NEWS

Scontro frontale: concorso di colpa per chi subisce l’invasione di corsia

30 aprile 2012

In caso d’incidente con scontro frontale per invasione di corsia, anche chi la subisce può essere ritenuto colpevole se non viaggia sul margine destro: lo ha sancito la Cassazione.

CONCORSO DI COLPA - Guidare tenendo la destra: il codice della strada parla chiaro e non perdona. Questa la morale della sentenza della Cassazione numero 14461 del 2 febbraio 2012, depositata il 16 aprile. Infatti, se si verifica un frontale, anche chi subisce l’invasione di corsia può essere considerato responsabile del sinistro, qualora non viaggi sul margine destro della strada: così ha stabilito la Corte suprema. Che, occupandosi di un incidente mortale, dice sì al concorso di colpa: chi ha invasola corsia avrà la responsabilità maggiore, ma anche l’altro guidatore dovrà farsene carico.

DESTRA RIGOROSA
- Secondo i giudici, l’automobilista “ha violato un preciso comportamento previsto dall’articolo 143 del codice della strada: ‘I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera’”. E le norme che riguardano la “destra rigorosa”, continua la Cassazione, sono preziose proprio per evitare incidenti nel caso in cui un altro guidatore “invada la mezzeria non di sua competenza”.

Scontro frontale: concorso di colpa per chi subisce l’invasione di corsia. Sei d’accordo?
No
89%
  • No
    89%
  • 11%



Aggiungi un commento
Ritratto di Bmw Xdrive
30 aprile 2012 - 13:52
secondo me non è giusto.
Ritratto di FED 88
30 aprile 2012 - 13:58
Concordo
Ritratto di albertomartinelli
2 maggio 2012 - 16:49
ipotizziamo che devo schivare una buca,perche' di buche ce ne sono abbastanza ed io solo perche sono in giro con l'auto o vado a lavorare con la massima cautela e scivando la buca ma restando nella mia carreggiata devo anche essere incolpato perche' non ho tenuto il lato destro. MA MI FACCIA IL PIACERE.
Ritratto di Bmw Xdrive
2 maggio 2012 - 17:47
su tutti i commenti che hai scritto. :-)
Ritratto di Mercedes-E
2 maggio 2012 - 18:34
super sbagliato,meglio lasciar stare il discorso incidenti!!e adesso devo togliere la mia immagine profilo!
Ritratto di mass323
2 maggio 2012 - 19:52
d'accordo anch'io
Ritratto di gig
30 aprile 2012 - 15:46
Concordo
Ritratto di Carlo Recla
2 maggio 2012 - 15:38
Credo occorra entrare nella logica di chi trascorre il suo tempo dietro una scrivania: saprà leggere e scrivere, ma spesso si fa trasportare dagli autisti o, ben che vada, percorre poche migliaia di chilometri all'anno. Costoro leggono il Codice della Strada, che sancisce che un guidatore deve evitare incidenti... non si rendono conto che difficilmente qualcuno va in giro allo scopo di fare (o in questo caso subire) incidenti. Ma siccome a pensar male talvolta s'indovina, forse dietro una simile decisione non c'è la stupidità che a prima vista appare: le Compagnie assicurative, sempre pronte ad addossare ai pochi imbroglioni le responsabilità degli aumenti del premio, possono lucrare non solo sui risarcimenti, ma avere un buon motivo per farci retrocedere nella classe di merito... non a caso, nei sinistri, il concorso di colpa viene sempre più spesso applicato.
Ritratto di marpin
5 maggio 2012 - 23:52
purtroppo sempre di più la magistratura è al servizio delle assicurazini.
Ritratto di albertomartinelli
2 maggio 2012 - 16:44
lo trovo banale,perche' se tutti facciamo attenzione,non ci distraiamo,ci concentriamo sulla guida e sulla strada,non succederebbe nessun incidente,Ma in questa maniera non si punisce chi si distrae causando danni agli altri,ma addirittura io inizio ad aver paura ad uscire in macchina perche per tutta l'attenzione che ci posso mettere guidando con la massima attenzione nella mia carreggiata,facendo attenzione a non invadere la corsia degl'altri,mi arriva un testina addosso ed io saro' resposbile della morte per ipotesi di persona in maccchina con me!!!!!!!!! quindi per la legge saro anche condannabile!!!!!!???????? come disse toto MA MI FACCIA IL PIACERE. confrontiamo il nostro codice della strada con quello degl'altri paesi europei.
Pagine