NEWS

Test dell’alce: la Toyota Hilux va in crisi

31 ottobre 2016

La rivista svedese Tekniken Svärld ha svolto un test nel quale la nuova Hilux evidenzia problemi di stabilità.

Test dell’alce: la Toyota Hilux va in crisi

L’ALCE COLPISCE ANCORA - La rivista svedese Teknikens Värld, famosa per il test che svelò la pericolosità della prima Mercedes Classe A nel 1997, ha sottoposto alla prova anche la recente ottava generazione del pick-up Toyota Hilux. E il risultato non è certo dei migliori (guarda il video qui sotto), anzi evidenzia una certa pericolosità. Il test dell'alce prevede l'evitamento improvviso di un ostacolo con il veicolo a pieno carico a velocità crescenti fino a trovare il limite della singola vettura. Limite, che nel caso del Hilux, è risultato 60 km/h. A questa velocità, e con 830 kg di carico complessivo (quindi al di sotto del limite dei 1002 kg previsto dal costruttore), la Toyota alza pericolosamente le ruote interne nella seconda sterzata per rientrare nella traiettoria originale.

DA RIVEDERE - Come si vede dal video le rivali non hanno lo stesso problema e anche a velocità superiori evidenziano un comportamento neutro e prevedibile. I tester della rivista svedese imputano il comportamento del Toyota Hilux a due fattori, i pneumatici e l'assenza di un sistema elettronico anti-ribaltamento. Qualche giorno dopo aver provato il primo Hilux dotata di pneumatici 265/60 su cerchi di 18”, Teknikens Värld ne ha provato un seconda con pneumatici 265/65 su cerchi di 17”. Il risultato è stato migliore, ma si è evidenziata comunque la tendenza ad alzare le due ruote dello stesso lato. 

RECIDIVA - Infine Teknikens Värld sottolinea come ci sia una recidività nel comportamento del Toyota Hilux, ricordando che 9 anni fa la precedente generazione del pick-up giapponese aveva evidenziato un comportamento del tutto analogo. 

Toyota Hilux
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
14
16
8
6
VOTO MEDIO
3,5
3.48387
62
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2016 - 15:55
Subito a montare il controllo elettronico anti-ribaltamento. E' impensabile che il pick up più venduto al mondo debba presentare una lacuna del genere come una Classe A qualsiasi.
Ritratto di Luzzo
31 ottobre 2016 - 16:00
ma tanto nel deserto non ci sono alci, e i cammelli non sbucano da nessuna foresta...piuttosto un sistema flare/chafts
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2016 - 16:15
Eh ma l'Hilux lo compra anche chi la usa su strada giusto dunque che prima dell'acquirente se ne siano accorti i giornalisti svedesi in modo tale da porvi subito rimedio. E dovrebbero richiamare anche gli esemplari già venduti per montare il sistema anti roll-over. Disdicevole anche il fatto che tale episodio sia accaduto sulla serie precedente ma d'altra parte se Toyota non fa una cappellata ogni tanto non e' contenta.
Ritratto di cicciosalciccio
2 novembre 2016 - 16:06
3
guardate che è risaputo che questa testata giornalistica abbia problemi con toyota, quindi deve metterla in cattiva luce.
31 ottobre 2016 - 16:44
Mi chiedo perché i costruttori non compiano tutti questi test prima di commercializzarli. Risparmierebbero magre figure e richiami.
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2016 - 17:02
La stessa cosa che ho pensato anch'io ma gli sta bene così imparano.
Ritratto di nicktwo
31 ottobre 2016 - 17:00
alla faccia del metodo toiota, insomma... purtroppo... ad ogni modi piu' passa il tempo e piu' si capisce come il nostro costruttore nazionale sta risalendo la china in tema di qualita', anche grazie agli scivoloni che continuano a prendere quelli che una volta erano considerati gli intoccabbili per appuntatezza... saluti
Ritratto di MAXTONE
31 ottobre 2016 - 17:12
Non esagerare: E' normale che più modelli sforni(e vendi) e più rischi di compiere qualche scivolone, Toyota come VW i pick up se li fanno da soli, FCA no. Ciò non toglie che da un marchio come Toyota eventi simili non dovrebbero accadere essendo l'Hilux il pick up più venduto al mondo peraltro a ragione vista l'affidabilità a prova di bomba.
Ritratto di nicktwo
31 ottobre 2016 - 18:41
a me la cosa piu' strana e' il tipo di problema ... davo per scontato che era un test che oramai le casa facevano sempre prima di mettere in strada una vettura, un po' come provare se il clima gira o se la radio dab prende... oltre tutto l' articolo parla di redicivita'... al quanto inaspettabile dal colosso jappo che fra l' altro continua a primeggiare nei vari premi di soddisfazione u.s.a... saluti
Ritratto di jabadais
31 ottobre 2016 - 20:03
Al netto di cappelle che fanno tutti, il metodo Toyota è imitato in tutto il mondo specialmente per quanto riguarda i controlli qualità. Non mi riferisco solo all'automotive.
Pagine