NEWS

Volkswagen Nivus: la crossover che viene da lontano

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 29 maggio 2020

Concepita per il Sud America, dove sarà presto in vendita, arriverà in Europa nella seconda metà del 2021. Basata sulla T-Cross, è più dinamica nel look.

Volkswagen Nivus: la crossover che viene da lontano

MODELLO INEDITO - Le crossover di dimensioni compatte sono fra i modelli più in voga del momento, non soltanto in Europa ma anche in Sud America, dove hanno debuttato per prime le Hyundai Creta e Nissan Kicks. Dalle prossime settimane arriverà a “sfidarle” la Volkswagen Nivus, un modello inedito per la casa tedesca, che lo lancerà all’inizio in Brasile e poi in Argentina (nella seconda metà del 2020), in altri Paesi del Sud America e pure in Europa: qui arriverà nel secondo semestre dell’anno prossimo e sarà costruita in Spagna, nell’impianto che ospita la produzione della T-Cross (della quale avrà pianale e motori).

PUNTA SUL DINAMISMO - Per farla apprezzare ai clienti sudamericani ed europei, i cui gusti estetici non sempre combaciano, la Volkswagen ha scelto per la Nivus la carta del dinamismo e messo a punto una carrozzeria con il lunotto e il montante posteriori inclinati, sulla falsariga delle modaiole suv con forme da coupé. Lunga 426 cm, si distingue anche per lo spoiler al tetto e il fascione lucido ad unire i fanali, che si sviluppano orizzontalmente. Filante la vista laterale, mentre il frontale è dominato dalla estesa mascherina che sembra fondersi con i fari a led. La parte anteriore è molto simile alla T-Cross per il mercato brasiliano, che presenta minime differenze stilistiche (oltre ad essere più lunga di 10 cm) di quella per l’Europa. 

AMPIO BAULE - All’interno, la Nivus riprende lo stile delle Volkswagen più recenti: la plancia si sviluppa in larghezza e racchiude due schermi di 10”, per il cruscotto e a sfioramento nella consolle. Non manca una primizia per il mercato brasiliano: la Nivus è la prima auto con Android Auto e Apple Car Play senza filo. Ampio il baule, che contiene 415 litri con il divano in posizione d’uso.

DEBUTTA CON IL 1.0 - La Volkswagen Nivus è basata sul pianale a trazione anteriore MQB-A0, condiviso (in varie versioni) fra tutte le auto piccole, compatte e medie del Gruppo Volkswagen. Il primo motore annunciato è il 3 cilindri turbo di 1.0 litro, da 116 CV quando alimentato a benzina e 128 CV se ad etanolo. Di serie il cambio automatico a 6 marce.

Volkswagen Taigo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
17
15
20
27
78
VOTO MEDIO
2,1
2.146495
157




Aggiungi un commento
Ritratto di marcoveneto
29 maggio 2020 - 19:55
Una CH-R più razionale, amplia l'offerta già ampia del gruppo VW.
Ritratto di Giuliopedrali
30 maggio 2020 - 12:16
Non so cosa ci sia in comune con la CH-R, questa dovrebbe essere molto più entry level poi.
Ritratto di marcoveneto
30 maggio 2020 - 13:05
La linea con il tetto discendente e il segmento.
Ritratto di Giuliopedrali
31 maggio 2020 - 09:16
No è almeno di un segmento più in basso e in teoria dovrebbe costare 1/4 in meno.
Ritratto di marcoveneto
31 maggio 2020 - 11:45
Si effettivamente se la vedrà con la yaris cross in uscita a breve... Che casino questi suv, ce ne sono troppi..
Ritratto di desmo3
29 maggio 2020 - 19:59
6
mi piace! ma ormai ho il vomito per tutti o SUV del gruppo VW... tra Audi, Volkswagen, Seat e Skoda ormai saranno una ventina e poi ne arriveranno altri ancora elettrici... ho perso il conto...
Ritratto di desmo3
29 maggio 2020 - 20:01
6
*per tutti i SUV
Ritratto di Miti
29 maggio 2020 - 23:01
1
Desmo3 sei grande ...non l'avrei detto meglio.
Ritratto di remor
29 maggio 2020 - 20:09
Linea sulla falsa riga, con le dovute distanze, di Urus e Q8. Buona idea
Ritratto di Santhiago
30 maggio 2020 - 23:12
.....
Pagine