NEWS

L'Alfa Romeo MiTo diventerà una crossover?

30 aprile 2013

Secondo indiscrezioni l’erede della piccola Alfa Romeo potrebbe cambiare fisionomia dopo il 2016.

L'Alfa Romeo MiTo diventerà una crossover?

IPOTESI OTTIMISTICHE - Le strategie future dell’Alfa Romeo (qui per saperne di più) sono uno degli argomenti più “gettonati” nel mondo dell’auto, specie in questa fase di attesa del ritorno del marchio sull’importante mercato Usa. Lo si può notare dall’attenzione posta dalla stampa estera ai possibili programmi della casa. Per esempio, il periodico americano Car and Driver (attraverso il proprio corrispondente dall’Italia) ha avanzato la tesi che all’Alfa Romeo stiano ragionando su due ipotesi per il modello che dovrà sostituire la l'Alfa Romeo MiTo (nella foto).

PICCOLA SPORTIVA O MINISUV? - La prima soluzione sarebbe quella di proseguire nell’impostazione dell'apprezzato modello attuale; la seconda sostiene invece l’opportunità di trasformare l'Alfa Romeo MiTo in una crossover tipo la Mini Paceman. Chi sostiene la prima ipotesi punta sul fascino delle piccole sportive, specie se italiane e con un marchio importante come quello Alfa Romeo. I sostenitori dell’ipotesi crossover ritengono invece che il mercato mondiale stia destinato ad apprezzare sempre di più quel tipo di auto, rendendo perciò importante per l’Alfa Romeo avere di una proposta del genere. Va peraltro detto che già più di due anni fa erano emerse ipotesi di una Alfa Romeo suv compatta, che poi non è arrivata. L’ipotesi MiTo crossover potrebbe essere una scelta che in qualche modo da corpo a quel progetto.
 
SULLA BASE DELLA FIAT 500L - Quel che viene dato per sicuro per la prossima Alfa Romeo MiTo è il ricorso alla stessa piattaforma usata per la Fiat 500L; così come alla gamma dei motori del gruppo, a partire dal piccolo 2 cilindri TwinAir (certamente in una versione evoluta che sarà messa a punto da qui al 2016) e via via i propulsori più grandi sino a un top di gamma capace di offrire oltre 200 CV. 
 
