Tutto nuovo per la quarta Toyota Prius

17 settembre 2015

Francoforte vede anche il debutto europeo della quarta edizione del modello che ha inaugurato la categoria delle auto ibride.

Tutto nuovo per la quarta Toyota Prius
LA CAPOSTIPITE - Dopo l’anteprima mondiale di qualche giorno fa a Las Vegas, la quarta generazione della Toyota Prius è stata mostrata in Europa al Salone di Francoforte. Pur mantenendo il suo richiamo in quanto capostipite delle vetture ibride, la nuova proposta si fa notare per la linea. Partendo dal design noto del modello, i progettisti Toyota hanno realizzato una vettura che appare del tutto nuova, più filante e sportiva rispetto alle precedenti. Il passo è rimasto invariato (270 cm) ma lunghezza e larghezza sono aumentate rispettivamente di 6 cm e 1,5 cm. La nuova Prius è così lunga 454 cm e larga 176. Questo in abbinamento la riduzione di 2 cm dell’altezza (147 cm).
 
LOOK MATURO E SPORTIVO - L’immagine della Toyota Prius è così più slanciata. Il frontale è molto arrotondato e “schiacciato” al suolo a cui si avvicina con un vistoso spoiler dal profilo prominente, quasi la Prius fosse pronta a scendere in pista.  Originali sono i gruppi ottici dalla forma molto elaborata, come due frecce che puntano verso i fianchi della vettura. Il profilo superiore della carrozzeria pare scendere verso il posteriore con andamento più filante, ciò grazie agli interventi nelle fiancate, rese più dinamiche da una profonda scalfatura che parte dalla porta dietro e arriva ai gruppi ottici posteriori. Questi ultimi hanno un andamento originale: una sorta di “L” rovesciata si estende in verticale sul posteriore e in orizzontale lungo la fiancata. Il risultato è un’immagine molto originale dell’insieme, arricchita poi dall’alettone che unisce con eleganza le due estremità laterali della vettura.
 
NUOVA BASE MODULARE - Eppure, pur con tanta aria nuova nello stile, la novità più rilevante della quarta Prius è sottopelle: la nuova piattaforma TNGA, Toyota New Global Architecture, presentata dai progettisti della casa giapponese come un contributo importante per il miglioramento delle caratteristiche stradali della vettura. La Toyota dichiara infatti una rigidità superiore del 60% rispetto Prius precedente. La piattaforma TNGA è infatti parecchio più leggera e dà luogo a un baricentro più basso. Oltre a ciò, la piattaforma TNGA ha logica modulare, del tipo di quella delle analoghe soluzioni dei gruppi Volkswagen (MQB) e PSA (EMP2). Sistemi che consentono versatilità industriale e risparmi della produzione. 
 
 
QUADRILATERI DIETRO - Comunque la nuova Toyota Prius migliora il suo modo di stare in strada non solo grazie ai vantaggi offerti dalla nuova piattaforma TNGA. Le sospensioni sono state ripensate e sulla nuova edizione del modello quelle posteriori sono a quadrilateri, mentre la struttura McPherson delle sospensioni anteriori è stata rivista modificando gli angoli di inclinazione e adottando ammortizzatori di nuovo tipo.
 
MOTORE A BENZINA PIÙ EFFICIENTE - Ma non basta. I progettisti della nuova Toyota Prius hanno introdotto novità rilevanti anche nel sistema motopropulsore, evolvendo sensibilmente quanto già realizzato in precedenza. Anzitutto, anche grazie alla nuova struttura di base della vettura, le batterie sono collocate più in basso, contribuendo così al miglioramento del comportamento stradale. Inoltre, la loro maggiore efficienza ha permesso di ridurne le dimensioni, offrendo ulteriori possibilità ai progettisti. Infine, altro passo avanti compiuto dalla nuova Prius è quello che riguarda il motore a benzina, di cui la Toyota vanta un rendimento termico pari al 40% (in precedenza si era al 38,5). Nel complesso, la nuova Toyota Prius dichiara un miglioramento dei consumi pari al 18%.
 
RIDISEGNATA CON SOBRIETÀ - All’insegna del tutto nuovo è anche l’abitacolo della quarta Toyota Prius. Di nuovo progetto è l’insieme di plancia e cruscotto, con ricorso a materiali che offrono un buon impatto visivo grazie ai loro colori contrastanti. Estetica a parte, i designer d’interni hanno puntato a una semplificazione dei comandi e della stessa grafica complessiva, offrendo così un colpo d’occhio dal posto guida più “pulito” e di facile comprensione.
 
