NEWS

Volkswagen T-Cross: i disegni

2 settembre 2018

La Volkswagen ha diffuso i disegni ufficiali della sua crossover più piccola, al T-Cross, che sarà in vendita nella primavera del 2019.

Volkswagen T-Cross: i disegni

SUV CITTADINA - Le crossover e suv stanno dilagando e sta diventando protagoniste anche nella fascia di modelli di dimensioni più contenute. Al processo partecipa anche la Volkswagen che sta mettendo a punto la sua proposta, la Volkswagen T-Cross, che con la sua lunghezza di 411 cm viene definita “urban suv” e nella gamma del marchio andrà a collocarsi al di sotto della T-Roc (più lunga di 12 cm). La casa ha anche accennato alle tempistiche del lancio, dicendo che lo sviluppo è nella fase finale e la presentazione avverrà in autunno, con inizio vendite nella prossima primavera per sfidare le rivali Seat Arona, Renault Captur, Ford Ecosport e Peugeot 2008. Dopo aver fatto circolare le immagini del modello “camuffato” nelle situazioni dei test stradali di sviluppo (qui la news), ora la Volkswagen ha mostrato quattro disegni che danno l’idea della personalità della T-Cross. Gli schizzi sono infatti parecchio dettagliati e propongono le vedute esterne davanti e dietro oltre a due dell’abitacolo. 

LINEE ORIZZONTALI NEL FRONTALE - Il frontale della Volkswagen T-Cross adotta elementi sia della Touareg, come lo sviluppo orizzontale delle linee, accentuato dall’elemento superiore che si estende per tutta la larghezza della vettura, includendo i fari e con la cornice che pare incorporare anche la griglia centrale. Nella parte più bassa trovano posto due elementi luminosi, uno per lato, ispirati a quelli della T-Roc, di grandi dimensioni con vistosa cornice apparentemente cromata. Ne nasce una sorta di “competizione visiva” su quale dei gruppi ottici sia quello principale.

POSTERIORE COMPATTO - La stessa logica “orizzontale” è presente anche nella parte posteriore della Volkswagen T-Cross, che peraltro presenta una netta compattezza. I due gruppi ottici sono coordinati orizzontalmente con una sorta di cornice a tutta larghezza, in cui pare trova posto un sottile elemento luminoso. E anche agli altri livelli della carrozzeria dominano le linee orizzontali, in sintonia con le tendenze stilistiche delle ultime Volkswagen.

FUNZIONALITÀ ALL’INTERNO - I due disegni dell’abitacolo della Volkswagen T-Cross sono forse più difficili da interpretare per quel che concerne le proporzioni, ma rendono comunque evidente l’impostazione tutta rivolta al conducente dell’insieme costituito da plancia, console e ovviamente cruscotto. Uno dei disegni mostra il volante con una curiosa struttura a quattro razze, di cui due che hanno la stessa origine nella corona e gli altri vertici “appoggiati” sulle altre due razze.  

Volkswagen T-Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
9
19
17
45
VOTO MEDIO
2,5
2.472725
110
Aggiungi un commento
Ritratto di manuval
2 settembre 2018 - 14:15
2
È un suv? Mi riesce difficile immaginarlo tale. Ma se 2 cm in più di altezza rispetto ad una qualsiasi citycar la fanno diventare un suv....
Ritratto di manuval
2 settembre 2018 - 15:44
2
Il suv per definizione indica auto con trazione 4x4 con altezza da terra pari o quasi ai veicoli per fuoristrada con la differenza che quest' ultime aggiungono ridotte e blocco del differenziale. Ora 2 cm in più di altezza non definiscono una piccola citycar un suv ma è solo un marketing assurdo che utilizzano i costruttori per vendere auto grazie al trend dei veri suv. Oggi il termine troppo inflazionato e che nella sua lingua originale indica di per se auto con doti fuoristradistiche, cosa che nel 70% dei casi è inesistente. Ti assicuro che con il "suv" di mia moglie ci vado a fare solo la spesa... e nient'altro
Ritratto di Leonal1980
2 settembre 2018 - 16:01
3
Veramente vuol dire " Sport Utility vehicle"
Ritratto di manuval
2 settembre 2018 - 16:24
2
L' acronimo è vero ha questo significato. Ma gli inglesi definiscono i fuoristrada in generale con questo termine. In italia abbiamo stravolto il termine usandolo per qualsiasi giocattolo che abbia 1 cm in più di altezza. Poi che al primo marciapiede urti con la scocca o resti impantanato anche in una pozzanghera, come la maggior parte di queste auto, diventa difficile allora definire veicolo sportivo un' auto che ha difficoltà di movimento appena lasci il circondario.
Ritratto di manuval
2 settembre 2018 - 16:35
2
Ti racconto un aneddoto: possedevo una xtrail 4x4 acquistata nel 2015 ( personalmente definisco ottima auto ). ferma in officina per tagliando, mi danno una sostitutiva senza 4x4 e vado in montagna con la famiglia per sciare. Ci fermiamo in un negozio su una discesa e parcheggio l' auto di fianco all' ingresso con una discesina ancora più piccola che era innevata... com' è finita? 7 persone a spingere l' auto per uscire da una discesa che anche mia figlia di 3 anni con il triciclo avrebbe superato.... in effetti auto del genere sono adatte all' utilizzo sportivo considerandone le doti
Ritratto di Leonal1980
3 settembre 2018 - 10:02
3
Non mi racconti nulla di nuovo, ma comunque rimane differenza tra crossover, Suv, e fuoristrada. Le crossover sono quelle 1 cm in più... le suv le auto tipo glc, evoque , q5 ecc... e i fuoristrada l’xtrail come possedevi.
Ritratto di neuro
3 settembre 2018 - 08:03
anche l'inutilità è un fattore soggettivo.
Ritratto di Leonal1980
3 settembre 2018 - 12:32
3
Concordo. Qua è pieno di gente che vorrebbe solo auto sportive ed ad alte prestazioni, tenuta di strada ecc... tutto il resto diventa inutile. Mentre l'unica cosa inutile qua son tutti sti discorsi su ogni auto alta o spaziosa, che hanno sicuramente dei difetti, ma anche moltissimi PREGI.
Ritratto di Tizianocaporale
3 settembre 2018 - 12:42
Sarei proprio curioso vedere che auto avete voi...prima di criticare.
Ritratto di dottorstrange
2 settembre 2018 - 11:44
Ma designers italiani non ne hanno più a Wolfsburg? Assumetene qualcuno, ce n'è drammaticamente bisogno....
Pagine