NEWS

Subaru Legacy: la nuova generazione al Salone di Chicago

8 febbraio 2019

La berlina giapponese è basata sulla più recente piattaforma della Subaru e vanta una ricca dotazione tecnologica.

Subaru Legacy: la nuova generazione al Salone di Chicago

PIÙ RIGIDA E LEGGERA - La Subaru ha annunciato la settima generazione della Subary Legacy, che ha fatto il suo debutto al Salone di Chicago. La berlina giapponese è stata realizzata sulla base della piattaforma SGP della Subaru, già impiegata sull’ultima generazione della Impreza. Per le sue caratteristiche costruttive e per i materiali impiegati, la nuova piattaforma garantisce una rigidità superiore del 70% e un peso significativamente ridotto rispetto alla precedente piattaforma della berlina giapponese. Il passo e la larghezza della nuova Subaru Legacy rimangono invariati rispetto al modello precedente,  mentre la lunghezza arriva a 484 cm (4 cm in più).

ALLESTIMENTI E MOTORI - Negli Stati Uniti in cui le berline trovano ancora spazio nonostante la sempre crescente domanda dei modelli suv, la Subaru Legacy sarà disponibile negli allestimenti Base, Premium, Sport, Limited, e sarà equipaggiata con una versione rivisitata del motore 4 cilindri boxer 2.5 litri aspirato, già impiegata sulla recente Subaru Forester. Il propulsore sviluppa 185 CV a 5800 giri e, secondo la casa giapponese, è in grado di far scattare la Subaru Legacy da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi. Inoltre, debutta il nuovo allestimento sportivo XT, che comprende un propulsore 4 cilindri boxer benzina 2.4 litri turbo da 264 CV a 5600 giri e 277 Nm di coppia massima; la casa dichiara che, con questo propulsore, la Subaru Legacy possa scattare da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi. La nuova Subaru Legacy adotterà un cambio di tipo CVT, a variazione continua, la trazione integrale e il sistema Active Torque Vectoring,  che interviene in fase di ingresso in curva agendo sulla trazione delle singole ruote e sull’impianto frenante, contribuendo così a mantenere il veicolo in traiettoria.

IL SISTEMA MULTIMEDIALE - La nuova Subaru Legacy è dotata del nuovo display touch Full HD di ben 11,6 pollici, il più grande e avanzato di sempre mai utilizzato da una Subaru, offerto di serie con gli allestimenti Standard, Premium, Sport e Limited. Come su uno smartphone, le icone delle app possono essere spostate e configurate in base alle preferenze personali. Il display può essere impiegato per interagire con due applicazioni diverse in modo simultaneo, suddividendo la schermata in due parti. La tecnologia di bordo Subaru Starlik include la connettività Bluetooth, il sistema di streaming musicale, i comandi vocali l’integrazione dello smartphone con Apple CarPlay e Android Auto, le nuove app della SmartDeviceLinke (una piattaforma alternativa a quelle di Apple e Android che gestisce la connettività dello smartphone con il sistema multimediale dell’auto). Il sistema comprende anche la app di navigazione satellitare TomTom con cui sono compresi gli aggiornamenti cartografici gratuiti per una durata di 3 anni; con alcuni allestimenti, il TomTom può essere attivato e gestito anche con i comandi vocali (optional con gli allestimenti Premium, Sport e Limited, standard con gli allestimenti Touring e Touring XT). Presente la connettività Wi-Fi in-car, che offre l’accesso a internet tramite connessione LTE ad alta velocità.

