NEWS

Formula 1 2017, risultato gara Gp di Monaco: vince Vettel. Classifica e calendario

28 maggio 2017

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio di Monaco: secondo Raikkonen, terzo Ricciardo.

Formula 1 2017, risultato gara Gp di Monaco: vince Vettel. Classifica e calendario

TRIONFO FERRARI - La Ferrari si aggiudica il Gran Premio di Monaco di Formula 1 dopo 16 anni e conquista la prima doppietta dal 2010. Il risultato della gara è ancora più lieto per Sebastian Vettel (qui sopra), primo al traguardo, che allunga in classifica generale su Lewis Hamilton (settimo) e incrementa il suo vantaggio a 25 punti, quanti ne vengono concessi al vincitore di una gara. Il team di Maranello è ora al vertice della classifica costruttori: ha 196 punti contro i 179 della Mercedes. La gara del Principato assume così le sfumature del trionfo e premia il buon lavoro svolto dalla Ferrari in queste prime 6 gare della stagione, in cui Vettel ha già ottenuto 3 vittorie, come quelle che si è aggiudicato per la Ferrari nei campionati 2015 e 2016. 

HAMILTON FATICA - Il tedesco è arrivato davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen, alla Red Bull di Daniel Ricciardo, alla Mercedes di Valtteri Bottas, alla Red Bull di Max Verstappen, alla Toro Rosso di Carlos Sainz Jr, alla Mercedes di Lewis Hamilton, alla Haas di Romain Grosejean, alla Williams di Felipe Massa e alla Haas di Kevin Magnussen. Vettel partiva dalla seconda posizione e al via non ha trovato lo spunto per scavalcare Raikkonen, mentre Hamilton ha scontato la pessima qualifica ed è rimasto ingolfato nel traffico: l’inglese ha recuperato nelle prime curve solo una posizione, salendo dalla 13° alla 12°. Raikkonen è stato veloce al semaforo verde e ha incrementato giro dopo giro il vantaggio nei confronti di Vettel, grazie alle buone prestazioni delle loro monoposto: dopo 20 giri i due hanno già 7 secondi circa di vantaggio su Bottas.

MALE LE FORCE INDIA - Il finlandese della Mercedes perde la seconda posizione al giro 39 e un passaggio dopo Vettel scavalca Raikkonen, in entrambi i casi dopo soste ai box particolarmente veloci. Hamilton si ferma più tardi rispetto agli altri piloti e cambia gomme al passaggio numero 46 (su 78 complessivi), rientrando in pista settimo. L’ultima parte di gara non riserva grossi colpi di scena, ad eccezione di uno spettacolare incidente fra Wehrlein e Button. Il Gran Premio di Monaco non è stato positivo per le Force India, che hanno mancato l’accesso alla zona a punti per la prima volta in stagione. La settima gara del campionato 2017 è in programma domenica 11 giugno in Canada, con partenza alle ore 20.00 (le 14.00 del posto).

GP DI MONACO: L'ORDINE D'ARRIVO

POS NO DRIVER CAR LAPS TIME/RETIRED PTS
1 5 Sebastian Vettel FERRARI 78 1:44:44.340 25
2 7 Kimi Räikkönen FERRARI 78 +3.145s 18
3 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 78 +3.745s 15
4 77 Valtteri Bottas MERCEDES 78 +5.517s 12
5 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 78 +6.199s 10
6 55 Carlos Sainz TORO ROSSO 78 +12.038s 8
7 44 Lewis Hamilton MERCEDES 78 +15.801s 6
8 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 78 +18.150s 4
9 19 Felipe Massa WILLIAMS MERCEDES 78 +19.445s 2
10 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 78 +21.443s 1
11 30 Jolyon Palmer RENAULT 78 +22.737s 0
12 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 78 +23.725s 0
13 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 78 +39.089s 0
14 26 Daniil Kvyat TORO ROSSO 71 DNF 0
15 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 71 DNF 0
NC 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN HONDA 66 DNF 0
NC 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 63 DNF 0
NC 22 Jenson Button MCLAREN HONDA 57 DNF 0
NC 94 Pascal Wehrlein SAUBER FERRARI 57 DNF 0
NC 27 Nico Hulkenberg RENAULT 15 DNF 0