E SE ARRIVASSERO TUTTE DUE? - Per quanto riguarda la scelta tra una carrozzeria berlina, come l’attuale MiTo, e la crossover che strizza l’occhio al mondo delle suv, non è neanche da escludere che in caso di raggiungimento dei piani della casa (300 mila vetture prodotte e vendute per il 2016) venga deciso di avviare alla produzione entrambe le ipotesi, perché quel livello di vendite nel mondo renderebbe credibile l’operazione.
Alfa Romeo MiTo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
213
117
105
90
94
VOTO MEDIO
3,4
3.42811
619
Aggiungi un commento
Ritratto di Subaru_Impreza
30 aprile 2013 - 15:36
Non possono fare un'auto su base Punto di 8 anni e chiedere quelle cifre! Si rendono solo ridicoli e le vendite lo dimostrano ... peccato perchè la MiTo come linea la vedo molto riuscita, con una base migliore e prezzi più bassi penso che avrebbe avuto un discreto successo, così è improponibile .......... Per non parlare della crossover su base 500L, già odio le crossover, se poi le facciamo su base di una bruttissima monovolume a prezzi molto più alti (sicuramente), non oso pensare ... Già se dall'idea di SUV Alfa Romeo ripiegano su una crossover su base 500L non partono proprio col piede giusto.
Ritratto di cervuz
30 aprile 2013 - 19:01
La mito è costruita sul pianale della punto come l'audi a1 è costruita sul pianale della polo che risale addirittura al 2002
Ritratto di Subaru_Impreza
30 aprile 2013 - 19:39
Lo so perfettamente, infatti l'audi A1 è una delle auto peggiori sul mercato e di sicuro quella col peggior rapporto qualità/prezzo in assoluto.
Ritratto di Subaru_Impreza
30 aprile 2013 - 19:39
Lo so perfettamente, infatti l'audi A1 è una delle auto peggiori sul mercato e di sicuro quella col peggior rapporto qualità/prezzo in assoluto.
Ritratto di Subaru_Impreza
30 aprile 2013 - 19:39
Lo so perfettamente, infatti l'audi A1 è una delle auto peggiori sul mercato e di sicuro quella col peggior rapporto qualità/prezzo in assoluto.
Ritratto di AyrtonTheMagic
2 maggio 2013 - 20:05
2
è sulla base G.Punto. Se te ne capita una a tiro, osserva la matrice del numero di telaio di qualsiasi, vedrai che comincia con il 199. E' una scelta fatta per via (sembrerà assurdo ma non lo è) del gas dell'impianto clima.
Ritratto di Valerio Ricciardi
2 maggio 2013 - 14:11
...nonostante della sua categoria la veda come l'oggetto più sgraziato sul mercato (mille volte più elegante e riuscita una Polo). Bisognerebbe perdere il vizio di vaticinare flop di ciò che non ci piace e grandi successi per ciò che (magari con gran buon gusto ) apprezziamo a titolo personale.
Ritratto di Valerio Ricciardi
2 maggio 2013 - 14:14
...il problema non è se tu (o io) riteniamo se sia accettabile che chiedano "certe cifre" di un prodotto, ma se poi quelle cifre gliele danno o meno. Coi nostri giudizi personali non pareggiano bilanci o fanno utili per i loro azionisti, con il denaro si. Io appena vista l'Audi A1 ho pensato (specie per il dietro che mi ricorda certe vetture a saponetta anni '60): "Santo Cielo, che sgorbio!!". Ben presto, ho iniziato a vederne in giro. E nemmeno poche. pagate cifre "non ragionevoli" in rapporto ai contenuti tecnici.
Ritratto di Subaru_Impreza
2 maggio 2013 - 20:33
Dai non farmi ridere, se un'auto vende allora è ottima ........... personalmente conosco 2 persone che hanno o sono in procinto di avere una A1. Uno ha il padre primario e la madre libera professionista, nella vita non fa nulla e pensa solo ed esclusivamente alle apparenze, nei vestiti guarda solo al logo , ecc. , ovviamente non poteva prendere altro che una A1. Un altro è anch'egli di famiglia benestante e ora deve cambiare auto, abbiamo parlato un attimo ed io ho cercato di farlo ragionare un attimo: lui mi ha risposto "so benissimo che vale la metà di quello che costa, ma me la pagano i miei e dopo almeno ho un'audi". Aggiungo che entrambi di auto sanno al massimo che ha 4 ruote. E' questo il motivo che mi spingere a ridere ogni volta che vedo una A1, l'altro giorno mi si affianca in coda in tangenziale una donnella sui 25/30 anni che nemmeno le si vedeva la faccia tanto erano grandi gli occhiali e tanto spesso era il taccone di trucco, ovviamente con una A1 con tettino elettrico in vetro ............... quindi se un bidet con le ruote vende (vende , poi ...) va riconosciuto che è un buon prodotto??? Io riconosco piuttosto che in giro è pieno di teste di c4zz0.
Ritratto di Valerio Ricciardi
2 maggio 2013 - 22:55
...che è adatta al mercato. Io dico solo che il tuo parere non conta nulla, gli scivola addosso, non viene preso minimamente in considerazione, tutto qui: tu non sei potenziale acquirente di una fun-car (come l'A1, la Mini, la Nissan Juke, la Smart cabrio per dire... tutte vetture che NON comprerei) e perciò nonsei un target. Ma se una pletora di persone annoiate, danarose, di dubbio gusto e che cercano l'oggetto trendy senza nemmeno saper vedere che una Polo è come una A1 solo che molllllto più decente, di te se ne infischiano e a quelli che danno loro i soldi invece mandano una mail con gli auguri di compleanno. E' il mercato, bellezza. A me la Nissan Juke quando l'ho vista mi ha fatto sorridere. pensavo fosse un prototipo da film di fantascienza distopica, di quelli su un futuro degradato e allucinante però moderno. Mai l'avrei presa in considerazione: un Qasqai forse, uan Juke di sicuro no. Hai visto quante ce ne sono in giro?
Pagine