NEWS

Uno Scorpione a tutto gas

25 maggio 2012

Presentata all’autodromo di Monza la EcoAbarth 500 Metano Powered, versione a gas della piccola sportiva. Parteciperà al Campionato CSAI Energie Alternative.

Uno Scorpione a tutto gas

I TEMPI CAMBIANO - A Karl Abarth, probabilmente, non sarebbe mai venuto in mente di mettere del gas nei suoi “Scorpioni”. Ma i tempi sono cambiati e dotare una sportiva di impianto a metano non è più un delitto, anche perché gli attuali sistemi garantiscono prestazioni molto vicine, se non addirittura superiori, a quelle ottenibili con la benzina. A osare la trasformazione è la Ecomotori LAB, che intende promuovere con la sperimentazione sul campo le tecnologie per ridurre le emissioni delle vetture. Lo ha fatto presentando alla quinta edizione di Aria Nuova (la rassegna sulla mobilità sostenibile organizzata all’Autodromo di Monza) la EcoAbarth 500 Metano Powered, destinata a prendere parte al Campionato CSAI Energie Alternative 2012, che partirà dalla provincia di Bolzano il 10 giugno (con il Cedola EcoRally), per concludersi in ottobre con la gara di regolarità Repubblica di San Marino-Città del Vaticano. A portare la EcoAbarth 500 Metano Powered in gara sarà Massimo Liverani, attuale campione italiano e mondiale della categoria “Energie Alternative”, affiancato dai navigatori Valeria Strada e Alessandro Talmelli, che si alterneranno nelle cinque prove in programma.

Abarth 500 metano

VA PURE A BIOETANOLO - Hanno contribuito alla conversione dell’Abarth la Bigas, produttore di impianti a gas di Calenzano (FI), e la 4Gas, installatore di Pistoia. Un’accoppiata che in passato ha messo a punto uno dei modelli più parsimoniosi mai costruiti, una Daihatsu Sirion in grado di percorrere quasi 50 km con un chilogrammo di metano. Per la trasformazione dello “Scorpione” è stato utilizzato un kit sequenziale, con variatore di anticipo, ottimizzato per l’alimentazione a gas naturale, in modo da mantenere invariate le prestazioni fornite dal 1.4 T-Jet da 135 CV. A rendere ancor più interessante il progetto, la possibilità di far funzionare la EcoAbarth 500 Metano Powered anche a bioetanolo: fa da carburante di “riserva” quando finisce il metano (se il bioetanolo non è disponibile si può anche usare della comune benzina). Quest’ultimo è contenuto in una bombola in carbonio e fibra di vetro pesante solo 30 kg: la metà rispetto ai serbatoi tradizionali in acciaio. La capacità di 90 litri (circa 15 kg di metano), fa sì che l’intero bagagliaio risulti occupato. L’auto presentata a Monza, ancora non definitiva, presentava una bombola da 39 litri, che già impegnava buona parte del baule. A completare il kit è un computer di bordo specifico per auto a gas, il Gascomp II della Vedovetto, che serve per la commutazione dell’alimentazione e per rilevare diversi dati, tra i quali, percorrenza, consumi, autonomia e quantità residua dei carburanti.
 

Abarth 500 metano 10
 

> Abarth 500: i prezzi aggiornati

> Abarth: le prove di alVolante

Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
236
111
68
43
60
VOTO MEDIO
3,8
3.81081
518
Aggiungi un commento
Ritratto di italico
25 maggio 2012 - 12:06
3
non li capisco ..non sono certo queste tipo di auto che hanno bisogno di essere a basso impatto energetico .....poi su una macchina che fà di media 11 km litro
Ritratto di mix1977
25 maggio 2012 - 15:57
ha più potere calorico di benzina e diesel......ricordo che una bugatti eb110 fù trasformata a metano.... e rese subito più cavalli della originale.... certo il problema sono la sistemazione delle bombole e sopratutto l'autonomia scarsa..... ma se le bombole riuscissero a caricare metano liquido (a 220 bar è ancora gassoso) si risolverebbe anche il problma autonomia.... il metano ha più potere antidetonante della benzina e può bruciare anche a elevati regimi (a differenza di un diesel...) quindi un bel turbo metano andrebbe molto di + di un'omonimo a benzina.... il top sarebbe prendere un turbodiesel, montare le candele e farlo andare a metano.... per mè ci sarebbero moltissime sorprese.....
Ritratto di Sandrov46
25 maggio 2012 - 17:21
Il potere calorifero lo devi vedere per unità di volume e non di massa perché i motori delle auto sono volumetrici quindi eccolo scendere a causa della gassosità del metano stesso che rende l'automobile un polmone. Motore Diesel + candele + metano = botto clamoroso, il limite di autoaccensione del metano verrebbe raggiunto ancor prima che il pistone si avvicini al punto morto superiore vanificando l'uso della candela, purtroppo questo resta ancora un sogno.
Ritratto di fogliato giancarlo
26 maggio 2012 - 00:49
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Faldo48
29 maggio 2012 - 14:47
Dove lo ai letto che mischia diesel con gpl? Guarda che landi sta studiando di miscelare ripeto miscelare gasolio e metano per far calare i consumi di un ulteriore 15 %,Cia
Ritratto di Dareios
1 giugno 2012 - 10:51
scusa la domanda magari stupida, ma in genere non si aumenta il rapporto di compressione apposta per evitare il problema? bisogna cmq considerare che in una auto con l'impianto a metano hai sempre i componenti dell'alimentazione a benzina, quindi hai del peso in più che ti rallenta ulteriormente... credo che a parità di peso la differenza non sarebbe così tanta e anzi con un motore preparato ad hoc la spunterebbe il metano a parità di peso e potenza. Cmq ultima considerazione logica... Se il metano che ha più ottani della benzina (quindi ha maggior potere antidetonante) secondo la tua teoria si accenderebbe prima in un "Motore Diesel + candele + metano", in un motore diesel + candele + benzina, l'autoaccensione non avverrebbe ancor prima con prestazioni peggior dell'uso a metano?!?!?!
Ritratto di NITRO75
25 maggio 2012 - 12:21
andando avanti così avremo le F1 alimentate a pellet........RIDICOLI!!!!!!
Ritratto di elioss
25 maggio 2012 - 12:33
4
utilizzare le corse per sviluppare la tecnologia delle auto a gas ben venga! vi ricordo che grazie alla F1 e all'utilizzo di fondi si sono potute integrare tecnologie come il kers anche in auto ordinarie, inoltre molti non passano al gas perchè si perdono le prestazioni, con questa tecnologia no, e si risparmia! non è il carburante a fare il motore, alla fine cambia solo cosa ci metti nel serbatoio, se poi ha anche buone prestazioni, meglio!
Ritratto di FED 88
25 maggio 2012 - 13:04
questa fa più ridere di checco zalone ke mette il gas nelle 911 :D
Ritratto di francesco alfista
25 maggio 2012 - 13:12
certo metterla su una sportiva....xro' bisogna evolversi.....!!
Pagine