NEWS

A Torino in mostra le auto della Bertone

29 giugno 2012

Il museo dell’auto di Torino ha allestito un’ampia esposizione di modelli dalla storica “carrozzeria” Bertone: oltre 25 vetture. Da quelle che hanno riscosso i maggiori risultati commerciali alle concept car.

CENTO ANNI - Al Museo dell’Auto di Torino è stata inaugurata la mostra “Cento anni di car design”, dedicata alla Bertone, che quest'anno compie appunto un secolo di vita. Negli spazi del museo riservati all’esposizione sono presentate 25 vetture che testimoniano il percorso compiuto dalla Bertone e al tempo stesso l’evoluzione dello stile automobilistico.

SUPERGT E CONCEPT CAR - Tra i modelli esposti vi sono la Lamborghini Miura, la Fiat Dino Coupé del 1969, l’Alfa Romeo Giulietta Sprint, oltre a numerose concept car presentate da Bertone ai saloni. È il caso della Zer (1994), la Birusa del 2003, un prototipo a motore elettrico che realizzò un incredibile record di velocità in pista: 303 km/h. 
 

Bertone museo 016


HA LANCIATO GIUGIARO
- All’inaugurazione della mostra era anche presente Giorgetto Giugiaro, che alla Bertone lavorò dal 1959 al 1965, diventandone capo dei designer. Eloquenti le parole di Giugiaro su Nuccio Bertone (nella foto più in alto): “Se non l’avessi incontrato avrei fatto il pittore. Ho intrapreso l’attività di designer grazie a lui”. A sottolineare l’importanza del lavoro della Bertone e con essa di tutto il comparto del design e delle carrozzerie italiane è stato il sindaco di Torino Piero Fassino, dicendo che il capoluogo piemontese resta un punto di riferimento mondiale per il settore delle belle carrozzerie.  

MA NON SOLO AUTO - Madrina della manifestazione è stata Lilli Bertone, vedova di Nuccio Bertone e attualmente presidente della Bertone museo 016" width="0" height="0" />Bertone. In questa veste ha voluto ricordare come la Bertone sia tuttora attiva nel mondo, con un fatturato di 26 milioni di euro destinati a triplicarsi entro due anni, secondo i piani industriali approvati dopo l’acquisizione dell’azienda da parte della Fiat. La Bertone oggi realizza il 90% del suo fatturato nel settore dell’automobile, ma la prospettiva è di ridurre questa quota per allargare quella relativa al design extra-auto. Per esempio, è firmato da Bertone il treno ad alta velocità “Frecciarossa”.

Bertone museo 012


CELEBRAZIONI
- La mostra di Torino resterà aperta sino al 14 ottobre. Il museo dell’Auto di Torino è aperto il lunedì dalle 10.00 alle 14.00, (pomeriggio chiuso); il martedì dalle 14,00 alle 19,00 (mattino chiuso); mercoledì, giovedì e domenica dalle 10,00 alle 19,00; il venerdi e il sabato dalle 10,00 alle 21,00. Limite orario di ingresso: un’ora prima della chiusura. Biglietto d’ingresso 8 euro (qui per maggiori informazioni). 

Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
29 giugno 2012 - 15:30
3
Non ce ne è UNA brutta tra queste auto... la Strato's, la Countach, la Montreal, la Miura, la Giulietta del '55... sono tutte stupende! Meno male che almeno la Bertone siamo riusciti a trattenerla in Italia, questa è eccellenza allo stato puro, ed è un orgoglio per il nostro paese.
Ritratto di Knam43
29 giugno 2012 - 15:28
Concordo con te.. La bertone è un simbolo Italiano.. E non c'è nessuna auto brutta..
Ritratto di sandman972
29 giugno 2012 - 15:35
Onore e merito a Bertone, ma anche a Marcello Gandini, autore di un bel numero di queste macchine, soprattutto le più futuristiche.
Ritratto di sharry
29 giugno 2012 - 15:56
1
Il profumo dell'eccellenza italiana! Ma mi sa un po di vecchio!
Ritratto di francesco alfista
29 giugno 2012 - 17:22
ammirate crucchi.....!!!questo e' stile allo stato puro....x nn parlare della meccanica di questi gioielli....!!!
Ritratto di supermax63
29 giugno 2012 - 18:21
una più bella dell'altra. Personalmente la migliore è la Lamborghini Miura che è da sempre la mia macchina preferita in assoluto
Ritratto di Thesista
29 giugno 2012 - 19:42
per gli occhi!!
Ritratto di mattias93
29 giugno 2012 - 19:49
Che spettacolo! questi sono gli stili da cui riprendere!
Ritratto di Giovanni calabrò
29 giugno 2012 - 22:41
Guardare queste foto fa rivivere l'emozione di essere italiani con delle capacità fuori dal normale, d'altra parte mi chiedo perchè con questo popo di eccellenza, senza parlare della pininfarina, andiamo a prendere macchine americane da vendere con il falso nome di Fiat, Lancia o Alfa Romeo. Io sono sicuro che siamo ancora perfettamente in grado di fare "signore Macchine" Speriamo in un giorno in cui i marchi Italiani possano rivedere un Alba
Ritratto di Cinque porte
30 giugno 2012 - 19:00
Che poi se confrontata a altre Meserati è poco...
Pagine