NEWS

A Roma le prime strisce pedonali a led

29 luglio 2018

In una via della capitale sono entrati in funzione i primi attraversamenti pedonali segnalati con luci a led annegate nell’asfalto.

A Roma le prime strisce pedonali a led

NOVITÀ TECNICA - A Roma, all’incrocio tra via dell’Amba Aradam e Porta Metronia, da ieri le strisce pedonali sono illuminate. Non dai diffusi lampioni che concentrano il fascio di luce sugli attraversamenti per i pedoni, ma con led inseriti in pannelli a loro volta “annegati” nell’asfalto. Il risultato è una piena visibilità notturna, a tutto vantaggio della sicurezza. L’intervento era stato deciso nei mesi scorsi anche in conseguenza delle polemiche e delle proteste conseguenti a un incidente in cui aveva perso la vita una ragazza romana, investita appunto sulle strisce. L’installazione era iniziata a maggio e ieri sera i led sono stati “accesi”. 

IN VISTA DI ALTRE INSTALLAZIONI - La soluzione migliora la sicurezza dell’incrocio e l’amministrazione comunale è intenzionata a valutare gli esiti di questo primo caso per decidere l’installazione dei led anche in attraversamenti pedonali di altri incroci della città. Il progetto dell’insediamento dei led invia dell’Ambra Aradam e Porta Metronia comprende anche altre misure, come nuovi semafori, sistemazione e ampliamento delle aree pedonali, la riduzione del traffico consentito nelle zone ZTL (anche con esclusione dei pullman turistici), la messa in funzione di ulteriori dispositivi per il rilevamento della velocità.

Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
29 luglio 2018 - 18:28
si potrebbero mettere anche nelle buche per evidenziarle e presso i cassonetti ricolmi...
Ritratto di Agl75
29 luglio 2018 - 21:13
Ahahah... ho sentito che i volontari che evidenziavano le buche con vernice colorata, rischiano una sanzione oltre ai costi di rimozione vernice. Una città in totale presa al delirio
Ritratto di alex_rm
29 luglio 2018 - 22:15
Un problema molto serio questo delle buche(penso che può o meno lo sia a livello nazionale)io ho paura ad andare in bici o in moto ed anche in auto si rischiano danni di migliaia di euro ed anche incidenti pericolo che aumenta con la pioggia che le copre e non le fa vedere.
Ritratto di flavio84
30 luglio 2018 - 13:03
Hai detto una enorme verita!!!!
Ritratto di Claus90
29 luglio 2018 - 19:00
Sono molto più visibili queste strisce e inducono a rallentare anche se non passa nessuno in quanto sono luminose, ma temo che in Italia sia tutto finalizzato alla speculazione quindi ne istalleranno tantissime malfunzionanti oppure quelle poche funzionanti saranno abbandonate alla sorte.
Ritratto di Santhiago
30 luglio 2018 - 11:21
Vero.. mi chiedo se almeno in termini di sicurezza siano veramente meglio queste di un semplice lampione, ma ho i miei dubbi
Ritratto di Fxx88
29 luglio 2018 - 21:43
4
Due mesi per installare dei pannelli led nell'asfalto?? Per il 2300 forse hanno finito la città! Certo è che se risolvessero prima il problema delle buche sarebbe meglio...
Ritratto di Fxx88
29 luglio 2018 - 21:44
4
Poi basta un buon lampione e la vernice catarifrangente e le strisce sarebbero già visibili. Il problema non è delle strisce ma dell'italiano medio per il quale vige la legge del più forte in strada anziché il codice.
Ritratto di giuggio
30 luglio 2018 - 17:53
esatto, lampione e vernice catarifrangente e ottieni lo stesso risultato, spendendo dieci volte meno (non ho certo fatto i conti, ma immagino). Altra domanda: quanto reggeranno le piastre trasparenti col passaggio continuo delle auto e dei mezzi pesanti? Boh...
Ritratto di ELAN
30 luglio 2018 - 18:14
1
Tutto mktg politico.
Pagine