NEWS

Con Toyo Silent Technology pneumatici meno rumorosi

6 agosto 2018

Per ora in fase sperimentale, il nuovo pneumatico nasce con l'intento di ridurre il rumore generato quando si passa sulle asperità.

Con Toyo Silent Technology pneumatici meno rumorosi

VIAGGI IN SILENZIO - Le automobili elettriche sono apprezzate da chi le acquista per via della loro silenziosità, tanto è vero che a bordo non si percepiscono rumori provenienti dal motore. Questo cambiamento non ha lasciato indifferenti i produttori di pneumatici, che hanno dovuto sviluppare coperture più silenziose in grado di attenuare il rumore di rotolamento. Fra i più attivi in questo ambito c'è la giapponese Toyo, che ha messo a punto una tecnologia capace, secondo quanto annunciato, di eliminare molte risonanze all’interno dei pneumatici, ovvero il rumore che si genera quando l'aria vibra all'interno di una gomma (ad esempio quando si passa sulle asperità stradali): si chiama Toyo Silent Technology e promette di attenuare il rumore fino a 12 decibel rispetto ad un pneumatico tradizionale, a patto che l'intensità del suono rientri nella fascia da 200 a 250 hertz (l'uomo percepisce suoni da 20 a 20.000 Hz).

COLPA DELL'ARIA - Il rumore sordo emesso dai pneumatici è generato dalla vibrazione dell'aria al loro interno, che viene vibra quando un pneumatico urta un ostacolo sulla strada. Il rumore, chiamato risonanza, si avverte chiaramente all'interno dell'auto e svanisce non appena la vettura ha oltrepassato l'ostacolo. La Toyo ha effettuato una serie di test a questo proposito e scelto un approccio diverso rispetto alle aziende concorrenti, che hanno fatto ricorso a materiali fonoassorbenti per attenuare la risonanza. Il costruttore giapponese ha scoperto che l'aria nel pneumatico si muove in senso verticale e seguendo la circonferenza. I suoi ingegneri hanno cercato pertanto di “guidare” questi flussi d'aria, in maniera da convogliarli verso una serie di pori (disposti lungo tutta la circonferenza interna del pneumatico) e da lì scaricare le vibrazioni che altrimenti verrebbero generate. Per farlo hanno aumentato l'attrito sulle pareti interne dei pori e lavorato sul flusso d'aria che fuoriesce dalle aperture.

IL SEGRETO È NEI PORI - Le pareti dello strato posto all'interno del pneumatico non sono piatte ma porose, quindi l'aria esercita una certa resistenza per uscire e ciò elimina una prima causa del rumore. L'effetto di riduzione dei vortici è reso più efficace dalla presenza stessa dei pori. Questi ultimi ricoprono per intero la superficie di pellicole a forma di onda, fissate a supporti cilindrici di schiuma, che alleggeriscono la pressione dell'aria nei due sensi in cui si muove dopo che il pneumatico ha incontrato un ostacolo. La tecnologia Toyo Silent Technology non è ancora pronta per la vendita, ma il costruttore giapponese è al lavoro per farla arrivare quanto prima.

Aggiungi un commento
Ritratto di Dr.Torque
7 agosto 2018 - 09:39
Un tema interessante che diventerà ancora più evidente in prospettiva trazione completamente elettrica, quando il rumore preponderante sull'auto sarà quello generato dagli pneumatici. Ottimo lavoro Toyo!
Ritratto di Tymmy
9 agosto 2018 - 12:30
Si, è una cosa che mi interessa. Però se la strada è sgangherata/non liscia, le gomme possono fare ben poco...