PRIMO CONTATTO

Renault Mégane Coupé-Cabriolet: ti fa divertire senza spaccarti la schiena

La nuova generazione della Mégane Coupé-Cabriolet, che sarà in vendita dal sei giugno, ha una linea più filante e una qualità sensibilmente migliorata. Piacevole da guidare, ma non eccessivamente rigida di sospensioni, vanta efficaci accorgimenti per ridurre le turbolenze dell’aria nell’abitacolo. Vivace il piccolo 1.4 turbo a benzina da 131 cavalli.

25 maggio 2010

Listino prezzi Renault Mégane Coupé-Cabriolet non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 28.900
  • Consumo medio

    13,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    169 grammi/km
  • Euro

    5
Renault Mégane Coupé-Cabriolet
Renault Mégane Coupé-Cabriolet 1.4 TCe Luxe
Affronta le curve che è un piacere

Cresciuta in lunghezza di 13 cm rispetto alla vecchia Mégane Coupé-Cabriolet, ha una carrozzeria più  equilibrata (sebbene la coda, che ospita il tetto rigido ripiegabile, sia ancora un po’ troppo “importante”) . La scocca, a detta della casa, è più rigida del 30 per cento; e, in effetti, sul misto si può guidarla con grinta: la carrozzeria si corica poco di lato in curva, e lo sterzo è preciso e diretto quanto basta per far divertire. Ma la Mégane Coupé-Cabriolet rimane, comunque, una delle scoperte più confortevoli: le sospensioni filtrano bene le asperità, i sedili (in pelle e tessuto, per la Luxe che abbiamo guidato), sono accoglienti, il tetto isola bene dai rumori e non si avvertono fruscii (grazie alle nuove guarnizioni, ancora piu efficaci). Utile anche il frangivento trasparente tra i poggiatesta posteriori: fino a circa 90 all’ora, chi siede dietro non mette a rischio la cervicale per i colpi d’aria sulla nuca. A differenza di molte concorrenti, però, il tetto si puo aprire e chiudere (in 21 secondi) soltanto quando la vettura è ferma.

È più accogliente, ma per chi sta davanti

L’accessibilità a vettura chiusa, punto debole della vecchia serie, è un po’ migliorata: tutto merito della traversa del parabrezza, ora meno incombente verso i passeggeri anteriori. L’abitacolo della Mégane Coupé-Cabriolet è molto luminoso (anche perché, di serie, il tetto è in vetro), ma offre il giusto spazio solo a chi siede davanti: dietro, gia chi è alto un metro e 80 fatica a muovere le gambe e sfiora il lunotto con la testa.

La plancia è quella della berlina, quindi non è il massimo della sportività, tuttavia si fa apprezzare per la qualità delle finiture e dei materiali. Un tocco di originalità è dato dalla strumentazione, con alcuni indicatori digitali (tachimetro, livello della benzina e temperatura dell'acqua), chiari e ben leggibili. Scomodi, invece, i tasti del cruise control (sul tunnel centrale, in posizione troppo arretrata) e quello per escludere l’Esp (nascosto dal volante).

Un piccolo turbo bene educato

Il piccolo quattro cilindri turbo da 131 cavalli (l'unico motore a benzina disponibile) della Mégane Coupé-Cabriolet è brillante, pronto nella risposta, eroga la potenza in modo omogeneo ed è anche silenzioso. Dà una spinta notevole a partire dai 2500 giri e, volendo, consente di “andare a passeggio” con un filo di gas senza dover smanettare troppo con la leva del cambio. La trasmissione a sei marce ha innesti abbastanza precisi, quanto basta per soddisfare chi ama guidare sportivamente ma il rapido cambio a doppia frizione è riservato (scucendo 1.250 euro) alla 1.5 turbodiesel da 110 CV. Niente da fare, invece, per chi vuole il cambio automatico. Completa la gamma il 1.9 dCi da 131 cavalli. Oltre all'allestimento Luxe, molto ricco, che offre di serie il “clima” bizona, sei airbag, il navigatore, la radio con la connessione Usb e la chiave elettronica, c'e anche il GT Line, più sportivo: pedaliera d'alluminio e cerchi in lega specifici.

Secondo noi

PREGI
Finiture. Materiali di qualità e assemblaggi precisi: si nota un passo avanti rispetto alla vecchia versione.
Motore. Elastico e brillante: il turbo non ha sgraditi “effetti collaterali”, anzi: la potenza viene erogata in modo omogeneo.
Dotazione. Ricca: anche il navigatore satellitare e il tetto in vetro sono di serie.

DIFETTI
Abitabilità. Per chi siede dietro c’è davvero poco spazio: se le vostre fidanzate giocano a basket, le perderete.
Baule. A capote chiusa è molto piccolo: 211 litri, giusto lo spazio per un paio di borsoni da viaggio.
Comandi. Poco visibili i tasti del cruise control e quelli per escludere l’Esp nelle partenze su fondi scivolosi.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1397
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 96 (131)/5500
Coppia max Nm/giri 190/2250
Emissione di CO2 grammi/km 169
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 449/181/143
Passo cm 261
Peso in ordine di marcia kg 1500
Capacità bagagliaio litri 211/417
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
La Mégane CC è disponibile con tre motori, un benzina e due diesel. Il 1.4 turbo a benzina da 130 CV offre prestazioni brillanti e consumi (dichiarati) interessanti. Il turbodiesel 1.5 dCi da 110 CV, disponibile anche con il cambio a doppia frizione EDC, è molto parco. Mentre, per il più potente 1.9 dCi la Renault dichiara prestazioni migliori anche del benzina di pari potenza.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.4 TCe Luxe 28.900 B 1397 131/96 200 10,7 13,7 169 1500
1.4 TCe GT Line 29.600 B 1397 131/96 200 10,7 13,7 169 1500
1.5 dCi Luxe 29.900 D 1461 110/81 190 11,8 19,6 133 1510
1.5 dCi GT Line 30.600 D 1461 110/81 190 11,8 19,6 133 1510
1.5 dCi EDC Luxe 31.150 D 1461 110/81 190 13,2 20,0 130 1535
1.5 dCi EDC GT Line 31.850 D 1461 110/81 190 13,2 20,0 130 1535
1.9 dCi Luxe 30.900 D 1870 131/96 205 10,6 17,2 149 1540
1.9 dCi GT Line 31.600 D 1870 131/96 205 10,6 17,2 149 1540
Aggiungi un commento