Skoda Vision iV: i primi bozzetti

13 febbraio 2019

Al Salone di Ginevra la Skoda porterà la concept car che anticipa la crossover con motore elettrico che vedremo nel 2020.

Skoda Vision iV: i primi bozzetti

UNO SGUARDO AL FUTURO - Per l’imminente Salone di Ginevra (in programma dal 7 al 17 marzo) la Skoda ha preparato un tris di proposte di rilievo. Due sono modelli pronti per il mercato, la compatta Scala e la piccola Kamiq. La terza è invece la concept car Skoda Vision iV, che prefigura quello che sarà il futuro “elettrico” della Skoda. La casa ceca ha cominciato a suscitare la curiosità diffondendo due disegni della concept, che rivelano una personalità forte e sportiva. La sagoma è quella di una crossover-coupé con la personalità delle auto che dispensano emozioni forti. 

OBIETTIVI A ZERO EMISSIONI - La prima cosa che rende rimarchevole la Skoda Vision iV è il fatto che la proposta va a introdurre il programma “elettrico” della Skoda per i prossimi anni. Un programma importante visto che la casa ceca ha annunciato di avere in programma più di 10 modelli elettrici per il 2022. E il programma ha tempi stretti: come prodotti per il mercato, già quest’anno arriveranno la Skoda Citigo 100% elettrica e la Superb PHEV ibrida plug-in. Poi nel 2020 sarà la volta del primo modello elettrico della Skoda realizzato sulla base della piattaforma MEB, sviluppata dal gruppo Volkswagen per i suoi marchi. E la Skoda Vision iV prefigura proprio questo modello di serie, ancora meglio del precedente prototipo, la Skoda Vision E dello scorso anno

SPICCATA PERSONALITÀ - La Skoda Vision iV ha una calandra dalle linee tendenti al verticale, ma ben raccordate con il resto del frontale. Frontale che dei disegni della Vision iV appare caratterizzato da un netto elemento luminoso a led che unisce i gruppi ottici lungo tutta la larghezza della vettura. Una soluzione adottata anche per la parte posteriore. Altri elementi che contribuiscono alla forte identità della Vision iV sono le linee dei passaruota e più in generale il profilo longitudinale che autorizza il riferimento al genere coupé. Una strizzata d’occhio è anche l’assenza degli specchietti retrovisori, sostituiti da telecamere, per di più montate su due supporti che evocano la pinna degli squali.





Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
13 febbraio 2019 - 19:14
Soliti orridi bozzetti con enormi ruote senza gomme e linee di cintura ad altezza grattacielo...
Ritratto di Giuliopedrali
13 febbraio 2019 - 21:49
Saranno orridi i bozzetti, magari fossero così le Skoda di tutti i giorni...
Ritratto di marcoluga
13 febbraio 2019 - 22:57
2
Promette molto bene. Speriamo.
Ritratto di Dr.Torque
14 febbraio 2019 - 09:18
Quindi Skoda farà auto aggressive dalle linee spigolose e taglienti. Bene! Invece Seat farà auto aggressive dalle linee spigolose e taglienti. E poi c'è audi che farà auto aggressive dalle linee spigolose e taglienti. Senza dimenticare VW che un marchio che tende a fare auto aggressive dalle linee spigolose e taglienti. Cari dirigenti tedeschi oltre che essere noiosi dimostrate anche scarsa intelligenza.
Ritratto di Metalmachine
14 febbraio 2019 - 13:04
1
Ti quoto in tutto ...
Ritratto di Sepp0
14 febbraio 2019 - 12:08
Quando sarò re del mondo anche il solo pensare di disegnare un bozzetto con ruote senza gomme sarà punibile con la morte.