NEWS

Sulle auto presto obbligatori due nuovi sistemi di assistenza

16 novembre 2017

L’UE ha approvato l’obbligo della frenata automatica d’emergenza e il regolatore di velocità in base ai cartelli stradali.

Sulle auto presto obbligatori due nuovi sistemi di assistenza

TUTTI D’ACCORDO - Il Parlamento Europeo ha approvato con larghissima maggioranza (593 voti a favore, 39 contrari, 53 astenuti) la proposta di rendere obbligatori, per le auto di futura omologazione, nuovi sistemi di assistenza alla guida, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza delle auto nuove e ridurre il numero di vittime sulle strade. La proposta arriva dalla Commissione Europea, l’organo esecutivo dell’Unione che ha il compito di lavorare alle leggi su cui il Parlamento deve poi esprimersi, ed è alla base di un grande progetto che l’Europa sta mettendo a punto per migliorare le condizioni di sicurezza sulle strade: l’obiettivo della Commissione è far dimezzare fra il 2016 e il 2020 le vittime di incidenti sulla strada, che siano pedoni, automobilisti, motociclisti o ciclisti. 

PRESTO DI SERIE- I sistemi considerati nella proposta sono due, entrambi già molto diffusi sulle auto in vendita. L’Intelligent Speed Assistance (ISA) è il regolatore che aiuta a mantenere la velocità di crociera in linea con i limiti previsti, mentre l’Automatic Emergency Braking (AEB) frena l’auto automaticamente in caso di possbile impatto con un'altra vettura, un ostacolo fisso, un pedone o un ciclista, se il guidatore non interviene in tempo (come nella foto qui sopra). In molti casi però queste dotazioni vanno acquistate a pagamento o sono comprese nel prezzo solo per le versioni più costose di un’auto. Da qui la proposta di renderle obbligatorie su tutti gli allestimenti, anche quelli più economici, in linea con quanto già avvenuto in passato con gli airbag, il sistema antibloccaggio dei freni (ABS) e il controllo della stabilità (ESP).

MANCA IL QUANDO - Dopo questo passaggio “formale”, le autorità devono mettersi d’accordo con i costruttori di auto per stabilire quando rendere obbligatori i sistemi di assistenza alla guida. Nella proposta si chiede anche che l’ISA e l’AEB diano obbligatori anche per i dei mezzi pesanti, di introdurre nuovi test di sicurezza per le auto nei confronti dei ciclisti e di restringere le norme sulla presenza di alcol nel sangue, portandolo a 0 per i neo-patentati ed i guidatori di professione. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Thresher3253
16 novembre 2017 - 17:00
L'alcol a 0 nel sangue per neopatentati e professionisti non é già legge?
Ritratto di FollowMe
16 novembre 2017 - 18:59
Esatto.
Ritratto di rebatour
19 novembre 2017 - 01:21
È legge in Italia, ma qui si parla di Unione europea.
Ritratto di Rikolas
16 novembre 2017 - 18:45
Regolatore di velocità in base ai cartelli? Con i limiti assurdo che abbiamo sulle nostre strade basterà una Citroen 2CV... che tristezza! A che serve allora vendere auto potenti e sportive? E ormai un po' tutte lo sono, anche le familiari oramai hanno raggiunto potenze ragguardevoli. Mi spiegate il senso?
Ritratto di FOXBLACK
16 novembre 2017 - 19:59
Concordo. ..
Ritratto di FOXBLACK
17 novembre 2017 - 13:26
Troverò sicuramente il sistema per non far leggere la velocità. ....capisco in centro città. ..ma quando spunta cartello 30 all ora su strada da 70. ...mi pare una cxxxxxa
Ritratto di RAFFAELE EPIS
19 novembre 2017 - 11:09
HAI RAGIONE ABBIAMO LIMITI PENOSI ,FAI 5 KM CON TRE DIVERSI CARTELLI DAL 70 POI 50 POI 60 POI 30 POI 70 ,DA IMPAZZIRE PERO' ALMENO VISTO CHE I FRUSTRATI CHE GODONO A METTERE I RILEVATORI NELLE AUTO PER COME PARCHEGGIATE E POI AVANTI 3 PATTUGLIE PAGATE DA NOI TI MULTANO -COSI SE FUNZIONANO BENE I SISTEMI NON COME QUELLI METICCI SU SKODA KODIAQ -MA QUELLI DI HONDA --VUOL DIRE BASTA MULTE E STRESS --CERTO TUTTI LI DEVONO AVERE E NON DISATTIVARE-- QUELLO CHE FRENA DEVONO CREARLO ANCHE SE VAI A 100KM ORARI LA FRENATA DA SOLA --NON SOLO A 30 O40 PER I PEDONI
Ritratto di Thresher3253
16 novembre 2017 - 20:18
Maledetta UE che ci impedisce di infrangere regolarmente la legge! Non é mica come esistessero le piste per questo.
Ritratto di Scaloppo
17 novembre 2017 - 14:49
Non è mica come se ogni tanto mancassero i cartelli di fine limite di velocità
Ritratto di terrem
20 novembre 2017 - 13:20
Non è mica come se una giornata in pista tra proprietari impianto, società che lo noleggiano, sub-affittuari e balzelli statali costasse tipo uno stipendio.
Pagine