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
28 maggio 2017 - 17:24
Grande Ferrari. Raikkonen aveva troppo la faccia tagliata però è il secondo pilota e deve dare spazio a Vettel nella classifica piloti per il confronto con Hamilton. L'incidente di Wehrlein e l'intervento della safety car ha un po' scombussolato la gara, per poco anche Ricciardo finiva fuori. Comunque ottimo risultato per Ferrari che erano tanti anni che non vinceva a Monaco.
Ritratto di Dirk
28 maggio 2017 - 18:11
Onore alla Ferrari che ha meritatamente non vinto ma stravinto. Mercedes sotto tono. Mi ha fatto piacere rivedere l'attuale campione del mondo intervistare i primi tre. Le seconde guide sono tali e come tali devono rispettare gli ordini di scuderia sopratutto se sono più lente delle prime.
Ritratto di Gordo88
29 maggio 2017 - 15:43
A me questo discorso delle prime o seconde guide proprio non va giù... Redbull e mercedes (fino all anno scorso) non le avevano e lo spettacolo ne può solo che giovare, perché la ferrari deve continuare ad avere questa distinzione? L importante è che non si diano troppo fastidio per il raggiungimento del titolo costruttori ma per aggiudicarsi quello piloti uno deve saper battere anche il proprio compagno di squadra, che cavolo!!
Ritratto di Fr4ncesco
29 maggio 2017 - 15:54
Sono d'accordo, però se la politica della tua scuderia è quella devi attenerti perchè non era bello vederlo col muso sul podio e durante le interviste.
Ritratto di lucios
29 maggio 2017 - 22:40
4
Il discorso delle prime e seconde guide esiste da quando esiste la Formula 1. In Ferrari, poi, è un principio basilare, fortemente voluto anche dal drake Enzo. In questo momento, non conviene perdere punti preziosi; Vettel cmq girava più veloce di Raikkonen. E se avessero fatto un incidente per la lotta tra il primo e il secondo posto? MEGLIO COSI' - FORZA FERRARI!
Ritratto di PongoII
28 maggio 2017 - 19:09
7
GP Monaco 2017 - Gara - Finalmente un fine settimana Rosso Ferrari nel GP più mediatico e sciccoso del Circus! L'affermazione del Cavallino fa passare in secondo piano i pochissimi sorpassi (come da prassi) registrati ed anche gli incidenti +/- spettacolari ma fortunatamente senza conseguenze per i piloti. Come anni fa fu per la Ferrari, il passo lungo (e l'auto + larga) non aiuta, soprattutto in un circuito che fu definito al compianto Ayrton <<come andare in bicicletta nel salone d casa>>... Ad un quarto del Campionato Vettel ha una vittoria di numero e di punti più di Hamilton: speriamo in una progressione aritmetica... Onore a Kimi: non è un discorso di "seconde guide", Seb in altro circuito l'avrebbe prima o poi "sverniciato", qui ha solo potuto dargli secondi di distacco a suon di giri da qualifica dopo l'unico pit ed anche dopo la SC. L'età conta...
Ritratto di Prrrrr
29 maggio 2017 - 02:55
Gabriè, secondo basta e avanza. Vettel ha sbagliato in qualifica altrimenti gli stava davanti, poi la Gara ha rimesso tutto nel suo ordine. Strano che questa Mercedes non riesca più come gli Anni scorsi, sembra di rivedere la "vecchia Mercedes", quella del povero Schumi. Avevano un vantaggio imbarazzante, onore ai tecnici del Cavallino, hanno realizzato una gran macchina! Ps: Ma il Torello che manda a "quel paese" il muretto? Ricciardo è davanti, e lui alla Radio: "Come davanti... bravi, ottimo lavoro". Ahahahahahaha, ma non sono nella stessa Squadra?
Ritratto di Gasswagen
29 maggio 2017 - 14:24
Ma "strano" dove? Lo sappiamo bene tutti (o quasi) perchè la sbenz è ritornata sulla terra. Ma secondo te i tetteschi sono capaci di vincere onestamente? Ti ricordo che pure BMW ha vinto, ai tempi, "facile" con la benzina "facilitatrice"
Ritratto di basti73
30 maggio 2017 - 16:51
Sempre contro i tedeschi, vero Gass? Scommetto che se tu dovessi assumere una medicina salva vita che viene prodotta solo ed esclusivamente dalla BAYER preferiresti soccombere piuttosto che consentire ad un prodotto tedesco di salvarti. Ovviamente si scherza.
Ritratto di Dirk
30 maggio 2017 - 21:04
Gasswagen il suo commento è alquanto fuori luogo. Fatti non parole o scritti. Dimostri che Mercedes barava o eviti certe figure.
Pagine

NEWS FORMULA 1