NEWS

Formula E 2019, risultato gara E-Prix di Berna: vince Vergne. Classifica e calendario

Pubblicato 22 giugno 2019

Il francese della DS Techeetah rafforza la prima posizione in campionato vincendo davanti a Evans e Buemi.

Formula E 2019, risultato gara E-Prix di Berna: vince Vergne. Classifica e calendario

VERGNE VINCE E CONVINCE - Jean Eric Vergne vince l’E-Prix di Berna 2019 di Formula E e rafforza la sua leadership in campionato. Il francese sulla DS Techeetah n°25 (foto qui sopra), dopo la pole ottenuta in qualifica, corre l’intera gara elvetica davanti a tutti. Resiste ai continui attacchi di Mitch Evans sulla Jaguar, secondo al termine, guadagnando punti chiave per la corsa al titolo iridato. In terza posizione Sebastian Buemi con la Nissan E.Dams n°23 (foto qui sotto). Ora resta solo New York, teatro di una doppia gara che assegnerà tutti i titoli il 13 e 14 luglio.

“BOTTO” ALLA PRIMA CURVA - Partenza con il poleman Vergne che scatta bene e mantiene la testa del gruppo. Alla prima curva, passano Vergne, Evans e Buemi. Sei vetture, però, finiscono in una “ammucchiata” che congestiona la pista. Bandiera rossa e gara interrotta per quarantacinque minuti. Si riparte da zero con lo stesso ordine definito dalle qualifiche dietro la Safety Car. Il risultato nelle prime tre posizioni, dopo il secondo verde, è lo stesso: Vergne davanti a tutti, seguito da Evans e da Buemi. Nelle retrovie, Di Grassi, scattato dalla diciottesima piazza e in lizza per il titolo contro Vergne, è scatenato e inizia a scalare posizione. 

SECONDA FASE AGITATA - L’E-Prix non regala particolari emozioni fino a una ventina di minuti dalla fine su un totale di 45 da correre. E’ in questa fase che inizia la danza dei sorpassi anche grazie alla potenza supplementare attivabile per due volte, per un totale di otto minuti, passando in una determinata zona della pista. Se davanti a tutti Evans prova più volta a impensierire e a sorpassare Vergne, più indietro Lotterer e Di Grassi metteno a segno una serie di manovre per guadagnare posizioni e mantenere aperta la lotta al titolo.

LOTTERER MATTATORE  - Vergne, Evans e Buemi sono costantemente attaccati l’uno all’altro. Lotterer attacca Bird e, al secondo tentativo, lo sopravanza e guadagna la quarta posizione. Il tedesco sente l’odore del podio ma deve fare i conti con Buemi prima di proiettare la sua DS Techeetah sul gradino basso. Intanto, Di Grassi entra in top ten e quindi in zona punti. Siamo a tre minuti dalla fine, inizia a piovere ma nessuno sembra voler alzare il piede dall’acceleratore. Ultimo giro: Vergne continua a difendersi da Evans mentre Lotterer si fa vedere negli specchietti di Buemi. La pista è però stretta, si fatica a trovare varchi. Ed è così che Vergne taglia la bandiera a scacchi davanti a tutti, seguito da Evans. Buemi chiude il podio.

> E-PRIX DI BERNA: L'ORDINE D'ARRIVO



Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
23 giugno 2019 - 11:53
7
Posso capire l'intento pubblicitario, ma continuare a vedere queste gare in budelli cittadini non mi fa meravigliare delle pericolose ammucchiate alla prima curva.
Ritratto di Gwent
23 giugno 2019 - 13:57
2
Putroppo se le facessi correre sui circuiti veri apparirebbero lentissime a meno che non siano esclusivamente cittadini. Comunque la seconda foto con le "auto" che passano nella stradina alberata è esilarante, sembra l'immagine di un uscita fuoriporta per il picnic della domenica. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Facip
24 giugno 2019 - 07:52
Non hanno ancora prestazioni fa F1 ma raggiungono pur sempre i 280 km/h. Tempo 3-5 anni e supereranno agevolmente i 320 km/h. Già oggi coprono lo 0-100 in 2.8sec. Miglioreranno. Siamo ancora in una fase iniziale.
Ritratto di v8sound
23 giugno 2019 - 15:32
Tutti entusiasti di questa nuova categoria...
Ritratto di Rav
23 giugno 2019 - 15:46
3
Mi è capitato di vedere qualche gara, anche l'inizio di quella di ieri (purtroppo sono l'inizio dato che poi hanno impiegato oltre mezz'ora per farli ripartire). Apprezzo la diversità rispetto alla F1 classica e mi piacciono anche i circuiti cittadini, però trovo assurdo che vengano "ideati" ostacoli del genere. A che pro, poi. Come sottolineato da diversi piloti un ostacolo del genere dopo la partenza era ovvio producesse un tappo così. Già il circuito è di per sè stretto perchè cittadino, se poi si mettono delle barriere quasi al solo scopo di generare tappi per divertimento allora non ha più senso. Anche il Circuito di Monaco è cittadino, ma le monoposto non rischiano di finire una sull'altra a 100 metri dalla partenza. Per il resto non boccio la Formula E, ma di sicuro non è entusiasmante come la vecchia F1.
Ritratto di Mbutu
24 giugno 2019 - 09:24
Quoto. Capisco la volontà di non voler scivolare nella noiosissima tristezza della F1. Ma credo che si possa mantenere alto lo spettacolo anche disegnando più razionalmente i percorsi (pur con tutti i vincoli dei circuiti cittadini).
Ritratto di AlphAtomix
24 giugno 2019 - 09:40
stringendo le palle mi sono deciso a vederla sabato dopo il wtcr su eurosport. Pronti? Via. Prima chicane più stretta dell'ingresso dell'esselunga. Uno sbaglia ad impostare, viene preso dentro, si pianta di traverso in mezzo alla strada. Gara sospesa. Prendo il telecomando e cambio canale. MA COME C*ZZ* SI FA A CONCEPIRE UNA SCHIFEZZA SIMILE?