NEWS

Subaru Legacy: tutto pronto per la nuova generazione

01 febbraio 2019

Fra pochi giorni esordirà al Salone di Chicago la nuova Legacy della quale la Subaru ha diffuso due foto di anticipazione.

Subaru Legacy: tutto pronto per la nuova generazione

UN MEGA SCHERMO - La Subaru ha scelto il Salone dell’automobile di Chicago (9-18 febbraio) per mostrare in anteprima la nuova generazione della berlina media Subaru Legacy, la quattro porte con la coda lunga circa 485 cm che negli Stati Uniti avrà come rivali le Nissan Altima e Toyota Camry. Il nuovo modello, del quale oggi vediamo le prime immagini di anticipazione, sembra avere un aspetto evoluto e non stravolto rispetto all’edizione del 2014, anche se la mascherina appare più inclinata nel frontale ed i fari a led hanno una nuova “firma luminosa”. A cambiare sarà principalmente l’interno, per via del nuovo sistema multimediale: il grande schermo è montato in verticale e regala un aspetto più moderno alla consolle centrale. 

È TUTTA NUOVA - Stando alle anticipazioni, la Subaru Legacy 2019 sarà basata sulla nuova ossatura Subaru Global Platform, un pianale studiato dalla casa giapponese per essere facilmente adattato a seconda dei modelli, tant’è vero che fa da base alla berlina compatta Impreza e alla suv grande Ascent. Il pianale SGP è già predisposto per ospitare un sistema di propulsione ibrido, che dovrebbe rappresentare un’alternativa al rinnovato benzina 2.5, il classico boxer che insieme alla trazione integrale permanente rappresenta un “caposaldo” della casa giapponese. La Subaru Legacy dovrebbe esordire successivamente anche in versione station wagon rialzata, denominata Outback, che normalmente è l'unica importata in Italia.

Subaru Legacy
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
12
7
0
2
VOTO MEDIO
4,3
4.306125
49


Aggiungi un commento
Ritratto di mika69
1 febbraio 2019 - 11:34
Se solo la importassero anche qui....accidenti a loro.
Ritratto di UnAltroFiattaro
1 febbraio 2019 - 19:07
Personalmente mi piace la Levorg, se avesse avuto prestazioni un po' migliori e senza il cambio non CVT, l'avrei potuta scegliere al posto della mia Mazda 6 Wagon.
Ritratto di UnAltroFiattaro
1 febbraio 2019 - 19:08
(e con il cambio non CVT)
Ritratto di KILLERBEAN
4 febbraio 2019 - 17:00
Con la premessa che un CVT non sarà mai piacevole come un manuale o un doppia frizione, ti posso dire per esperienza direttissima (guido una Outback 2018) che il CVT Subaru è in assoluto uno dei migliori cambi di questo tipo (se non forse il migliore in assoluto, detto non solo da me ma da numerose testate giornalistiche). Ha quell'accenno di marce fluido e netto che ti toglie quella spiacevole sensazione di trascinamento da scooterone, per lo meno se non esageri con l'acceleratore; ed anche in questo caso rimane comunque meno "sproporzionato" (in termini di giri verso accelerazione) di tanti altri CVT di marchi ben più blasonati (Lexus in primis, provato personalmente su NX). Nonostante questo rimane comunque un CVT e qualche compromesso lo richiede. Un cordiale saluto.
Ritratto di mika69
4 febbraio 2019 - 23:45
Questo perchè, al contrario dei CVT standard, Subaru aggiunge un convertitore di coppia che fa funzionare meglio il sistema.
Ritratto di Rav
1 febbraio 2019 - 12:26
3
Da ciò che si intravede continuo a preferire la quarta serie, quella fu la più azzeccata a mio parere perchè seppur con lo stile rigoroso che contraddistingue da sempre le Subaru, aveva una linea non anonima e moderna, oltre che un bell'abitacolo. Qui trovo il solito aggiustamento esterno e una sorta di "come giro lo schermo", che si stanno chiedendo tanti costruttori. Probabilmente sul nostro mercato, come è sempre stato, l'unica versione ad avere qualche carta è effettivamente la Outback.
Ritratto di Pavogear
1 febbraio 2019 - 13:33
Sembra ben fatta, peccato non sia importata in Italia ma purtroppo è comprensibile da parte di Subaru decidere di importare solamente la Outback. Ricordo ancora il modello di una quindicina di anni fa, quando ancora veniva importata. La trovavo bellissima, peccato non sia stata capita perché poteva essere una buona rivale delle tedesche, almeno a livello di sostanza
Ritratto di mika69
1 febbraio 2019 - 14:09
Gli mancava tutta la parte finiture e assemblaggio...tedesche lontanissime all'epoca. Oggi più vicine di sicuro. Per questo dovrebbero importarla, avrebbe un vantaggio clamoroso sul rapporto costo/offerta.
Ritratto di Giulio Ossini
1 febbraio 2019 - 15:53
Si vabbè tutto il posteriore, dal montante in poi, è praticamente la Fiat Tipo 3 volumi... Non ho mai capito perchè le Subaru, tecnicamente intetessanti e distintive, debbano essere necessatiamente brutte e antiquate (Forester su tutti)... Ma che li investissero pure due spiccioli nel reparto styling: produrre un'auto bella costa esattamente quanto produrne una brutta.....
Ritratto di ELAN
1 febbraio 2019 - 16:19
1
Questo è un tuo punto di vista.
Pagine