NEWS

Questo nuovo olio piace pure… al Cavallino

16 aprile 2014

La Shell mette in commercio il nuovo lubrificante sintetico Helix Ultra, estratto dal gas naturale: è stato scelto anche per le Ferrari di serie.

Questo nuovo olio piace pure… al Cavallino
TECNICA INNOVATIVA - La Shell ha presentato Helix Ultra, un olio sintetico ricavato dal gas naturale (grazie alla tecnologia PurePlus) che può essere impiegato in tutti i motori, dai meno recenti a quelli delle più sofisticate sportive (viene utilizzato nelle Ferrari prodotte di serie), e con qualsiasi carburante. La tecnica di produzione, del tutto innovativa, è stata ideata e messa a punto nel centro ricerche di Amsterdam, dove sono state scoperte sostanze in grado di agire come catalizzatori per controllare e accelerare il processo di trasformazione. 
 
IMPIANTO A “KM ZERO” - Per mantenere intatte le caratteristiche del gas e non correre il rischio di inquinarlo con impurità, la sua trasformazione deve avvenire immediatamente dopo l'estrazione: così la compagnia petrolifera ha realizzato nel Qatar, a ridosso dei giacimenti, un impianto gigantesco (il più grande al mondo per questa lavorazione), che  ha una superficie pari a 250 campi di calcio. Per costruirlo è stata impiegata una massa d’acciaio sufficiente a realizzare dieci Tour Eiffel.
 
IL FUTURO È SINTETICO - Investire in questi processi produttivi è una sfida ma anche un business: la compagnia, infatti, stima che i consumi di oli sintetici aumenteranno in futuro perché le loro caratteristiche si sposano con le richieste di lubrificanti ad alta efficienza e in grado di contribuire alla riduzione dei consumi. Helix Ultra, infatti, è meno volatile (si dimezzano i rabbocchi); protegge il motore, in quanto ha un attrito inferiore e una viscosità stabile a tutte le temperature; e, secondo la Shell, preserva anche il portafoglio (con una riduzione dei consumi di carburante stimata fino al 3%).
 
MOTORE PULITO - Come altri lubrificanti della Shell, anche questo Helix Ultra contiene additivi, selezionati e bilanciati, che prevengono la formazione di depositi (secondo i test, si dimezzano). I prezzi, nonostante l’elevato contenuto innovativo, saranno superiori a quelli di un olio “tradizionale” dal 7 al 9 per cento.




Aggiungi un commento
Ritratto di domycol
16 aprile 2014 - 18:06
Hyundai ci ha visto bene ad indicarlo come olio raccomandato per le sue auto!
Ritratto di Montreal70
17 aprile 2014 - 01:00
Ma, quello normale non si chiamava già helux ultra? Costa pure poco!
Ritratto di mArCo1928
17 aprile 2014 - 10:28
fanno vedere un'immagine nei comunicati stampa e nel sito poi vai a comprarlo e la raffigurazione è diversa. certo che son proprio dei cretini eh
Ritratto di domycol
17 aprile 2014 - 23:11
forse il sito doveva essere aggiornato. A me compare http://www.shell.it/products-services/solutions-for-businesses/consumer-lubricants/cars/helix-range/helix-fully-synthetic/ultra-5w40.html