due schermi sul mobiletto centrale, ampi ciascuno 10 pollici: quello superiore controlla la navigazione e la parte multimediale, quello inferiore il climatizzatore e il sistema per gestire la trazione su fondi a bassa aderenza. Lo schermo più in alto si può inclinare fino a 30° per evitare i riflessi in tutte le condizioni di luce. Il sistema multimediale assume per l’occasione il nome Touch Pro Duo, integra il modulo per la navigazione su internet e si può gestire in parte attraverso un’app per smartphone, che permette di vedere il livello del carburante o le coordinate del parcheggio. 

È SEMPRE UNA RANGE ROVER - Come tutte le auto della casa inglese, anche la Range Rover Velar è concepita per affrontare percorsi fuoristrada di una certa difficoltà e si avvale della trazione integrale, del sistema Terrain Response per ottimizzare l’aderenza su vari tipi di superficie e delle più evolute tecnologie di assistenza alla guida, come la frenata automatica d’emergenza o quella che evita gli sbandamenti.

VIDEO
Land Rover Range Rover Velar
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
63
49
30
34
VOTO MEDIO
3,5
3.51154
260


Aggiungi un commento
Ritratto di Ercole1994
8 marzo 2017 - 11:15
A primo impatto, è molto somigliante alla Range Rover classica. Non mi convince la notevole lunghezza (480 cm), che la porta ad un passo dalla Range Rover Sport (485 cm). Certo, i contenuti sono simili più alla Evoque, ma Land Rover ha fin troppi modelli sovrapponibili in gamma.
Ritratto di car_expert
8 marzo 2017 - 12:32
in realtà i contenuti sono superiori alla range rover sport, e visto i prezzi la velar si inserisce tra i suv di grandi dimensioni come x5 o levante, di fatto la sport viene completamente tagliata fuori fino al prossimo modello che per essere superiore dovrà avere contenuti di livello e sopratutto prezzi da capogiro
Ritratto di Ercole1994
8 marzo 2017 - 14:59
Mah, vedendo le motorizzazioni, è un misto tra Evoque e Sport più che altro. A parità di estetica, preferisco di più la Sport, che è più equilibrata esteticamente.
Ritratto di niko tsi
28 marzo 2017 - 14:04
Simil evoque e sport, purtoppo stanno facendo come mercedes e bmw ,tutte bellissime ma uguali ...pur sempre bellissime !macchina da managere .ne vedremo parecchie a milano !
Ritratto di luperk
8 marzo 2017 - 11:37
veramente mancano proprio le soluzioni delle range più costose. come la barra antirollio attiva che hanno le varie x5, q7 e range rover
Ritratto di luperk
8 marzo 2017 - 11:37
oppure i carboceramici
Ritratto di andrea120374
8 marzo 2017 - 13:10
2
.... eeehhhh ma la Stelvio....
Ritratto di car_expert
8 marzo 2017 - 14:18
prima di confrontarla con la stelvio sappiate che la versione esposta al salone costa 120k e che a parità di motore costa almeno 15k in più, oltretutto la sport da 80k non ha i tanto criticati full led, ma nessuno si è mai lamentato. svegliaaaaaaaa
Ritratto di fastidio
8 marzo 2017 - 13:34
3
non è male ma davvero troppo troppo somigliante alle range sport, evviva la fantasia
Ritratto di torque
8 marzo 2017 - 22:09
Per me è bellissima, ma me l'aspettavo un po' più piccola: con 4,80 metri di lunghezza è davvero simile alla Sport, non sorprende a questo punto che si parli di abitabilità analoga a quest'ultima, visto che di fatto mancano all'appello solo pochi centimetri. Detto questo, trovo l'abitacolo spettacolare e l'estetica elegantissima, quindi la Sport avrà bisogno di fare un enorme passo avanti per la prossima generazione: Range Rover sta impostando standard molto alti. Anche a livello di prezzi.
Pagine