NEWS

La Zhiguli va in pensione

25 luglio 2011

L’auto che ha motorizzato l’Unione Sovietica è la Fiat 124, che nel paese euroasiatico si chiama Lada Zhiguli. Prodotta nella città di Togliatti vicino al fiume Volga, dopo 41 anni e quasi 17 milioni di unità prodotte, esce di produzione.

IL “COLPACCIO” DI VALLETTA - Al posto oggi occupato da Sergio Marchionne, negli anni 60 c’era Vittorio Valletta, che nel 1966, in piena guerra fredda, concluse un accordo con il governo dell’Unione Sovietica per costruire uno stabilimento dove produrre le Fiat 124 destinate a motorizzare l’immenso paese euroasiatico. La cosa suscitò non poco scalpore e anche una certa preoccupazione da parte degli Stati Uniti, con cui l’Italia era alleata. L’operazione ebbe successo e la fabbrica venne realizzata in tempi record a Togliatti, città a un migliaio di km a sud-est di Mosca, che deve il nome al segretario del Partito Comunista italiano Palmiro Togliatti.

lada_2102_3.jpg


DA FIAT A LADA
- Nel 1970 le prime 124, ribattezzate Lada 2101 (la versione berlina, foto più in alto) e 2102 (la station wagon, foto qui sopra) uscirono dalla catena di montaggio e per i russi l’auto torinese, che venne soprannominata Zhiguli (dal nome di una catena montuosa vicino al Volga), divenne un simbolo, come per noi italiani la Fiat 600. Rispetto al modello da cui derivava, la Zhiguli aveva le sospensioni rinforzate e una maggiore altezza da terra per poter affrontare le strade sconnesse dell’Unione Sovietica. Era anche predisposta per l’avviamento manuale del motore tramite una manovella, per far fronte ai cedimenti della batteria durante il rigido inverno russo. Il motore, sempre di origine Fiat, era un 1.2 da 62 CV. Nel corso della sua lunga carriera, la vettura ha subito poche modifiche, per lo più concentrate nelle luci e nei motori, mantenendo le linee squadrate della 124. L’ultima Zhiguli monta un 1.5 da 71 CV alimentato a carburatore, oppure un 1.6 a iniezione da 75 CV.

lada_granta_02.jpg


PENSIONATA CON ONORE
- Oggi la Zhiguli va in pensione (sostituita dalla più moderna Lada Granta, foto qui sopra) ma con onore, visto che, grazie agli incentivi alla rottamazione in vigore fino a due mesi fa, nei primi sei mesi del 2011 è stata la seconda auto più venduta in Russia, con 70.000 vetture consegnate. Proprio per gli incentivi, il prezzo della macchina era stracciato: da circa 4.000 euro scendeva a 2.800. In 41 anni, sono state prodotte quasi 17 milioni di Zhiguli (la Fiat 124 si è “fermata” a circa 4 milioni), e alcune sono arrivate anche in Europa, dove non hanno riscosso successo. In Italia, questa Lada venne proposta dopo il 1974, quando la Fiat smise di produrre la 124.

Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
25 luglio 2011 - 13:11
la 124 era una vera world car, l'hanno prodotta ovunque. La Fiat di quegli anni era veramente avanti!
Ritratto di IchLiebeCorsa84
25 luglio 2011 - 17:28
... ha motorizzato praticamente mezzo mondo: con la 124 (Zhiguli) l'Unione Sovietica, con le 1100 (Padmini) in India, con le 126 (Maluch) la Polonia, con le 127 (Yugo) e 128 (Skala) la Jugoslavia, sempre con la 127 (147) e (più tardi) con la Uno il Brasile, con le 124 (Tofaş Murat) e 131 (Tofaş Dogan) la Turchia e poi Spagna (SEAT), Argentina ed Egitto.
Ritratto di Mika83
25 luglio 2011 - 13:34
Dopo 41 anni era ora...chi è? Christopher Lambert?
Ritratto di BiPi
25 luglio 2011 - 14:00
Francese .... Mai sentito parlare del film Highlander - L'ultimo immortale ?
Ritratto di Mika83
25 luglio 2011 - 14:10
Bravo, la mia era una boutade..una macchina che è durata 41 anni sul mercato l'ho paragonata all'highlander...cavoli non si è capita ;-) Tipo: chi è questa macchina? l'highlander di lambert? ora va meglio?
Ritratto di BiPi
25 luglio 2011 - 14:18
Però adesso non c'è più ... molto più highlander è la porsche 911, sempre diversa ma sempre fedele a se stessa ... direi quasi come Sean Connery !!!!!!
Ritratto di Mika83
25 luglio 2011 - 14:29
Sean invecchia però senza lifting (credo :-D)
Ritratto di Limousine
25 luglio 2011 - 13:48
Nel periodo che, personalmente, definisco d'ORO per la Casa torinese (ovvero il trentennio 1950 - 1980), videro la luce auto MITICHE che si fanno un baffo delle attuali PORCATE italoamericane!!! Tra queste, svetta proprio la magnifica 124 che fu una vettura davvero apprezzata dal grande pubblico. Nella mia collezione, figura una STUPENDA 124 Special del 1969, oltre le varianti Sport Coupè e Sport Spyder, nonchè una favolosa Autobianchi A111 che - altro non era - che la 124 a trazione anteriore! Ma a quei tempi in Fiat ci stavano dirigenti e tecnici con gli ATTRIBUTI d'ACCIAIO, cui non tremavano le gambine come le attuali gelatine che sanno solo rimarchiare IGNOBILI CASSONETTI americani, ed hanno gamme in listino da far ridere i polli. E i Fiattarucoli odierni, che una VERA auto NON l'hanno MAI vista neppure in cartolina, questo non lo capiranno MAI e continueranno a sbavare per le varie Punto Evo, Ypsilon, Freemont e compagnia bella. Sigh!
Ritratto di gerardoluciano
25 luglio 2011 - 16:56
guardate bene la foto di chi ne prende il testimone, non vi ricorda la tempra?
Ritratto di IchLiebeCorsa84
25 luglio 2011 - 17:45
la zona posteriore con il qlo alto (e la finestratura con la terza luce) la ricorda vagamente
Pagine