Volkswagen T-Cross Breeze: prove di piccola suv

1 marzo 2016

La concept T-Cross Breeze è una cabriolet ma la versione di serie che ne scaturirà sarà una normale piccola crossover.

Volkswagen T-Cross Breeze: prove di piccola suv
LUNGHEZZA DA CITTÀ - La Volkswagen rimane una delle poche case automobilistiche prive di una suv lunga circa 420 cm, da città, fascia di mercato in continua espansione e dove spopolano le Fiat 500X e Renault Captur. Questa mancanza verrà colmata grazie al prossimo arrivo di una vettura ispirata alla Volkswagen T-Cross Breeze, prototipo esposto al Salone di Ginevra e disegnato in maniera da prefigurare l’aspetto della versione definitiva, il cui debutto è previsto per il 2018: i fari anteriori ed il trattamento della fiancata vanno considerati molto vicini a quelli che vedremo sull’auto in concessionaria. La T-Cross Breeze raggiunge i 413 cm in lunghezza e misura solo 14 cm in più rispetto a una "piccola" come la Polo; la piattaforma utilizzata non è però quella dell'utilitaria tedesca ma una versione accorciata del pianale MQB già usato su Golf, Passat e molti altri modelli. La larghezza si attesta a 180 cm, l’altezza a 156 cm ed il passo risulta di ben 10 cm superiore (257 cm) a raffronto con la Polo, segno che l’abitacolo sarà molto voluminoso e sfruttabile: il prototipo ospita a bordo quattro occupanti, ma l’auto definitiva offrirà il classico divanetto.
 
FRONTALE DEFINITIVO - Gli stilisti della casa tedesca hanno disegnato una vettura dal parabrezza molto inclinato e di tipo cabriolet, accattivante, dotata di alcuni elementi che non verranno ripresi dal modello definitivo: i cerchi in lega non saranno da 19 pollici, mentre il labbro degli archi passaruota sarà meno accentuato. Il modello definitivo avrà un aspetto più tradizionale, sarà a cinque porte e riprenderà in maniera fedele le linee del frontale, area che la Volkswagen T-Cross Breeze anticipa in modo sincero: la mascherina si allunga fino ad integrare i fari anteriori, le luci diurne (a led) sono di foggia squadrata ed i gruppi ottici hanno uno sguardo molto accigliato. La vernice esterna si chiama Summer Green Metallic e si contrappone a particolari non in tinta, di plastica o di metallo ad effetto sabbiato. La capote è in tessuto. Si ripiega all’interno di un apposito vano, ricavato nel baule, che incide sulla volumetria del baule stesso: la casa dichiara una capacità di 300 litri.
 
 
USA IL 1.0 TURBO - L’abitacolo della Volkswagen T-Cross Breeze si rivela molto pulito e minimale. La casa ha rimosso tutti i pulsanti ed installato un nuovo impianto multimediale, con schermo touch, simile a quello già visto sul prototipo BUDD-e . il quadro strumenti (Active Info Display) è digitale e può essere personalizzato dal conducente in maniera estensiva, mentre l’impianto audio è lo stesso già visto sulla rinnovata up!: sviluppa 300 watt, è marcato BeatsAudio e prevede sette fonti sonore. La trazione è affidata ad un motore benzina tre cilindri, da 1 litro, anch’esso già disponibile sulla utilitaria: in questo caso sviluppa 110 CV, 175 Nm e fa percorrere alla T-Cross Breeze in media 20 chilometri con un litro di benzina. L’accelerazione 0-100 km/h viene portata a termine in 10,3 secondi, mentre la velocità massima è pari a 188 km/h. Il peso è nell’ordine dei 1.250 chili. La T-Cross Breeze prevede il cambio automatico a doppia frizione e la trazione anteriore, ma l’auto definitiva sarà anche a quattro ruote motrici. Nella sua dotazione è presente un sistema per la lettura del terreno, che impiega vari sensori per adattare il comportamento delle sospensioni e per suggerire al conducente quando si è spinto oltre, in maniera da preservare la meccanica.

 



Aggiungi un commento
Ritratto di mase88
1 marzo 2016 - 09:51
Un evoque cabrio??
Ritratto di Highway_To_Hell
1 marzo 2016 - 09:53
In una parola: agghiacciante!
Ritratto di Sepp0
1 marzo 2016 - 10:46
A sto giro ti quoto. Una cabrio cicciona e rialzata. Babba bia, meno male che è un concept. E poi ancora sti frullini 1.0 a 3 cilindri su auto da quasi una tonnellata e mezza, BASTA per favore.
Ritratto di P206xs
1 marzo 2016 - 09:55
caspita che copiata!!!sta volta hanno sbagliato a fare le fotocopie mi sa che fra i vari fogli da fotocopiare per creare il "nuovo" modello vi era un depliant della evoque!
Ritratto di NeroneLanzi
1 marzo 2016 - 10:03
Non mi sembra la strada migliore per lanciare un B-Suv, ma se poi quello di produzione lo chiudono, ci potrebbe anche stare.
Ritratto di FED 88
1 marzo 2016 - 11:32
E vero che si nota una certa somiglianza con l'Evoque ma sono contento che finalmente si vede un pò di originalità in casa vw (sopratutto nel muso )
Ritratto di MegaMauro
1 marzo 2016 - 12:10
tra la bidon e questa .... brava vw
Ritratto di domenicofevi
1 marzo 2016 - 16:20
un evoque con i fari posteriori della seat leon... voto 3/10
Ritratto di mirko.10
1 marzo 2016 - 19:54
2
E che la provano a fare? Gli ultimi designer importanti, oltre che la forzata perdita di fantasia si' costretti ad adeguarsi alla cucina vw, volati via, quel che gli è tristemente rimasto in memoria è la EOS! Ma dai. Ma perché non raccogliere fantasie con iniziative di pertecipazione dei bimbi a scuola? Forse no, sarebbe, rubare.
Ritratto di Nicolò 98
1 marzo 2016 - 20:19
Il nome dice tutto... fredda e agghiacciante!