NEWS

Roma è la città dove si usano di più i mezzi privati

7 novembre 2018

Muoversi a Roma? Meglio con auto e scooter. La Capitale perde la sfida sui trasporti: solo il 35% usa i mezzi pubblici.

Roma è la città dove si usano di più i mezzi privati

CAPITALI EUROPEE LONTANE - In nessun'altra capitale europea gli abitanti usano i mezzi privati a lungo come a Roma, dove per il 65% degli spostamenti vengono preferiti auto e scooter rispetto ai mezzi pubblici. Lo dicono i numeri della Relazione 2018 sulla Green economy in Italia, uno studio presentato ieri in occasione di Ecomondo 2018, la principale rassegna in Italia dedicata alle energie alternative e ai mezzi di trasporto puliti. Il dato di Roma è di gran lunga superiore alle capitali europee prese in considerazione: a Londra il 37% degli spostamenti viene “coperto” con un mezzo privato, contro il 30% di Berlino, il 26% di Madrid e il 15,80% di Parigi. Roma non va considerata un'eccezione nel nostro Paese, dove in tutti i casi sono preferiti auto e scooter, tanto è vero che soltanto in otto capoluoghi di provincia si registra una quota inferiore al 50% per gli spostamenti con mezzi privati: le città in questione sono Bolzano, Bologna, Ferrara, Firenze, Milano, Pisa, Torino e Venezia.

L'ARIA MOSTRA IL CONTO - L'uso massiccio di automobili e altri mezzi a motore si riflette sulla qualità dell'aria, che in Italia è lontana degli standard europei: secondo la ricerca, infatti, nel nostro Paese si registra il più alto numero di morti premature legate all’inquinamento dell’aria. Due anni fa in trentatre aree urbane sono stati superati i livelli europei sulle emissioni di PM10, una sostanza nociva per l'uomo emessa durante i processi di combustione e dall'usura di pneumatici, freni e asfalto. L'82% della popolazione italiana, inoltre, vive in aree dove le emissioni di PM10 superano la media massima stabilita dall'associazione mondiale della sanità. Al di là delle situazioni più critiche emerge però un ambito in cui l'Italia spicca a livello europeo. E' quello dei veicoli alimentati con carburanti alternativi a benzina e gasolio, che nel nostro Paese sono il 12,7% di tutte le auto circolanti (in Germania la percentuale è di circa il 4). Lo scenario è ancora migliore restringendo il campo alle automobili e ai furgoncini a gas Gpl o metano, che in Italia sono circa 3,16 milioni, il 53% di tutte quelle presenti in Europa.

Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
7 novembre 2018 - 19:32
Questo che leggo è un dato negativissimo in quanto Roma è la Capitale italiana e i mezzi pubblici non sono affatto efficienti e noto che i turisti davvero rimangono delusi da ciò, andare in Bus è una roulette russa se sei fortunato passa altrimenti vai a piedi, quindi è normale che si facciano una cattiva idea dell'Italia, aggiungo che la metropolitana è sporca buia manco fossimo nel terzo mondo, i treni i regionali veloci spesso fanno ritardo e non sono precisi, esistono ancora treni che dovrebbero essere soppressi vecchi antichi e sporchi. Ci credo che le strade di Roma sono al tracollo per il traffico, ognuno si arrangia come può con l'auto o con lo scooter e le strade sono distrutte e non sicure, spesso ci scappa il morto, poi i politici vengono a parlare di blocchi del traffico, ZTL, targhe alterne, Euro 4 ecc ecc. Sono stato a Roma per due anni ed ho visto ciò.
Ritratto di Alfiere
7 novembre 2018 - 21:23
1
Roma andrebbe commissariata o non se ne esce piu con la politica locale
Ritratto di andrea999
8 novembre 2018 - 03:53
Parigi 2,2M di persone 220km 16 linee 303 stazioni Madrid 3,1M di persone 294km 276 stazioni Londra 8,8M di persone 402km 11 linee e 382 stazioni Berlino 5,1M di persone tra U-Bahn e S-Bahn 25 linee 478Km 339 stazioni. Praticamente la totalità delle strade ha pista ciclabile. Roma 2,8M 59km 2 linee e mezzo e 73 stazioni E' un miracolo che si riesca ancora a circolare.
Ritratto di Paolo-Brugherio
8 novembre 2018 - 10:36
6
E' che noi italiani siamo in ritardo su tutto! A Londra - se non vado errato - la metropolitana esiste fin dai primi del 1900, Parigi ha seguito a ruota... In Italia? La prima metropolitana è stata quella di Milano, inaugurata negli anni '60: un solo tronco, poche decine di stazioni... e stiamo parlando della capitale industriale italiana!
Ritratto di federico p
9 novembre 2018 - 01:27
La metro a Roma l'hanno inaugurata nel 1952 il tratto Laurentina termini
Ritratto di Paolo-Brugherio
9 novembre 2018 - 10:44
6
Non sapevo che la metro a Roma ci fosse fin dal 1952... ma quanto era lunga e con quante stazioni? A Milano il primo tronco attraversava quasi tutta la città, da piazzale Lotto (circonvallazione esterna) fino al confine con Sesto San Giovanni, passando per la Fiera di Milano, la stazione delle Ferrovie Nord, piazza Duomo, il Castello Sforzesco, corso Buenos Aires, piazzale Loreto e tutto il viale Monza, per un totale di 21 stazioni.
Ritratto di Bull 1000
8 novembre 2018 - 08:06
Forse perchè nessuna città al mondo ha un sottosuolo con i reperti storici di Roma?
Ritratto di andrea999
8 novembre 2018 - 10:30
A breve il sottosuolo non sarà compatibile con la vita in superficie... Poi i Romani scrivevano, non troverai sotto terra un altro Colosseo, non se ne parla da nessuna parte. E con i reperti storici che ha non ha neanche la metà dei visitatori di Londra e Parigi, Viene pure dopo Milano. A Dubai i viaggiatori spendono 20 miliardi di dollari l’anno , a Roma 4,5.
Ritratto di 1951
8 novembre 2018 - 11:08
Per forza si usano i mezzi privati. Con i mezzi pubblici per andare da una parte all'altra della città occorrono ore. Le persone ricorrono al mezzo privato per disperazione.
Ritratto di myeclipse
8 novembre 2018 - 11:55
E' vero che la mobilità pubblica è sempre stata gestita dalla politica come un "poltronificio" con le conseguenze che noi romani subiamo ogni giorno ma è anche vero che la gente usa l'auto anche per fare 200 metri. L'unica soluzione è bloccare il traffico privato, (con le dovute eccezioni ma con assoluta severità) e dotare i mezzi pubblici di opportune carrozze per darci la possibilità di muoverci in bici.
Pagine