NEWS

Alfa Romeo MiTo Junior: prezzi da 17.650 euro

13 novembre 2014

“Porte aperte” il 15 e 16 novembre per la nuova versione Junior della MiTo. Il listino prezzi è compreso tra 17.650 e 21.500 euro.

Alfa Romeo MiTo Junior: prezzi da 17.650 euro
UN NOME UN MITO - Arriva nelle concessionarie italiane la nuova Alfa Romeo MiTo Junior, versione che strizza l’occhio ad una clientela giovanile grazie ai numerosi dettagli di stile dall’impronta sportiva. Il listino prezzi è compreso fra i 17.650 euro della 1.4 da 78 CV e i 21.500 della 1.4 GPL Turbo da 120 CV. La MiTo Junior 0.9 TwinAir da 105 CV è offerta a 19.200 euro, la 1.3 JTDM da 85 CV a 19.650 euro mentre il nuovo 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV con cambio automatico TCT a doppia frizione è proposto a 21.400 euro. L’allestimento Junior, nome ripreso dalla Giulia GT degli Anni 60 (foto sopra), si distingue anzitutto per i diversi elementi verniciati in bianco come i cerchi in lega da 17 pollici, le calotte degli specchietti retrovisori e l'adesivo sul portellone e per il trattamento Cromo Satinato per maniglie, cornici dei fari anteriori e posteriori. Completano il quadro il paraurti posteriore sportivo, lo spoiler, i finestrini oscurati e il terminale di scarico cromato. 
 
 
COLORI A CONTRASTO - L’abitacolo della Alfa Romeo MiTo Junior è caratterizzato dai sedili in tessuto sportivo bicolore con cuciture bianche (che ritroviamo sul volante in pelle con razza inferiore piatta), dai tappetini con logo dedicato, dalla plancia Street di colore nero e dalla grafica bianca del quadro strumenti specifico. Fa parte della dotazione di serie il sistema di intrattenimento UConnect con schermo touchscreen da 5 pollici e comandi al volante. Accattivante lo spot realizzato dall’agenzia Armando Testa che potete vedere qui sotto.
Alfa Romeo MiTo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
221
123
109
91
97
VOTO MEDIO
3,4
3.43682
641




Aggiungi un commento
Ritratto di carlo1967
13 novembre 2014 - 14:38
Invece di programmare un nuovo modello, finalmente all'altezza del marchio e per contrastare la concorrenza, ancora una volta una pseudo versione che spera di migliorare il penoso andamento delle vendite. Ridicoli
Ritratto di superblood
13 novembre 2014 - 15:18
purtroppo, pur avendola considerata un'auto valida, devo concordare con quanto dici!
Ritratto di curzio4444
13 novembre 2014 - 17:40
e tu che macchina hai illuminaci chissa che modernita
Ritratto di lucio 85
14 novembre 2014 - 19:09
6
Qui si sta dicendo che oramai dopo 7 anni forse invece che continuare a puntare sulla Mito ( che oramai non calcola più nessuno ) sarebbe meglio puntare su qualche novità, che centra il tuo commento di che macchina possiede un'altro utente.
Ritratto di Robx58
13 novembre 2014 - 18:09
13
La Mito non avrà "eredi " per cui gli tireranno il collo per molto tempo, anche perchè è un buon prodotto, non credo che la concorrenza ha di meglio, tenendo presente che la piccola Alfa è in commercio da 7 anni, tiene testa a molta concorrenza, lo posso garantire, perchè l'ho avuta e a volte rimpiango di averla venduta. Alfa Romeo costruirà auto sportive e di lusso, addirittura la Giulietta potrebbe non avere eredi, le auto con poco margine di guadagno saranno solo alcune Fiat, ( Panda, 500, 500L, ecc...)
Ritratto di lucio 85
14 novembre 2014 - 19:07
6
"tiene testa a molta concorrenza, lo posso garantire" vedremmo ben altri risultati sulle vendite, ma invece son quasi da due anni che se vende 15.000 auto l'anno è tanto. Poi la concorrenza, tutta, offre una cosa che la Mito non ha mai dato, cioè il 5 porte.
Ritratto di Robx58
14 novembre 2014 - 19:44
13
Ecco il difetto della Mito, che è solo 3 porte e la soglia del bagagliaio un po troppo alta ( 84 cm da terra ) oltre la forma dei fari anteriori, se esisteva anche la 5 porte, senza dubbio avrebbe raddoppiato le vendite, e anche la presenza di qualche motorizzazione in più non avrebbe fatto male. Ma questo è il problema, o lo è sempre stato di Fiat, cioè di proporre un'auto nuova e lasciarla alla deriva, senza curarsi più di lei, giusto ora con la Giulietta sono uscite diverse versioni, che poi in fondo sono tutte uguali, non differiscono più di tanto l'una dall'altra. Io ho venduto la Mito proprio perchè non ero abituato alla tre porte, troppo scomoda!
Ritratto di lucio 85
14 novembre 2014 - 19:57
6
Ha perso moltissimi clienti ( senza contare anche il prezzo ma se un'auto piace del prezzo dopo un pò te ne infischi) mia moglie 3 anni fà voleva la Mito, alla fine ha preso una Ibiza, risparmiando 6.000€, avendo più optional di serie, e il "famoso" 5 porte.
Ritratto di SignorLoBorro
13 novembre 2014 - 15:46
2
nata abbastanza bene,invecchiata molto male.
Ritratto di romeo64
13 novembre 2014 - 15:56
ma per fare un nuovo modello bisogna investire molto, e le vendite delle mito sono bassa x giustificare un investimento importante, visto che alfa ha aspirazioni premium e su base mondiale... forse quando la rete verrà rafforzata ed i modelli "ariete" avranno fatto il loro corso se ne potrà riparlare, per ora meglio lavorare sulla nuova giulietta, più redditizia e con maggiori chances tra le compatte, che rischiare un default. Secondo me la mito, meritava di più di quello che ha raccolto. dato che certi "bidoni" hanno avuto maggior fortuna sul mercato, per ora aggiornarla mi sembra quanto meglio si possa fare per "accontentare" quelli che apprezzano il tipo di vettura....
Pagine