Partecipa ai nuovi forum

CREA UNA DISCUSSIONE
AUTO D'EPOCA OGGI?
18 novembre 2015 - 14:53
Premetto che non avendo trovato un forum Rolls ho usato quello VW visto che appartengono al medesimo gruppo. Sono un ragazzo appassionato di auto (non ho ancora la patente) e in particolare di auto classiche. Girando su internet noto spesso auto magnifiche come Rolls Royce Silver Shadow o Silver Spirit a cifre ridicole (dagli 8 ai 25 mila), io mi chiedo se nella vita "reale"sia possibile mantenerle senza troppi problemi, riguardanti i consumi e la manutenzione o se sono semplicemente allettanti sogni impossibili. Aggiungo che c'è un signore che conosco che ha una bellissima Biturbo Spyder e dice di non avere avuto mai grossi problemi. Comunque anche senza stare a parlare di Rolls o Maserati non sarebbe allettante e "possibile" anche una lussuosa Jaguar XJR di fine anni 90?
Aggiungi un commento
Ritratto di panda07
18 novembre 2015 - 21:49
1
come possedere qualche alfa con il 3.2 busso ma poi ci fai la pipi dentro al serbatoio '?? consuma come un tir, assicurazione ecc, il problema non è comprarle è mantenerle.....
Ritratto di M93
19 novembre 2015 - 12:58
Ciao, la questione è certamente legata alla questione manutenzione e al (mutuando un termine di carattere privatistico) "mantenimento" della vettura. In termini di manutenzione (sia ordinaria che straordinaria) parlo di costi dei ricambi, degli interventi e delle eventuali particolari cure di cui una vettura, sopratutto se avanti con l'età, necessità. Per quel che riguarda il "mantenimento" bisogna tener presente bollo (ed eventuale sulerbollo), assicurazione, carburante e tutto il resto. Fondamentalmente il mero acquisto è alla portata di molti, non altrettanto la possibilità di mantenere l'acquisto nel tempo. Spesso è volentieri, poi, il prezzo basso è da contestualizzare a tanti elementi, come condizioni, chilometraggio, appetibilità sul mercato e possibile rivalutazione futura in caso di modelli speciali o particolari. O più semplicemente, la quotazione bassa è dettata dal fatto che la vettura sia di difficile smercio o sia in vendita da molto tempo.
Ritratto di Challenger RT
22 novembre 2015 - 20:51
In Italia sono considerate auto d'epoca ai fini fiscali solo quelle con oltre 30 anni dalla data di produzione. Infatti queste pagano bollo ridotto (circa 30 € l'anno se si circola), IPT ridotta ed assicurazione ridotta (sui 150 - 250 €). Le auto tra i 20 ed i 30 anni non vengono più considerate storiche dallo Stato italiano, anche se alcune Regioni continuano a farlo, ma solo per il bollo e non per l'IPT. La questione è molto discussa ed ancora assai incerta, quindi consiglio di considerare sole le auto con più di 30 anni. le Rolls da te citate non sono mai state ricercatissime, soprattutto in Italia. Il loro problema non è il consumo (con le auto d'epoca si fanno generalmente pochi km l'anno) quanto i costi di manutenzione e soprattutto i cari pezzi di ricambio originali, da pagare per di più nella carissima sterlina inglese. Le ancor giovani Jaguar, come tante altre belle "e giovani" auto che si trovano a poche migliaia di euro, sono purtroppo un problema a causa di bollo e superbollo, che nel giro di pochi anni si "mangiano" letteralmente tutto il valore dell'auto. Ed inoltre, da luglio 2014 non si possono nemmeno consegnare le targhe e tenere l'auto in garage aspettando tempi migliori. Una follia tipicamente italiana che ha provocato l'esportazione forzata dei pezzi migliori verso la Germania ed altri Paesi più intelligenti. Ciò sta anche provocando un incremento, a volte esagerato, dei prezzi delle auto trentennali, anche di quelle molto comuni. Concludo con due consigli che reputo fondamentali per chi voglia avvicinarsi al mondo dell'auto storica: prima di procedere ad un qualsiasi acquisto è necessario studiare bene l'auto su libri, riviste, internet ed andarne a vedere il più possibile dal vivo, magari ai tanti raduni. Poi bisogna avere assolutamente un box od un posto auto al coperto dove ricoverare l'auto.