NEWS

Abbattuto il ponte Morandi di Genova

Pubblicato 28 giugno 2019

A quasi un anno dal crollo, che costò la vita a 43 persone, è stato abbattuto completamente il ponte di Genova.

Abbattuto il ponte Morandi di Genova

NESSUN IMPREVISTO - Alle 9.40 di questa mattina è stato completato l’abbattimento del ponte Morandi di Genova, che il 14 agosto dell’anno scorso crollò parzialmente e causò la morte di quarantatré persone. Gli addetti hanno fatto implodere i piloni 10 e 11, gli ultimi rimasti, utilizzando ben 1500 chili di esplosivo e un detonatore arrivato appositamente dalla Spagna. Le operazioni sono state estremamente complesse e delicate, perché i tecnici hanno dovuto prima rimuovere i collegamenti rimasti fra il ponte e l’autostrada e poi piazzare la dinamite all’interno del calcestruzzo. Tutto però si è svolto nel modo previsto, tanto è vero che alle 11.15, come riporta il sito internet Il Secolo XIX, gli addetti hanno ispezionato le macerie per essere sicuri che non vi fossero cariche inesplose. 

AD APRILE IL NUOVO PONTE - Al posto del ponte Morandi ne sorgerà un altro, i cui lavori di costruzione sono già partiti: il sindaco di Genova, Marco Bucci, ha spiegato che i tecnici sono all’opera marzo e il 25 giugno è stata gettata la base del primo pilone. Il nuovo ponte è stato progettato dall’architetto genovese Renzo Piano e sarà costruito da una cordata di imprese. Piano ha pensato ad un ponte in acciaio, con i piloni più ravvicinati e quarantatré lampioni a ricordare le vittime del crollo; oltre alle due corsie per senso di marcia, ci saranno anche quelle di emergenza (assenti sul ponte Morandi). Il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha annunciato che il ponte sarà percorribile da aprile 2020.



Aggiungi un commento
Ritratto di alpi65
28 giugno 2019 - 13:25
Peccato che non si trovava a passare chi dicevo io......
Ritratto di otttoz
28 giugno 2019 - 17:26
dopo quasi un anno ancora nessun responsabile in carcere...
Ritratto di treassi
28 giugno 2019 - 20:40
Ormai in Italia l'unico modo per avere giustizia è essere colpevoli.. Si hanno più tutele e diritti....
Ritratto di Agl75
29 giugno 2019 - 22:41
Già, incredibile che non ci siano responsabili per un disastro così assurdo. E contemporaneamente sempre gli stessi incompetenti al Governo.
Ritratto di BRIXIO85
28 giugno 2019 - 23:46
Beh, l'amianto andava smaltito in un modo o nell'altro e il 14 d'agosto, considerato che tutti sono in vacanza, mi pare un'ottima data per cominciare lo "smaltimento rapido ed economico". Adesso l'hanno completato l'opera, ma, raccomandano gli "scienziati": pulite bene i balconi dalla polvere... Seh certo; ma con la ramazza inumidita? Col mocio? Si va di secchiate e via? Comunque tranquilli, l'Arpal ha installato ben 9 posizioni di rilevamento che monitoreranno le prime 3 ore. Questo è un tempo statisticamente insignificante; rileva solo i picchi, ma poi seguiranno giorni di vento, parecchi, per mesi ed anni, e che durano ognuno... 24 ore? Eppoi, come mai quanto è successo "il crollo" non hanno fatto niente in merito?
Ritratto di Michiflanoalila
29 giugno 2019 - 08:26
Subito dopo la tragedia dissero che in 5 mesi avrebbero ripristinato tutto. Dopo 1 anno stiamo ancora all'abbattimento. Spero che la ricerca nel settore vada avanti e il cemento armato sia superato perché ha dato tutte le prove di essere un materiale non adatto a resistere nel tempo
Ritratto di FRANCESCO31
29 giugno 2019 - 14:14
second me non dovrebbe essere ricostruito , il ponte proposto dall'Arc. Piano è particolarmente brutto . Io costruirei un nuovo ponte nell'interno della Valle come quello proposto x la Gronda agganciandolo alla viabilità esistente
Ritratto di Agl75
29 giugno 2019 - 22:43
Servirebbero entrambi, per motivi differenti.
Ritratto di PongoII
30 giugno 2019 - 09:25
7
Quando Riccardo Morandi lo progettò, s'arrischiò ad ipotizzarne una durata di circa 60 anni: più preciso del "pendolino" di Maurizio Mosca :o . Inoltre, già dalle prime indagini pare che sia emerso che fossero stati installati meno tiranti del previsto, senza contare l'assenza di adeguata manutenzione. Onore alle 43 vittime, grazie al sacrificio dei quali ora tutti i ponti della rete autostradale sono dei cantieri. Qui da noi funziona così: se per assurdo non ci fosse stato nessun morto e nessun danno, il processo avrebbe visto la fine ben dopo la colonizzazione di Marte. Per quanto attiene alla ricostruzione, è un'arteria indispensabile, vista anche la conformazione del territorio: l'Umanità viaggia in Rete, è vero, ma finché non brevetteranno il "teletrasporto", merci e persone viaggeranno ancora, 24/365 (o /366, come nel 2020)
Ritratto di duracell
1 luglio 2019 - 18:20
Perchè continuate a dire abbattuto COMPLETAMENTE IL PONTE MORANDI ? Non è affatto vero un pilastro con una piana di 30 40 metri dove si fermò tanto per capirci il furgone della Basko è ancora lì e aspetta di essere buttato o smontato . Aspeteranno il 14 AGOSTO in simultaneo orario alla tremenda disgrazia .