AUMENTA LA SICUREZZA E IL COMFORT - La Subaru Legacy è dotata della tecnologia Driver Assist Technology, che include una serie di sistemi che garantiscono una maggior sicurezza e rendono la guida più confortevole. La Driver Assist Tecnology, che per il suo funzionamento si serve di un set di telecamere posizionate in prossimità dello specchio retrovisore, comprende l’Adaptive Cruise Control, il sistema che mantiene la velocità selezionata dal guidatore e la regola sulla base della distanza dal veicolo che precede, adeguandosi automaticamente alle variazioni del traffico autostradale; Il sistema di frenata automatica in caso di pericolo (che agisce anche in retromarcia); il sistema di rilevamento dei punti ciechi con assistenza al cambio di corsia che, grazie a dei sensori, avverte il conducente della presenza di veicoli non visibili dagli specchi retrovisori; presente anche il Lane Centering in grado di mantenere l’auto in posizione equidistante dalle strisce che delimitano la corsia quando si utilizza il cruise control adattativo.  Con gli allestimenti XT, la nuova Subaru Legacy dispone anche del sistema Driver Focus Distraction Mitigation System (optional sulle altre versioni): grazie ad una telecamera dedicata e un software di riconoscimento facciale, è in grado di distinguere le tipiche espressioni del guidatore stanco o distratto; in quel caso, emetterà un allarme sonoro e un avviso sul display. Inoltre, è disponibile un sistema che permette al conducente di visualizzare gli angoli ciechi del veicolo sul display, con una vista che si estende fino a 180° (di serie solo sulla Subaru Legacy in versione Touring XT). Con gli allestimenti Limited e Touring sono disponibili anche i fari a led direzionali, che orientano il fascio luminoso seguendo l’andamento delle curve e la direzione del veicolo. 

QUANDO ARRIVA? - La nuova Subaru Legacy dovrebbe essere commercializzata negli Stati Uniti a partire dall’autunno del 2019, dunque i prezzi non sono ancora stati resi noti. Per quanto riguarda il mercato italiano, di norma la Subaru Legacy viene importata solo nella versione Outback, la station wagon con assetto rialzato e protezioni sulla carrozzeria in stile suv, che ancora non è stata annunciata.

Subaru Legacy
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
12
7
0
2
VOTO MEDIO
4,3
4.306125
49


Aggiungi un commento
Ritratto di alessiomal
8 febbraio 2019 - 11:24
1
Macchina che sarebbe interessante in versione XT.....speriamo che venga importata!
Ritratto di mika69
8 febbraio 2019 - 11:49
Auto che non verrà giustamente importata poichè ne venderebbero una dozzina..Tanta sostanza, al solito per Subaru...oggi anche in salsa real premium, a quanto pare. Ero quasi tentato a prendere la nuova Forester, quando sarebbe arrivata...ma alla fine credo aspetterò la nuova Outback, che, se replicherà questi interni come prevedibile, sarà un bel mezzo davvero. Ma credo dovrò aspettare almeno un altro paio d'anni, se non tre. In Subaru ci sono arrivato...e per il momento non ho nessuna intenzione di cambiare.
Ritratto di treassi
8 febbraio 2019 - 11:53
Idem come te per l'ultima frase... Subaru dimostra, anno dopo anno, con modelli e ricavi, che anche un piccolo costruttore indipendente seguendo una filosofia precisa e scrupolosa, la quale mette anche al centro i passeggeri, non ha bisogno di seguire mode e fronzoli vari, cambiando e rinnovando disperatamente come fanno grandi marchi pur di stare dove tira il vento del momento.
Ritratto di mika69
8 febbraio 2019 - 12:26
Eehhh...quoto tutto.
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 15:27
Anche Suzuki che infatti ammiro.
Ritratto di treassi
8 febbraio 2019 - 16:12
Suzuki ha delle potenzialità enormi che ne fanno da sempre una preda ambita per tanti marchi....
Ritratto di mika69
8 febbraio 2019 - 16:24
Giuliopedrali...concordo..strano abbia proprio anche una Suzuki.. :-)
Ritratto di Giuliopedrali
9 febbraio 2019 - 12:39
Ma il segreto di Suzuki e penso anche di Subaru credo sia solo e soltanto rimanere se stesse. Espandersi credo le rovinerebbe.
Ritratto di ELAN
8 febbraio 2019 - 11:59
1
La linea di cintura ricorda la 6. Linea morbida ma decisa... molto americana dentro, nel bene e nel male. Per 185cv pare un pelo lenta, forse colpa della trazione integrale vera, chissà. Purtroppo il suo più grande difetto sono le nostre accise.
Ritratto di mika69
8 febbraio 2019 - 14:15
Un po tutto il terzo volume ricorda la 6...dalla montante in poi..
Pagine