NEWS

A20: un carburante più pulito da Eni e FCA

05 aprile 2019

È composto per il 20% da alcoli, che fanno scendere del 3% le emissioni di CO2 rispetto alla benzina.

A20: un carburante più pulito da Eni e FCA

IL SEGRETO È NEGLI ALCOLI - La FCA e l’Eni (colosso italiano dell’energia) hanno messo a punto il nuovo carburante ecologico chiamato A20, che secondo le misurazioni effettuate dopo i primi mesi di test riduce le emissioni di anidride carbonica (CO2) del 3% rispetto alla benzina tradizionale. L’A20 è una benzina nella quale, però, una parte significativa è costituita da alcoli: il 15% di metanolo, mentre il restante 5% è bioetanolo (un alcol derivato dalla lavorazione di cereali e altri prodotti agricoli). 

VA BENE PER QUASI TUTTE - Il carburante A20 non è soltanto più “pulito” della normale benzina, ma ha un numero di ottani più elevato e ciò permette di migliorare le prestazioni del motore: maggiore è il numero di ottani e più aumenta il potere antidetonante del carburante, quindi il motore può avere un rapporto di compressione superiore. La formulazione è stata studiata per rendere questo carburante compatibile con la maggior parte delle vetture a benzina vendute dal 2001 in poi (ovvero, in Italia, circa 12 milioni di automezzi), che corrispondono a più del 60% del parco circolante a benzina. L’A20 dell’Eni è stato provato sulle Fiat 500 del car sharing Enjoy (nella foto), che hanno percorso a Milano complessivamente 50.000 km senza malfunzionamenti.

Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
439
166
87
72
116
VOTO MEDIO
3,8
3.84091
880




Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
5 aprile 2019 - 11:24
2
E perché solo dal 2001 in poi? Che differenza c'è tra una bmw 320i e46 del 2000 e una 320i del 2001?
Ritratto di Luke_66
5 aprile 2019 - 13:20
4
I veicoli immatricolati dal gennaio 2001 dovevano essere per forza Euro III
Ritratto di Gwent
5 aprile 2019 - 13:34
2
E per un auto euro 3 immatricolata nel 2000 non è la stessa cosa? Diverse auto del 2000 erano già euro 3.
Ritratto di Luke_66
5 aprile 2019 - 15:38
4
Hanno preso un anno di riferimento per fare un calcolo indicativo dei mezzi che potrebbero farne uso, mica hanno detto che le auto del 2000 benche' euro 3 non possono usarla... e poi quante auto del 2000 vuoi che ci siano ancora in giro...
Ritratto di Gwent
5 aprile 2019 - 18:39
2
La mia prestigiosa (anche se non ci sarebbe il bisogno di specificarlo) Lexus IS200 immatricolata ad agosto 2000. E, appunto, Euro 3. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Wikowako
5 aprile 2019 - 19:08
Gwent, con rispetto parlando, teneva i pannelli di plastica fissati al tunnel coi bulloni a vista...
Ritratto di Wikowako
5 aprile 2019 - 19:09
In realtà non era una Lexus, ma una Toyota. E come tale era venduta in Giappone.
Ritratto di Rikolas
5 aprile 2019 - 12:30
Il futuro dovrebbe essere questo, brava FCA! I carburanti alternativi ecologici sono la vera avanguardia, non quelle creticante elettriche che continuano a pubblicizzare dal mattino alla sera. E' li che deve concentrarsi la ricerca, in questo modo avremo una vettura sempre utilizzabile, basterà fare un pieno e si riparte, senza inutili e costosissime batterie che fanno aspettare ore come un bradipo alla colonnina. E senza contare lo smaltimento stesso delle celle, follia pura. Bene così, finalmente qualcosa si muove, alla faccia di Tesla e dei suoi giocattolini.
Ritratto di DavideK
6 aprile 2019 - 20:36
Esatto Rikolas, la strada sensata dovrebbe essere questa. Ma i burocrati non la vogliono, vogliono imporre i bidoni elettrici, per cui ostacolano questa ricerca in tutti i modi. Avete notato, in questo senso, anche il divieto di uso dell'olio di palma, che viene usato per produrre il green diesel?
Ritratto di studio75
5 aprile 2019 - 12:32
5
Per sicurezza chiederò al mio meccanico se può danneggiare in qualche modo il motore. Adesso uso la 100 ottani e la differenza si sente. Chissà se questa A20 (sarà una 98 ottani?) costerà meno.
Pagine