NEWS

Scooter a rischio sulle strade di Miami

9 maggio 2018

Il comune di Miami propone di limitare il noleggio degli scooter viste le numerose infrazioni causate dai tanti turisti indisciplinati.

Scooter a rischio sulle strade di Miami

MOBILITÀ PROBLEMATICA - Una delle località turistiche più famose e visitate al mondo, Miami, e il suo perenne problema della mobilità, la particolare geografia della Florida che non aiuta e che vede milioni di persone ammassate lungo la costa, tra canali, baie e acqua dappertutto, con gli automobilisti costretti a percorrere un numero limitato di ponti verso le spiagge o viaggiare sulla I-95, l’unica arteria principale Nord-Sud, che nonostante sei corsie di marcia in entrambe le direzioni è spesso bloccata dai micidiali ingorghi delle ore di punta o da frequenti incidenti. Trasporto pubblico praticamente inesistente e aggiungiamoci anche l’idea di disputare un Gran Premio di Formula 1 a downtown negli anni a venire, giusto per complicare ulteriormente la situazione traffico attorno alla Biscayne Bay. Almeno i turisti che scelgono di rimanere lungo le spiagge, magari noleggiando uno scooter per godersi il sole della Florida con il vento tra i capelli, saranno esenti dai problemi che affliggono i pendolari e gli abitanti di Miami. Non proprio…

TROPPI TURISTI IRRESPONSABILI - Il noleggio scooter, in particolare quello della Vespa simbolo del “Made in Italy”, è stato fino ad ora una delle soluzioni più utilizzate e ricercate dai visitatori di Miami Beach, per evitare quanto più possibile il traffico e per spostarsi rapidamente tra le zone turistiche più conosciute e frequentate dai Vip. Ma il recente aumento di incidenti e infrazioni commesse sulle due ruote ha portato le amministrazioni locali a rivedere le regole sulla circolazioni degli scooter per le strade di Miami. Possibile un blocco totale dei noleggi per l’intero mese di giugno e per il lungo weekend di Memorial Day (quest’anno dal 26 al 28 maggio), due dei periodi più affollati per la capitale del turismo balneare d’America. Sono state centinaia infatti le infrazioni registrate e le multe emesse nello scorso mese di marzo durante il picco dello “spring break”, il periodo delle vacanza studentesche, tant’è vero che la polizia di Miami ha umilmente dichiarato di non riuscire a tenere il passo nel cercare di arginare i pericoli causati dai numerosissimi scooter.

VOTERÀ IL CONSIGLIO - È vero che turisti irresponsabili si rendono spesso protagonisti di azioni alquanto pericolose, sfrecciando a tutta velocità per l’affollata Collins Avenue o addirittura percorrendo la pista ciclabile di fronte agli hotel in Art Deco di Ocean Drive ma, dichiarano i titolari dei noleggi, il danno economico sarebbe sproporzionato rispetto all’azione di una minoranza dei clienti. Il consiglio comunale di Miami Beach ha fissato la data del 16 maggio per la votazione sui divieti proposti ma state tranquilli, la Vespa non scomparirà dalle strade ma rimarrà sempre il mezzo preferito da chi vuole divertirsi sotto il sole, anche a Miami. 



Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
9 maggio 2018 - 19:19
4
agli americani sta proprio antipatica la Vespa, prima i dazi, mo le limitazioni per colpa della stupidità umana...eppure è una delle cose più belle gironzolare nel caldo della Florida con le Ali sotto i piedi...
Ritratto di Fr4ncesco
9 maggio 2018 - 20:06
Non capisco i turisti, andare a Miami e girare in scooter. Ma noleggiate una Mustang o una Camaro convertibili, rigorosamente V8 e visitatevi la Florida.
Ritratto di MAXTONE
10 maggio 2018 - 09:48
1
Ma infatti lo scooter è una cosa da europei, io in California ne avrò visti si e no due: Una era una vespa d'epoca blu anni 60 tipo Vacanze Romane a Long Beach di un signore molto anziano, l'altra una di quelle attuali ed era della vicina di casa di un amico mio a West Hollywood, poi stop. Gli scooteroni invece non esistono proprio. E il relax degli automobilisti ci guadagna enormemente, altro motivo per il quale ho sempre sognato di vivere negli USA.
Ritratto di alex_rm
10 maggio 2018 - 11:00
Negli USA non sono diffusi questi scooter e maxi scooter le loro città hanno grandi spazi(non ci sono stradine come in Europa) i costi delle auto(ed il loro mantenimento e molto più basso che da noi e si può guidare un auto normale da 16 anni).ed anche in città con molto traffico come NY cimarono i mezzi pubblici che funzionano bene. Perciò l’uso di questi scooter e più un vezzo dei turisti(europei e non)per loro abitudine
Ritratto di otttoz
10 maggio 2018 - 07:45
farli elettrici,dotarli di adas e limitatore di velocità?
Ritratto di Blueyes
10 maggio 2018 - 09:24
Boh, quando sono andato io non ho notato nè tutti questi scooter, nè infrazioni particolari, nè tantomeno questo famigerato traffico. Pure il trasporto pubblico esiste ed è abbastanza efficiente, mi sembra un articolo un po' campato per aria.