NEWS

In Spagna allo studio un innalzamento dei limiti di velocità

30 marzo 2012

Dalle statistiche relative agli incidenti pare che sia emerso che la velocità non sia la causa principale. Dunque le autorità spagnole hanno preso in considerazione l’idea di innalzare il limite massimo di velocità, che oggi nel Paese iberico è di 120 km/h.

CI FANNO UN PENSIERINO - Il ministro dell’interno spagnolo, Jorge Fernández Díaz, si è dichiarato disponibile a rivedere l’attuale limite massimo di velocità vigente sulle autostrade e superstarde di Spagna: 120 km/h. Non lo ha fatto in una conversazione informale ma durante un intervento di fronte alla Commissione per la Sicurezza Stradale del Parlamento spagnolo, riunita per discutere della proposta avanzata da un parlamentare mirante ad innalzare i limiti.

PREOCCUPAZIOINI AMBIENTALI - Il ministro dell’Interno ha riconosciuto che l’eventuale incremento, di dimensioni comunque moderate, non avrebbe conseguenze sulla pericolosità e tanto meno sul tasso di incidenti. Ciò perché “ha argomentato - il rappresentante del governo - le statistiche dimostrano che oltre il 75% degli incidenti avviene sulle strade della viabilità ordinaria, e non sulle autostrade”. La disponibilità a discutere dell’iniziativa, non significa però che essa troverà certamente attuazione, in quanto il ministro ha fatto presente che la misura avrebbe come conseguenza un aumento delle emissioni inquinanti, principalmente di CO2, e notoriamente la materia è tenuta in grande conto dai governi, essendo legata anche a provvedimenti sanzioinatori da parte delle autorità comunitarie europee. “Se si riusciurà a dimostrare che aumentare di un poco i limiti non comporterà aggravi ambientali, sarò ben favorevole al varo del provvedimento” ha concluso il ministro.

Aggiungi un commento
Ritratto di Marcopazzo
30 marzo 2012 - 10:46
Anche qui dovrebbero farlo, non hanno senso i limiti imposti molti anni fa, una panda 30 a 90 Km/h è sicuramente più ingestibile e meno sicura di una panda nuova a 130Km/h. Io inoltre sarei favorevole a limiti differenziati in base alla potenza dell' auto, visto che le auto sono super tassate in base alla potenza è giusto secondo me che abbiano anche alcuni privilegi. E poi avete provato ad andare su una strada a doppia corsia a 90 Km/h con una porsche, dopo 10 minuti ti viene un sonno che metà basta....
Ritratto di mustang54
30 marzo 2012 - 11:04
2
che le auto ormai sono sicura anche a velocità più alte di qualche decennio fa, ma tieni conto che sulle autostrade viaggiano anche Tir e Autobus che di norma non dovrebbero superare i 100 km/h... quindi quando un bestione frena, l'auto che va a 150km/h ha meno tempo di arrestarsi confronto ad una che va a 120...
Ritratto di Marcopazzo
30 marzo 2012 - 11:24
anche i tir e autobus non sono più quelli di una volta, tra i sistemi di gestione freno motore, freni potenziati, sospensioni autolivellanti in curva e frenata....... secondo me si potrebbe fare, anche perchè le auto potenti solitamente montano anche freni più potenti, l'unica cosa che non cambia mediamente è il tempo di reazione dell' autista.....
Ritratto di gilrabbit
30 marzo 2012 - 11:35
Puoi mettere anche i limiti a 200 che tanto l'imbelle che si piazza in terza corsia a 100 o nella centrale a 80 lo trovi sempre. Sulle autostrade a 3 corsie i 150 potrebebro essere la norma mettendo dei limiti temporali scanditi dai tabelloni in base al tempo e al volume di traffico e il tutto sotto il controllo dei tudor con pene certe sia per chi supera il limite sia per chi fa da intralcia alla circolazione.
Ritratto di Etneo
30 marzo 2012 - 12:00
Innalzano i limiti di velocità e abbassano i diritti dei lavoratori. Geniale.
Ritratto di alberto71giordano
30 marzo 2012 - 12:20
drovrebbero alzarli anche quì!
Ritratto di Rops
30 marzo 2012 - 13:09
Per esperienza personale, dico che si rischia molto di più un incidente per il solito paracarro che viaggia a 60 km/h su una strada a scorrimento veloce, che non perchè si viaggia a 130 km/h (con una macchina abbastanza recente e quindi sicura, chiaro). Io sono favorevolissimo all'innalzamento dei limiti di velocità. Abito in Sardegna, e chiaramente qui non ci sono autostrade. Abbiamo diverse strade a quattro corsie, che perso sono considerate semplici strade extraurbane, con limite vigente di 90 km/h. Un'assurdità, questa è la massima velocità a cui si può viaggiare per le strade sarde.
Ritratto di Etneo
30 marzo 2012 - 13:18
...io non so tu che strade percorri, ma personalmente posso dirti che percorrendo la A4, da Milano e Bergamo e viceversa, posso garantirti che gli incidenti avvengono solo in 1 corsia, dove si viaggia sui 130 / 150 km h. E sono incidenti terribili. Quindi non venitemi a dire che se uno viaggia a 60 km\h rischia di fare l'incidente. Cordialità.
Ritratto di Baq
3 aprile 2012 - 08:42
Si, quello che viaggia a60Km/h non rischia molto, ma quelli che sono dietro a 130 e se lo trovano davanti ( magari appena uscito dall'autogrill o piazzola di sosta) e devono inchiodare o fare pericolosi cambi di corsia si.... Se devi fare i 60, vai per strada normale, o almeno stai nella corsia piu' a destra.
Ritratto di trap
30 marzo 2012 - 15:34
Io abito in Lombardia, dove ci sono diverse autostrade, prevalentemente con limite di 130 km/h ma tutte a pedaggio. Anche le tangenziali di Milano sono in parte a pedaggio. Accetterei subito un declassamento a extra-urbane principali, con limite a 90 km/h e abolizione del pedaggio.
Pagine