Volkswagen ID.Life: futura utilitaria “alla spina”

Pubblicato 06 settembre 2021

La ID.Life anticipa la ID.2, utilitaria elettrica della Volkswagen che costerà circa 20.000 euro e sarà disponibile nel 2025.

Volkswagen ID.Life: futura utilitaria “alla spina”

COMPATTA MA ASSAI VIVACE - Entro il 2030, Volkswagen mira ad aumentare la quota di modelli completamente elettrici nelle vendite totali di veicoli: in Europa, ad almeno il 70% e in Nord America e Cina a oltre il 50%. Per raggiungere questi obiettivi, strategica sarà la Volkswagen ID.2, anticipata dalla concept car ID.Life (nelle foto), presentata in anteprima al salone di Monaco 2021. È costruita su una variante più compatta della piattaforma modulare (MEB), che è stata sviluppata specificamente per il segmento delle auto a batteria. Con il suo motore elettrico da 234 CV, abbinato alla trazione anteriore, l'ID.Life accelera, in base ai dati forniti dal costruttore, da zero a 100 km/h in 6,9 secondi, mentre la batteria da 57 kWh consente un'autonomia che la casa stima in circa 400 km.

ATTENTA ALL’AMBIENTE - La linea della Volkswagen ID.Life è essenziale, con il tetto e il cofano piatti, e la fiancata “movimentata”, con numerose nervature. Le telecamere e un display sostituiscono sia gli specchietti esterni che quelli interni. Numerosi i particolari che confermano una particolare attenzione all’ambiente: i trucioli di legno vengono utilizzati come colorante naturale per la vernice e il tetto  e il cofano sono realizzati con bottiglie riciclate al 100%; olii biologici, gomma naturale e colla di riso sono invece i materiali che servono come base per i pneumatici dell'ID.Life.

COME AL DRIVE IN - Minimalisti gli interni della Volkswagen ID.Life, caratterizzati dalla plancia su due livelli, con la parte inferiore in legno; il display esagonale (a sfioramento) che fa da cruscotto è inglobato nel volante (con la parte superiore “tagliata”). Il parabrezza  svolge anche la funzione di schermo per dar la possibilità,a vettura ferma, di poter giovare con i videogiochi o guardare un film, anche sdraiati nella vettura: abbattendo i sedili anteriori e il divano si forma un piano di  circa due metri di lunghezza, che può ospitare due persone. La versione di serie della Volkswagen ID.Life la vedremo non prima del 2025, e sarà differente in alcuni dettagli rispetto a questo prototipo; come accennato anche il nome sarà diverso: si ipotizza ID.2, dato che sarà la “sorella minore” della media a batteria, già in vendita. I prezzi: circa 20.000 euro.

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di sal93
6 settembre 2021 - 12:41
Mi ricorda la Hyundai Casper, che a sua volta mi ricorda la Suzuki Ignis..
Ritratto di madboy
7 settembre 2021 - 07:25
Quanti ricordi , che bella memoria. Fantastico.
Ritratto di sal93
7 settembre 2021 - 10:05
ahahah :D
Ritratto di Trattoretto
6 settembre 2021 - 12:50
Finalmente VW presenta un prototipo di utilitaria elettrica che fra qualche anno manderà definitivamente nel sarcofago il vecchiume termico. A quel prezzo (20 mila) potrebbe veramente sfondare. Da vedere come sarà la versione di serie. Unica nota stonata l'autonomia di 400 km per 57 kWh, ma per quando verrà prodotta sicuramente arriveranno innovazioni che aumenteranno l'autonomia.
Ritratto di Pintun
6 settembre 2021 - 19:45
Toglile 10000 e ti do ragione
Ritratto di Trattoretto
6 settembre 2021 - 21:01
Una auto decente non potrà mai costare 10 mila euro. Togli iva, trasporto, pubblicità e ammortamento costi ricerca quanto rimane per la sostanza? Troppo poco. La qualità si paga e costa cara in ogni prodotto o servizio. Inutile farsi illusioni. Diffidare dei prodotti che costano troppo poco, auto comprese.
Ritratto di Pintun
7 settembre 2021 - 00:14
Per una seg A non spenderei mai più di 10 11000 euro, ed oggi per fortuna la Panda si trova a quel prezzo, magari km0 quindi ci sta che il listino possa venire un po' di più. Ma il vero problema è che 20000 euro ad esempio per la Spring oggi ci possono stare, ma sarebbero follia nel 2025 quando magari un'elettrica non dico dovrebbe già costare come ina termica, ma almeno non il doppio.
Ritratto di stezamby
7 settembre 2021 - 16:18
Spero che per allora ci sia della concorrenza valida per prezzi e autonomia, WV fa sicuramente le cose per bene (nella categoria), ma i prezzi non sono mai i più convenienti.
Ritratto di Oxygenerator
6 settembre 2021 - 23:35
@Pintun Furbo lei. Vuole pagare un’auto al prezzo di uno scooter. Non credo che i tedeschi, ci caschino.
Ritratto di Pintun
7 settembre 2021 - 00:29
Oxy, veramente vorrei solo poter comprare un'auto non pagandola al prezzo di due e ad oggi quasi solo Dacia, e le km0, riescono ad avere prezzi decenti. A dire il vero anche Dacia sta cominciando a cedere, oltre alle imposizioni normative ed è ovvio, anche al superfluo, tipo cambio e clima automatici navigatore ecc, per fortuna per ora come optional, che è anche giusto ci siano.Poi dipende dal segmento, purché ovvio che una media non può costare 10000 euro, ma i tedeschi almeno hanno presentato con l'ultima Fabia, un'auto che è ormaiper dimensioni una media con prezzi intorno ai 20000 e forse anche appena meno, che è un prezzo più che buono, basta evitare le versioni più care.
Pagine