Partecipa ai nuovi forum

CREA UNA DISCUSSIONE
Pregi e difetti sul motore boxer benzina Subaru
14 gennaio 2018 - 13:06
Ritratto di Roby92
alVolante di una
Fiat Panda 1.2 Dynamic
Ciao a tutti! Io sarei interessato all' acquisto della nuova Subaru XV. Che problemi può dare il motore 1.6 114 CV come rotture frequenti? Perché come motore ho visto che ha tantissimi pregi e pochi difetti però volevo saperne di più. Grazie e attendo le vostre risposte.
Aggiungi un commento
Ritratto di Challenger RT
15 gennaio 2018 - 21:10
Il 1.6 benzina aspirato non credo possa dare problemi. Infatti è un motore non esasperato e per questo sicuramente resistente. Non sarà un missile in accelerazione (13,9 sullo 0-100 km/h) e non avrà la coppia del 2.0, però lo potrai durare anni senza le spese di manutenzione o i rischi di un diesel. Inoltre la Subaru XV 1.6 già in versione base ha moltissimi optional di serie, tutti quelli che servono. Esteticamente la trovo carina e meccanicamente nettamente superiore a tante altre suv per la proverbiale trazione integrale Subaru.
Ritratto di Roby92
16 gennaio 2018 - 01:09
Infatti prima di acquistare un'auto del genere, vorrei anche sapere i possibili guasti e se sono riparabili alcuni suoi componenti.
Ritratto di Roby92
20 gennaio 2018 - 23:24
Oggi sono andato a vedere la nuova Subaru XV, e devo dire che il motore boxer è strutturato molto bene. Ovviamente ha la catena di distribuzione, benzina aspirato, scelta tra il 1.6 114 CV o il 2.0 156 CV, baricentro basso e bilanciato bene. Fosse stato un turbo benzina sarei stato restio a vederla, invece il motore benzina aspirato lo vedo più affidabile. Direi che hanno costruito questa nuova Subaru XV curando ogni minimo dettaglio, per essere un marchio che in Italia nel 2016 ha venduto 40 mila auto della Subaru. Sentendo oggi un venditore del concessionario Subaru, qui in Italia non siamo ancora predisposti per i motori ibridi ed elettrici, facendo già fatica ad attrezzarci con i distributori di GPL e metano (a fine 2018 escono le motorizzazioni 1.6 e 2.0 a GPL della Subaru XV). Io rimarrei sui motori benzina aspirati, dato che non causano problemi, poi la Subaru offre in omaggio i primi tre tagliandi, dal quarto in avanti dovrebbe costare sui 200 euro. Sono soddisfatto di averla vista dal vivo, è proprio fatta bene.
Ritratto di Roby92
24 gennaio 2018 - 23:38
Oltretutto, sempre sabato pomeriggio, ho dato un'occhiata ad altre tre Subaru, cioè la Impreza, la Outback e la Forester. Riguardo alla XV, il 1.6 ha quattro allestimenti (Pure, Style, Style Navi e Premium), il 2.0 ne ha solo due (Style navi e Premium). Purtroppo, sul 1.6 si possono avere solo i cerchi da 17", mentre il 2.0 solo quelli da 18". Peccato che sui libretti di circolazione segneranno che i 1.6 monteranno esclusivamente i cerchi da 17", idem con il 2.0. Mi immagino la XV 2.0 con le gomme invernali da 18" sulla neve, sarebbe un carrarmato. Queste sì che sono auto per la montagna.
Ritratto di Mustang1
2 febbraio 2018 - 16:32
Roby2 ciao a te e a chi vorrà dare una risposta. Da quanto leggo dal tuo 3° Post: "Sentendo oggi un venditore del concessionario Subaru, qui in Italia non siamo ancora predisposti per i motori ibridi ed elettrici, facendo già fatica ad attrezzarci con i distributori di GPL e metano (a fine 2018 escono le motorizzazioni 1.6 e 2.0 a GPL della Subaru XV)" mi sembra di capire che i motori predisposti per il Gpl escano solo a fine 2018 ? Strano, pochi giorni fa il rivenditore Subaru di Roma mi ha proposto sulla XV My 2018 l'impianto Gpl della Brc che potrò montare presso il mio meccanico di fiducia (grazie al fatto che è un installatare Gpl autorizzato da BRC) a 2.000 Euro rimanendo valida la garanzia Subaru ...quindi ? 2 sono le opzioni. A) Il tuo rivendidore Subaru è più onesto del mio ?; B) I motori a benzina 1.6 e 2.0 che oggi montano le XV My 2018 non sono ancora compatibili con gli impianti Gpl ed i guai arriverranno ben presto a chi installerà il Gpl prima dei motori idonei ad ospitarli ? E poi occhio ....leggendo qua e là sul web sembra che da diversi anni almeno il 2.000 benzina sia cambiato e ha le sedi delle valvole non più registrabili e quando il Gpl ne provocherà interventi di registrazione occorre smontare il motore con costi che superano i 1.000 Euro.
Ritratto di Roby92
1 maggio 2018 - 17:49
Diciamo che chi non si fida dei motori gpl farebbe meglio ad acquistare la XV solo benzina. Poco importa se è un 1.6 o 2.0, ma con il gpl meglio evitare i rischi