NEWS

Il servizio di ricarica della Porsche

6 febbraio 2019

La Porsche si prepara all’uscita della sua prima elettrica, la Taycan, e amplia il servizio di ricarica Porsche Charging Service.

Il servizio di ricarica della Porsche

UN PREZZO UNICO - La Porsche si prepara al lancio della sua prima elettrica, la Porsche Taycan, ampliando le funzionalità del suo servizio di ricarica, Porsche Charging Service. Attualmente la piattaforma dispone di oltre 49.000 punti di ricarica posizionati in dodici paesi. Oltre alla Germania, Austria, Svizzera, Danimarca, Danimarca, Paesi Bassi, Belgio e Finlandia, il servizio di ricarica è disponibile anche in Norvegia, Francia, Spagna, Gran Bretagna e Italia. Il servizio è disponibile a un prezzo unitario garantito. 

PER ELETTRICHE ED IBRIDE - Il Porsche Charging Service, utile anche per le ibride plug-in, è una piattaforma digitale per tutti i servizi di ricarica, lanciata nel maggio 2018. Il servizio, collegato ad un’applicazione per smartphone disponibile sia per Android che Apple, e al navigatore della Porsche, cerca le stazioni di ricarica libere ed esegue la fatturazione sfruttando i dati di pagamento memorizzati; in questo modo si può ovviare alla registrazione richiesta dai diversi fornitori di energia. Il servizio di ricarica garantisce in tempo reale le informazioni sulla posizione, sulla disponibilità delle stazioni di ricarica e sul prezzo. Una volta individuata la colonnina di ricarica è necessario effettuare l'identificazione dell'utente attraverso l'app o utilizzando la "Porsche ID Card", che gli utenti ricevono gratuitamente dopo aver effettuato la registrazione al servizio.

TROVARE LA COLONNINA - La casa tedesca, oltre ad aver aumentato il numero di colonnine compatibili, ha aggiunto ulteriori funzionalità al servizio per renderlo più efficiente, tra di esse una funzione che indica lo storico, specificando all’utente quando un veicolo è stato caricato l'ultima volta nella stazione di ricarica, mostrando inoltre anche l'utilizzo quotidiano della colonnina. Inoltre sono state migliorate l'interfaccia utente dell’applicazione e la funzione di navigazione; con questo nuovo aggiornamento, dopo aver selezionato una stazione di ricarica, sarà più facile passare alla navigazione tramite Google Maps, sia su smartphone o tramite Apple CarPlay presente sul sistema multimediale del veicolo.

APERTO A TUTTI - In Germania il costo per l'utilizzo del servizio di ricarica della Porsche è di 2,50 euro al mese. Alla tariffa mensile si aggiungono i costi per l'effettiva fruizione della colonnina che dipende dal fornitore e dall'ammontare dell'energia elettrica addebitata. I prezzi sono indicati nel dettaglio, anche in base alla classe di potenza/velocità di carica. Il servizio è disponibile per tutti i conducenti di veicoli ibridi o elettrici e quindi non è limitato alle auto della Porsche. In Italia il prezzo non è stato ancora comunicato.

PRESTO LA TAYCAN - Il Porsche Charging Service sarà ovviamente compatibile con l’elettrica Porsche Taycan, vettura dotata di una batteria da 90 kWh, che dovrebbe garantire un’autonomia di 400 km, di un sistema a 800 volt in grado di consentire una velocità di carica fino a 350 kW. Costruita su una piattaforma J1, specifica per questo modello, la presentazione della Taycan è prevista per il mese di settembre 2019.



Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
7 febbraio 2019 - 08:57
Sarebbe sufficiente che l'ONU obbligasse ad avere omogenei sistemi di ricarica e colonnine su tutto il pianeta!
Ritratto di Rikolas
7 febbraio 2019 - 12:25
Sarebbe sufficiente che l'ONU risolvesse i problemi di povertà, di conflitti e di disuguaglianze questo povero pianeta, altro che stupide colonnine elettriche per benestanti. Scendi nel mondo reale e vivi il presente, invece di stare qui a scrivere scemenze, vai a lavorare che è meglio...
Ritratto di ELAN
7 febbraio 2019 - 16:42
1
Questa volta, seppur dissociandomi dai toni, concordo con Rikolas.
Ritratto di Epigrams
7 febbraio 2019 - 17:25
I poveracci morti di fame rosiconi vanno sempre in coppia, e concordano fra di loro. Non è colpa dell'ONU se voi due, una Porsche Taycan, potete guardarla soltanto in foto...
Ritratto di marcoluga
28 febbraio 2019 - 22:58
L’ONU è la più colossale macchina mangiasoldi del pianeta, tutto sotto l‘egida dell’ONU.
Ritratto di Alfiere
7 febbraio 2019 - 11:02
1
Quanto ci vuole per la UE a stabilire uno standard in merito, dato che hanno sempre fatto bene in merito?
Ritratto di Rikolas
7 febbraio 2019 - 12:27
Si perchè un cliente Porsche compra sicuramente un auto elettrica! Ma questi dove vivono? Continuiamo con questa farsa sull'elettrico. Nel frattempo contiamo quante auto elettriche ci sono in giro nel mondo reale...ZERO! Se ne parla sempre ma nessuno se le compra, ivi compresi quelli che fanno i fenomeni nei forum ma che poi girano ancora con le auto a nafta... quanta ipocrisa.
Ritratto di RubenC
7 febbraio 2019 - 16:05
In realtà, sebbene non siano uscite ancora Porsche 100% elettriche, le ibride plug-in, in particolare la Panamera E-Hybrid, vengono vendute, e ce ne sono un bel po' in giro, in rapporto al prezzo, ovviamente; dunque è probabile che anche la Taycan trovi molti clienti (come confermano i numeri dei preordini). Poi dipende cosa intendi per "cliente Porsche", chi compra una 911 forse non punterà su una Taycan, però questi nuovi modelli e l'elettrificazione puntano anche ad espandere la fascia dei potenziali clienti.
Ritratto di Epigrams
7 febbraio 2019 - 17:29
La Taycan sarà un successo enorme, c'è già la fila di prevendite. Rikolas invece è il solito babbo ipocrita che quando non può permettersi un determinato prodotto allora lo critica (in passato lo faceva con tutte le automobili, BMW M5, Mercedes E 63 AMG, Audi RS6, poi è passato ai suv perché per le sopracitate prendeva troppi insulti. Adesso che nessuno si fila i suoi commenti sui suv è passato alle elettriche, nella speranza di riuscire ad attirare l'attenzione con i suoi deliri (sempre meglio di quando parla della 500). Stessa cosa con le gomme termiche, dice che non servono, che fanno schifo, e poi le compra, come comprerà un auto elettrica, appena se la potrà permettere.
Ritratto di marcoluga
28 febbraio 2019 - 23:02
Tutto perfettamente coerente. La Porsche è costruita in Germania. La Germania che costruisce le Porsche elettriche crea delle belle centrali a carbone così da poter caricare le sue belle Porsche elettriche. Si chiama sinergia.