Skoda Vision RS: la berlina che non c'era

01 ottobre 2018

Il prototipo Vision RS anticipa l'erede della Skoda Rapid, oltre a chiarire come saranno le future Skoda più sportive.

Skoda Vision RS: la berlina che non c'era

TAGLIA MAGGIORATA - Dietro l'apparenza del grintoso prototipo Skoda Vision RS si nasconde la berlina compatta erede della Skoda Rapid,  una cinque porte in vendita dal 2012 che non ha mai ottenuto il successo sperato. La casa del gruppo Volkswagen ha deciso pertanto di voltare pagina e mostra in anteprima qui al Salone dell'automobile di Parigi cos'ha in mente per il nuovo modello, che dovrebbe essere sarà una classica cinque porte rivale delle Kia Ceed, Peugeot 308 e Volkswagen Golf. Il prototipo Skoda Vision RS è lungo 436 cm, 6 in più della Rapid, ma sono la larghezza e soprattutto la distanza fra le ruote a far capire che la nuova berlina avrà un abitacolo molto più arioso: la larghezza cresce infatti di 11 cm (dai 170 cm ai 181 cm della Vision RS) e il passo aumenta da 260 a 265 cm. Il baule è di 430 litri, in linea con le esigenze di una famiglia, mentre l'abitacolo a quattro posti evidenzia l'indole sportiva dell'auto.

SI FA NOTARE - Lo stile è in linea con le ultime vetture della Skoda, quindi davanti troviamo il cofano ricurvo, la grande mascherina a sviluppo orizzontale e fari a led di forma triangolare. Dietro invece si fa notare il dettaglio nero sul portellone, che fa sembrare il lunotto più grande. La Skoda Vision RS è dotata di appendici e personalizzazioni che troveremo sulle prossime Skoda RS, l'allestimento più sportivo della casa ceca, che a giudicare dal prototipo avranno una cornice della mascherina più spessa, grandi aperture di raffreddamento nei fascioni e accattivanti particolari rossi. L'aspetto della Skoda Vision RS è insomma più deciso rispetto alla Octavia RS, che pur avendo un potente motore a benzina da 245 CV non fa capire quello di cui è capace.

POTENTE E PULITA - La Skoda Vision RS si annuncia interessante non soltanto perché mostra come sarà fatto un modello inedito, ma perché è dotata di un motore ibrido che potremmo vedere sui modelli di serie del gruppo Volkswagen. Al benzina 1.5 TSI da 150 CV si abbina infatti un modulo elettrico d 102 CV, alimentato da una batteria agli ioni di litio in grado di immagazzinare 13 kWh di energia (si può ricaricare in due o quattro ore). I due motori sviluppano insieme 245 CV. La Skoda parla di un'autonomia a zero emissioni nell'ordine dei 70 chilometri, oltre ad un tempo di 7,1 secondi sullo 0-00 km/h e ad una ripresa da 80 a 120 km/h in 8,9 secondi per la Vision RS. Grazie all'impiego del motore elettrico, che azzera i gas allo scarico quando si viaggia a batterie, la berlina emette in media 33 g/km di anidride carbonica. 

TU PARLI, LEI FA - La Skoda Vision RS è rivestita all'interno con materiali riciclati, a partire dai tappetini messi a punto con fibre ricavate dalle foglie dell'albero dell'ananas. Non mancano però dettagli in fibra di carbonio, come ad esempio il tunnel centrale dell'abitacolo, ma nell'abitacolo si trovano anche dettagli in vetro. Nel sistema multimediale della Vision RS è integrato l'assistente vocale Amazon Alexa, a cui si potrà chiedere quanto carburante è presente nel serbatoio o di alzare e abbassare i vetri laterali.

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
1 ottobre 2018 - 13:18
4
Molto bella, la mia considerazione di Škoda aumenta di giorno in giorno
Ritratto di Alfiere
1 ottobre 2018 - 13:41
1
Non male ma ripeto, qui sembra che vogliano far campare tutto il gruppo sull'immagine del brand audi. Può andar bene perchè funziona, ma è pericoloso, perchè leghi il successo a un solo fattore invece che diversificare l'offerta. Guardatela, potrebbe benissimo essere una A3.
Ritratto di Alfiere
1 ottobre 2018 - 15:44
1
Cos'è la settimana delle risposte totalmente fuori contesto? Io parlo del design delle auto del gruppo e della troppa somiglianza con gli stilemi audi, tu parli di risultati finanziari legati all'unico marchio positivo di FCA. E poi che c'entra FCA?
Ritratto di Alfiere
1 ottobre 2018 - 18:56
1
Ma sei tu che parli a caso! Ma moderazione per i troll non c'è?
Ritratto di gjgg
1 ottobre 2018 - 13:50
1
Tutt'altro passo rispetto alla precedente Rapid. Speriamo in prezzi competitivi, tolto quel lungo catarifrangente posteriore come linea mi convince (da confermare comunque per strada con dei cerchi più realistici)
Ritratto di Spock66
1 ottobre 2018 - 13:58
La prima Skoda che mi piace sul serio! E questo è detto da un cinquantenne per cui il marchio Skoda ha rappresentato negli anni 70-80 l'equivalente della Prinz negli anni 60 per i nostri padri (cioè l'auto brutta per antonomasia)..con queste linee finalmente azzeccate, se saranno confermate, la Skoda si propone come una validissima alternativa alle sportivette compatte europee e non, potendo aggiungere un livello di qualità decisamente buono ad un prezzo (per ora) ancora molto competitivo..bravi!
Ritratto di ziobell0
1 ottobre 2018 - 14:05
notevole
Ritratto di ForzaItalia
1 ottobre 2018 - 15:00
Non pensavo di dirlo ma....bella roba Skoda!! Avanti così!!
Ritratto di Giuliopedrali
1 ottobre 2018 - 15:06
Sinceramente non è niente più che equilibrata, vorrei vederla non nel prototipo Vision e non RS, ma nel modello base e non credo che svetti. Però mancava davvero una concorrente della Golf di Skoda, probabilmente è stata una decisione sofferta appunto perché toglie mercato alla Golf.
Ritratto di Giuliopedrali
1 ottobre 2018 - 22:11
Non lo so, il fatto che ci abbiano messo un secolo, da quando Skoda era ancora un gruppo dell'Impero austroungarico per fare l'auto più ovvia per la Skoda: la concorrente della Golf, la dice lunga.
Pagine