Salone di Torino: il bilancio dell’edizione 2018

11 giugno 2018

Sono stati 600.000 i visitatori della 4° edizione. Il prossimo anno il salone si svolgerà sarà dal 19 al 23 giugno.

Salone di Torino: il bilancio dell’edizione 2018

TANTA AFFLUENZA - Dopo cinque giorni ricchi di attività, incontri e raduni si è conclusa alle 24.00 di ieri l'edizione 2018 del Salone dell'automobile di Torino Parco Valentino, la rassegna gratuita inaugurata nel 2015 in cui sono previste un'area di esposizione all'aperto per i nuovi modelli e una parte di raduni e incontri fra proprietari di supercar e modelli "storici". La formula della manifestazione continua ad essere molto apprezzata e quest'anno i visitatori sono stati circa 600.000, stando a quanto rivelato dagli organizzatori, che a differenza delle scorse edizioni quest'anno sono stati "traditi" dal meteo: nei primi giorni non è stato sereno e giovedì ha addirittura grandinato. È forse per questo motivo che i visitatori sono stati 100.000 in meno dell'anno scorso. Nel weekend però tutto è andato liscio e alla presenza di 200 equipaggi si è svolto domenica il Gran Premio del Valentino, la rievocazione della gara che fra il 1935 e il 1955 si è svolta fra i viali del parco in cui è ambientato il Salone.

A FINE GIUGNO - Gli organizzatori non hanno perso tempo e sono già proiettati all'edizione 2019, che inizierà circa 2 settimane dopo rispetto a quanto avvenuto finora nel tentativo di far crescere ulteriormente il pubblico: i giorni da segnare sul calendario sono dal 19 al 23 giugno 2019, quando le scuole saranno già chiuse e le famiglie potranno arrivare così anche da più lontano.

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
11 giugno 2018 - 13:13
Ci sono stato sabato pur venendo da Venezia, davvero un must per gli appassionati e non solo. Per me ci sono state anche di più di 600.000 persone. Del resto il biglietto era da mostrare solo per entrare nell'esposizione del castello: i prototipi di Giugiaro la cosa che valeva da sola centinaia di km di viaggio. In ogni caso gli stand delle Case tedesche ed italiane mi sembravano sottotono e banali con auto già " vecchie" e status symbol semplicemente perché magari non puoi averle, mentre gli altri proponevano novità molto più sorprendenti. Gli stand dei designer... Be unici al mondo forse!
Ritratto di kualalumpur
14 giugno 2018 - 22:17
Spettacolare....specialmente la parata in via.Roma (la via più bella d'Italia..) e le interviste "volanti" ai designer di fama mondiale....