SUPERDOTATA PER LA SICUREZZA - E di analogo impegno di miglioramento ha beneficiato tutto ciò che costituisce l’equipaggiamento tecnologico, di assistenza alla guida e di infotainment. Sulla nuova Prius è infatti previsto il pacchetto di dispositivi Toyota Safety Sense, comprendente l’Adaptive Cruise Control, il sistema per il rilevamento dei pedoni e il Pre-Collision System che la Toyota ha già comunicato che sarà di serie.
VIDEO
Toyota Prius
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
56
28
39
26
84
VOTO MEDIO
2,8
2.76824
233


Aggiungi un commento
Ritratto di Bear Boss
17 settembre 2015 - 13:02
Appena l'ho vista nella prima foto ho esclamato "oddio la Celica!". Poi ho aperto il post e mi sono chiesto "perché disegnare un auto bella davanti ma non dietro?". Mi piacciono molto i quadrilateri posteriori però.
Ritratto di AMG
18 settembre 2015 - 09:09
Non convince appieno. Però una gran bella Prius, oggetto interessante ed auto futuristica e che esce un attimo dagli schemi. Bella si, anche se io sono più "classico". Quindi un buon progetto, ma io non lo comprerei.
Ritratto di geoalbenga
17 settembre 2015 - 13:37
Davanti non è male... Dietro inguardabile.... Saranno contenti i carrozzieri... Quanti fanali posteriori rotti da cambiare....
Ritratto di faustopeano94
17 settembre 2015 - 13:52
Avanti taxisti di tutta europa correte ad ordinarla! PS: io ho sempre preferito la honda Insight, di Toyota mi piace solo la Aygo anche se gli interni, se pur migliorati, sono molto deludenti. Le sorelle francesi invece sono oscene sia dentro che fuori, come da tradizione.
Ritratto di follypharma
17 settembre 2015 - 14:48
2
brutta, non mi piace, ma non mi piaceva neanche prima... Non e' una auto che deve piacere :ti deve portare dal punto A al punto B in modo confortevole, con bimbi e bagagli al seguito, inquinando il meno possibile e consumando il meno possibile, quindi : promosso per quello che fa e per chi vuole questo da una auto. Io non la comprerei mai..
Ritratto di Bear Boss
17 settembre 2015 - 16:01
Il modellino in scala 1/43 però mi garberebbe di brutto in quanto trattasi di "oggetto particolare".
Ritratto di Mattia Bertero
17 settembre 2015 - 16:04
3
PRIUS. Finalmente la Toyota inizia a metterci un po' di stile anche se suo modello capostipite della sua tecnologia ibrida, il risultato è riuscito a metà: il davanti è stupendo, anche la vista laterale è buona ma il posteriore non riesco proprio a vederlo, troppo elaborato e troppo starno per i miei gusti. Gli interni decisamente migliorati rispetto al passato.
Ritratto di M93
17 settembre 2015 - 16:18
Toyota Prius 4 - Come già detto, frontale ben fatto e con un piglio aggressivo che, imho, non guasta affatto. La parte posteriore, in modo particolare gusti i gruppi ottici, è quella che meno mi garba. Gli interni sono un bel passo avanti e, benché semplici, razionali. Il design della Prius è particolare e può piacere o meno, ma credo che faccia parte della vettura e che sia qualcosa di caratterizzante: infatti, per coloro che cercano un'estetica più conformista, c'è la Auris HSD con il medesimo sistema ibrido ma dal design più convenzionale. Vedrò dal vivo come sarà.
Ritratto di MatteFonta92
17 settembre 2015 - 17:01
3
Penso che alla Toyota abbiano voluto porre l'accento sull'estetica di questa 4° generazione della Prius perché, al contrario, il sistema ibrido che la contraddistingue ormai non ha più nulla di innovativo. Tuttavia, l'auto è quasi inguardabile, a mio parere: il muso, a regola, non è malaccio, ma la coda è a dir poco oscena. Passabili gli interni: molto minimalisti ma abbastanza moderni. Comunque quest'auto rimane ben lontana dalla mia definizione ideale di "ibrida".
Ritratto di Claus90
17 settembre 2015 - 17:47
Estetica insignificante
Pagine