NEWS

Un’auto su dieci ha gomme “lisce”

Pubblicato 12 luglio 2019

Nell’ambito dell’iniziativa Vacanze Sicure 2019, la Polstrada ha effettuato oltre 10 mila controlli, riscontrando varie anomalie.

Un’auto su dieci ha gomme “lisce”

OLTRE 10.000 CONTROLLI - Quali sono le regole più importanti da rispettare prima di mettersi alla guida e affrontare un lungo viaggio? Controllare i pneumatici e assicurarsi che siano in perfette condizioni. Molti italiani però sembrano trascurarlo, stando ai risultati di un’indagine condotta dalla Polizia Stradale insieme ad Assogomma, l’associazione dei produttori di pneumatici. Da maggio a giugno 2019 la Polstrada ha effettuato 10.523 controlli in sette Regioni italiane (Valle d’Aosta, Piemonte, Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Puglia), scoprendo che il 50% delle vetture fermate non aveva i pneumatici gonfiati alla giusta pressione. Il 9%, inoltre, aveva gomme “lisce”, dunque con un battistrada inferiore agli 1,6 mm che impone la legge e quindi molto meno efficaci su fondi bagnati; in alcune Regioni la percentuale ha raggiunto però il 20.

TANTE IRREGOLARITÀ - Dai controlli è emerso inoltre che il 4,5% delle auto fermate aveva pneumatici non omogenei, ossia di marche o modelli differenti sullo stesso asse delle ruote oppure due gomme estive e due invernali. È più grave ai fini della sicurezza stradale il fatto che il 2,7% delle auto fosse dotato di pneumatici non conformi alla carta di circolazione, che il 3,3% avesse gomme non omologate e che il 4,4% montasse pneumatici visibilmente danneggiati. Il 36% delle auto fermate, inoltre, aveva montati in estate pneumatici invernali: ciò non è vietato dal Codice della Strada, a patto che il codice di velocità delle gomme (è indicato da una lettera sul loro fianco) non sia inferiore a quello minimo indicato sulla carta di circolazione dell’auto. Solo nel periodo invernale è concesso montare pneumatici con codice di velocità inferiore.

PIÙ ANZIANE, PIÙ TRASCURATE - I controlli di Polstrada e Assogomma fanno parte di una iniziativa ripetuta ogni anno denominata Vacanze Sicure, dalla quale si è notato che lo stato dei pneumatici è risultato migliore nelle zone in cui le auto erano state fermate l’anno scorso: la sensibilizzazione (e le multe), quindi, hanno un effetto positivo ai fini della sicurezza. È emerso inoltre che le auto più anziane tendono a essere meno in linea con le leggi rispetto a quelle con meno di quattro anni, tanto che i veicoli con almeno dieci anni sono risultati non conformi di quasi il doppio rispetto a quelli con meno di dieci anni.



Aggiungi un commento
Ritratto di Fdet_
12 luglio 2019 - 11:47
Mi sembra un dato fin troppo ottimistico, sinceramente. Basta farsi un giro per vedere, specie sulle auto 7-8 e passa anni, certi relitti al posto degli pneumatici da paura. Ben vengano i controlli della PolStrada, anzi li incrementassero, perché non si può aver paura di uscire in strada e temere che qualcuno ti venga addosso perché irresponsabile.
Ritratto di Ivan92
12 luglio 2019 - 12:36
8
Mettersi volontariamente alla guida di un automobile con gli pneumatici usurati vuol dire fregarsene altamente della propria sicurezza e di quella degli altri. Puoi anche essere il conducente più disciplinato e bravo del mondo ma al primo imprevisto serio (frenata d'emergenza, schivare un ostacolo improvviso, ecc..) provocherai un grave incidente. Non vedo alcuna differenza fra chi si mette alla guida nonostante il tasso alcolico elevato e chi si mette alla guida nonostante gli pneumatici usurati, nel primo caso ad essere inabile alla guida è il conducente, nel secondo caso invece lo è il veicolo, senza alcuna differenza di gravità. Per questa ragione anche i controlli e le sanzioni devono essere proporzionate alla gravità e non come adesso che te la cavi con una multina irrisoria. Chi circola con un veicolo con gli pneumatici usurati deve essere sanzionato in modo pesante (come x l'alcol) e deve essergli sequestrato il veicolo fino a quando non sarà meccanicamente apposto (cioè con gli pneumatici nuovi). Solo così si potrà rendere un lontano ricordo queste inquietanti statistiche dove addirittura un auto su dieci ha le gomme lisce, e poi magari queste persone sono le stesse che si scandalizzano e chiedono sanzioni più alte per quelli che in autostrada circolano a 150 km/h, nonostante una moderna auto per passare da 150 km/h a 0 km/h impiega 80 metri, mentre la l'automobile con le gomme lisce da 130 km/h a 0 km/h ne impiega almeno il doppio (per non parlare di quando piove).
Ritratto di Pavogear
12 luglio 2019 - 14:46
Completamente d'accordo
Ritratto di DavideK
12 luglio 2019 - 15:30
Ovvio Ivan, quelli che blaterano sulla pericolosità della velocità in autostrada sono quelli che circolano con pneumatici usurati, che non hanno mai controllato la pressione in vita loro, che spesso usano pneumatici scadenti perchè "tanto vado piano", magari le 4 stagioni che vanno male sempre, per inseguire il delirio delle amministrazioni a loro care.
Ritratto di Roomy79
12 luglio 2019 - 17:44
1
Io uso le 4 season Nokian, ogni 2 anni ne metto 2 nuove (rigorosamente al posteriore perche le migliori vanno dietro) e non ho mai avuto nessun problema, parlate a senso e con argomenti anziche sparare nel mucchio
Ritratto di DavideK
12 luglio 2019 - 19:05
@Roomy79: premesso che se metti gomme decenti e le tieni bene, anche se 4 season, non sei chi avevamo in mente, basta guardare i test sulle all season del 2016 (di una misura normale e non ridicola come quella del test 2018), per rendersi conto di come si parli di una coperta corta. Se la tiri per avere prestazioni buone d'estate, poi sulla neve non saranno granchè, e viceversa.
Ritratto di Agl75
13 luglio 2019 - 08:07
Concordo su tutto meno che sulle multe. Anche questo Governo “punta ad inasprire le sanzioni”. Ridicolo: meglio aumentare i controlli e incassare le sanzioni anche a sud.
Ritratto di Ivan92
13 luglio 2019 - 09:30
8
Ciao Agl75, quello effettivamente sarebbe una cosa indispensabile per rendere sensate le contravvenzioni. Sapere che su 10 multe solo 4 vengono pagate fa parecchio arrabbiare, sapere poi che in alcuni posti su 10 multe ne vengono pagate solo 2 fa ancora più arrabbiare. Non è giusto che ci sia questa disuguaglianza sociale dove una parte della popolazione deve rigare dritto altrimenti rischia di veenire punita mentre un altra parte della popolazione (cifre inquietanti) è libera di fare ciò che vuole tanto nessuno gli farà mai niente.
Ritratto di Mbutu
12 luglio 2019 - 12:55
Sono stupito che le gomme lisce siano "solo" il 9%. Avrei detto di più. Il discorso pressione è un po' più ostico perché sarebbe da capire di quanto erano sballati.
Ritratto di Pavogear
12 luglio 2019 - 14:46
Per non parlare di tutte quelle auto che fanno pochi chilometri e che dunque presentano gomme vecchie e logore pur non avendo il battistrada consumato. A mio avviso sono quasi ugualmente pericolose
Pagine