NEWS

Skoda Enyaq iV: i bozzetti degli interni

Pubblicato 29 luglio 2020

La Skoda dà un’idea di come sarà l’abitacolo della sua prima auto elettrica, la Enyaq iV, ispirato ad una moderna e accogliente casa.

Skoda Enyaq iV: i bozzetti degli interni

LINEE PULITE - In attesa della presentazione, che si svolgerà l’1 settembre 2020, vengono svelati nuovi dettagli della Skoda Enyaq iV, crossover elettrica di medie dimensioni che sarà in consegna all’inizio del 2021. Il costruttore mostra un bozzetto della plancia che si ispira ad una moderna abitazione e privilegia la pulizia dell’insieme, nonché gli accostamenti fra colori e materiali: tutto è in sintonia per rendere l’ambiente ospitale e accogliente. Grande cura è stata dedicata al tessuto dei sedili, perché il 40% è stato realizzato con lana vergine e il restante 60% con poliestere riciclato proveniente da bottiglie di plastica. Anche i sedili in pelle sono “green”: per la conciatura del cuoio, al posto dei prodotti chimici è stato utilizzato un estratto di foglie di ulivo.  

TOCCO DI MODERNITÀ - La plancia della Skoda Enyaq iV offre un tocco di modernità sotto forma del sistema multimediale con schermo touch di 13” montato verso l’alto nella plancia. Presente anche l’head-up display, pure del tipo a realtà aumentata: oltre a proiettare sul parabrezza le informazioni utili alla guida, sovrappone alla strada le frecce del navigatore satellitare, in modo da aiutare il guidatore a non sbagliare nemmeno una svolta. Sotto la consolle centrale è presente un vano porta-oggetti. Inoltre, grazie al pavimento piatto e al passo di ben 277 cm (è la distanza fra il centro delle ruote anteriori e posteriori), non dovrebbe mancare l’agio per i piedi dei passeggeri. Anche il bagagliaio si annuncia generoso: la capacità minima è di 585 litri. 

TANTE VERSIONI - Basata sul pianale MEB con passo allungato (disegno qui sopra), la Skoda Enyaq iV è lunga 465 cm e verrà offerta con batterie di 55, 62 e 82 kWh. Le versioni con la trazione e il motore posteriori hanno 148, 179 o 204 CV, mentre quelle con un secondo motore alloggiato anteriormente e il 4x4 sono di 265 o 306 CV. A seconda del motore e delle batterie, l’autonomia varia da un minimo di 350 km ad un massimo di 500 km.

> SKODA ENYAQ IV: QUI PER SAPERNE DI PIÙ



Aggiungi un commento
Ritratto di Kranio71
29 luglio 2020 - 16:07
Ma per quanto riguarda i nomi delle auto, prendono un po di lettere a casaccio e le mischiano?
Ritratto di Giuliopedrali
29 luglio 2020 - 18:52
Si.
Ritratto di fastidio
30 luglio 2020 - 12:57
5
usano gli scarti di scarebeo
Ritratto di GeoSoft
30 luglio 2020 - 14:43
E' una gara che hanno da tempo con i dipendenti Ikea
Ritratto di AndyCapitan
31 luglio 2020 - 01:49
i nomi delle auto skoda derivano da parole delle tribu' INUIT che abita nell'emisfero nord ....ad esempio kamiq indica “qualcosa che si adatti perfettamente a ogni situazione, quasi fosse una seconda pelle”.
Ritratto di fastidio
31 luglio 2020 - 13:43
5
@AndyCapitan ok ma forse potrebbero pensare che il resto del mondo non conosce questo linguaggio incomprensibile. Immagina il vigile a fare una multa e deve scrivere il nome? O un meccanico generico che scrive il nome del modello sulla scheda lavoro..
Ritratto di Arreis88
29 luglio 2020 - 22:13
E già. È proprio così che vorrei fosse casa mia.....
Ritratto di Meandro78
30 luglio 2020 - 08:37
Ennesimo sperpero di denari di VW che farebbe meglio a conservare prima del grande tonfo.
Ritratto di Oxygenerator
30 luglio 2020 - 09:49
Bella. C’è da dire che questi bozzetti disegnati son sempre belli. Vedremo. Grossina anche questa....
Ritratto di S.A.
30 luglio 2020 - 17:05
Per me l' "accogliente casa" è qualcosa come gli interni di Lancia Thesis, Maserati Quattroporte, Ferrari 612....... Non Ikea.