NEWS

Si abbassano i prezzi dei carburanti in risposta al calo dei consumi

27 ottobre 2012

Tutte le fonti concordano nel registrare un certo ridimensionamento dei prezzi alla pompa di benzina e gasolio. Merito della situazione internazionale del settore ma anche della forte riduzione dei consumi, che si cerca di arginare appunto con prezzi meno pesanti.

TREND POSITIVO - Il prezzo del petrolio in calo, la riduzione dei consumi dall’altro, stanno provocando una tendenza al ribasso dei prezzi dei carburanti alla pompa. Finalmente. L’altro giorno l’Eni ha abbassato il suo prezzo per la benzina di 2 centesimi al litro, e poco dopo anche le altre compagnia hanno preso analoghe decisioni. La tendenza virtuosa è confermata anche dal fatto che fino a pochi mesi fa, i rilevamenti sul territorio mettevano in luce circa 120 distributori che vendevano la benzina a oltre 2 euro al litro; ora ne sono rimaste poche unità. E calano prezzi in generale.

PREZZI IN CALO PER TUTTI - Staffetta Quotidiana, che monitorizza giorno per giorno l’andamento del commercio dei prodotti petroliferi, l’altro giorno stimava il prezzo medio della benzina in 1,86 euro mentre il gasolio era a quota 1,79. Per la testata specializzata Quotidiano Energia il prezzo più conveniente è quello praticato dall’Eni, con 1,850 euro per un litro di benzina. Un poco più alti sono i prezzi delle altre compagnie, fino a un massimo di 1,864 euro della Q8. Ancora più positivo è il dato riportato dall’Unione petrolifera e dal Ministero per lo Sviluppo Economico, per i quali il prezzo medio nazionale della benzina, al 15 ottobre, era di 1,845 euro al litro. Da aggiungere che i distributori senza marchio fanno segnare un prezzo medio di 1,730 euro per litro di benzina. Quanto al gasolio il prezzo medio è di 1,750 euro/litro. 

MARGINI DI RIDUZIONE - Il leggero abbassamento dei prezzi praticato praticato, per le Compagnie non rappresenta né un sacrificio né un regalo agli automobilisti. Le ultime analisi del settore elaborate pochi giorni fa da Nomisma Energia, autorevole istituto di studi economici, hanno messo in evidenza un ampio margine di profitto per le compagnie. L’ultima analisi effettuata dall’istituto ha fissato in 1,77 euro il prezzo ottimale della benzina; questo sulla base del costo del greggio, del cambioo euro-dollaro , delle varie tasse e balzelli statali e ovviamente il margine per i vari operatori della filiera. In realtà il prezzo medio alla pompa lo stesso giorno era di 1,84 euro. Comunque sia, quello che più conta è che si tratta comunque di valori inferiori a quelli di un paio di mesi fa.

RISPOSTA AI CONSUMI IN CALO - Le ragioni di questa tendenza dell’ndustria petrolifera  sono diverse, ma tra di esse sicuramente pesa la volontà di recuperare un po’ dei consumi perduti, soprattutto per il forte aumento dei prezzi alla pompa. A settembre le statistiche dell’Unione Petrolifera hanno evidenziato un calo dei consumi del 14,8%, con la benzina scesa addirittura del 18,2%. Nei nove mesi da gennaio a settembre la contrazione del consumo di benzina è stata del 10,7%, quella del gasolio del 9,9%. E non si può non rilevare che questi ultimi numeri evidenziano come a settembre i consumi abbiano subito un ulteriore forte rallentamento rispetto ai mesi precedenti. 

Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
27 ottobre 2012 - 15:09
4
??
Ritratto di Motorsport
28 ottobre 2012 - 00:09
xchè lo stato non abassa le tasse sulla benzina???? non si puo andare avanti tutta la vita con il prezzo della benzina a 1,80 e veramente troppo... forse il prezzo più alto al mondo.....
Ritratto di @lex.77
29 ottobre 2012 - 10:21
ieri a lecce, distributore q8 self-service, diesel al MODICO prezzo di 1,658 al litro. Davvero un affarone di questi tempi!..Mi chiedo se la CASTA conosce il prezzo dei carburanti...magari no, perchè poverini la benzina la trovano già magicamente nel serbatoio!!!! W l'Italia
Ritratto di TurboCobra11
27 ottobre 2012 - 17:11
Il brutto è che ci si rende conto di essere un poco deficienti(dal latino deficere, mancare di qualcosa, non è una parolaccia e non mi potete cacciare) infatti come l'ho visto ho detto: Evvai, per poi pensare un istante dopo, Evvai un cavolo, 3-4 anni fa si era arrivati a 1.07, mannaggia. Però se pur ridotti sempre consumi sono, percui tocca farla, e si va dove costa meno, anche se il meno è sempre troppo. ...Saluti
Ritratto di lucios
27 ottobre 2012 - 19:38
4
...dalle mie parti diesel 1,77, benzina 1,84 al self
Ritratto di TurboCobra11
27 ottobre 2012 - 23:17
Al distributore del supermercato, era 1.698, errore. Diesel a 1.618. Gli altri su 1.78 circa in su la benza. Infatti tutti vuoti e quello del supermercato 5 minuti di fila con 12 pompe + Gpl. ...Ciao!
Ritratto di lucios
28 ottobre 2012 - 02:10
4
.....ESSO, la più economica dalle mie parti, benzina a 1.843... dalle mie parti siamo figli di un Dio minore....non esistono supermercati con pompe......magari......
Ritratto di TurboCobra11
28 ottobre 2012 - 12:28
da noi ha aperto a primavera, e anche un'altra marca dovrebbe aprire entro qualche anno, così si dice, più c'è un no logo da alcuni anni che aveva abbassato i prezzi e adesso c'è un IP self per 24 ore, senza gestore che ha prezzi in linea con il supermercato, il tutto sparso in 3 diversi punti della città. Anche se come al supermercato di file negli altri non ce ne sono. Comunque so che la catena che ha aperto il distributore da noi arrivando a 11 distributori, ha 48 domande in attesa di accettazione, solita burocrazia che dura anni e anni, e da noi visto che il sindaco era volenteroso di dare il permesso, per abbassare i prezzi per i cittadini, addirittura l'Eni che ha 8-9 distributori, di cui 3 vicini al super, aveva fatto anche un esposto urgente al presidente della Repubblica! Solite Lobby, ma che non resisteranno a lungo, contro le catene della grande distribuzione che sono forti e i prezzi che stanno dalla parte di queste ultime. ...Ciao!
Ritratto di romeopl
29 ottobre 2012 - 12:03
Benzina a 1,749 alla Esso, non ci volevo credere...
Ritratto di 911 Carrera
28 ottobre 2012 - 02:20
La avviso che x tali atteggiamenti rischia il bannamento dal sito, il suo termine potrebbe essere percepito come OFFENSIVO, ci metta almeno 1 @, oppure 2 o 3 ///, cosi resta un insulto palese non celato...inoltre la sua spiegazione resta offensiva nei confronti della redazione, gli sta dando dei... cosa?..mediti.
Pagine