alVolante presenta Veloce

Pubblicato 19 giugno 2019

Al Parco Valentino 2019 annunciati il nuovo progetto editoriale dedicato alle auto che emozionano e una collaborazione con Facebook.

alVolante presenta Veloce

VELOCE È ONLINE - Il 19 giugno, a Torino, si è tenuta la giornata inaugurale del Salone Parco Valentino. Anche quest’anno la manifestazione, giunta alla quinta edizione, si è dimostrata ricca di contenuti; un tripudio di belle auto e occasioni per tenersi aggiornati sui temi di attualità legati al mondo dell’automotive. Noi di alVolante saremo presenti fino al termine della kermesse, domenica 23 giugno, con uno stand disegnato su una novità editoriale importante per la nostra casa editrice, Veloce: un nuovo giornale online dedicato alle auto che emozionano e agli uomini che le hanno create. Un sito che darà anche grande spazio ai test dei modelli iconici, quelli che sono nell’immaginario di chi ha una forte passione per il mondo dei motori, grazie a video e immagini di alta qualità. Il sito di Veloce è stato lanciato ufficialmente nella sala d’onore Sala Grande del Salone Parco Valentino (nelle foto). Con l’occasione, il direttore di alVolante, Guido Costantini, e il Country director Italia di Facebook, Luca Colombo, hanno annunciato la collaborazione tra le testate motoristiche della nostra casa editrice, alVolante e Veloce, e Facebook Italia: l’intento è quello di dar forma a nuovi progetti volti alla diffusione di contenuti di qualità. 





Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
21 giugno 2019 - 22:45
Bravi! Ottima iniziativa! Ne auspico il successo!
Ritratto di zero
22 giugno 2019 - 00:40
...a patto che non rasformiate pure questo in un nuovo noiosissimo sito tutto impegnato a chiacchericciare della vostra "rivoluzione" elettrica, come avete già fatto con il sito di AlVolante, riducendolo ad una sfilza di news improbabili su macchine improbabili per cercare di acchiappare click e di accendere flames tra gli utenti. Fate un po' voi...
Ritratto di Gordo88
22 giugno 2019 - 21:07
Non è la rivoluzione elettrica di av ma dell intero mondo dell auto.. non so se te ne sia accorto ma gran parte degli investimenti stanno andando in quella direzione e loro giustamente ne promulgano le notizie. Poi se a te non interessa libero di saltarli a pie pari!
Ritratto di zero
23 giugno 2019 - 01:21
Sì, sì... Come no: è una invasione elettrica. :'-D Ci crede solo chi proprio vuol crederci.
Ritratto di v8sound
23 giugno 2019 - 15:27
@ Gordo88. Gran parte degli investimenti? Ma di chè stai parlando? Le case automobilistiche hanno bisogno di lanciare nell'immagine collettiva quest'idea di rivoluzione, proprio perchè c'è gente come te a crederci. Rivoluzione annunciata da 15 anni orsono... risultati ben lontani dalle aspettative. Questo non significa che l'EV non crescerà, tutt'altro, sono il primo a pansarlo... ma parlare di rivoluzione è ben altra cosa.
Ritratto di v8sound
23 giugno 2019 - 15:49
E comunque che gli articoli di AV siano sproporzionalmente a favore della mobilità elettrica e, come contorno, delle varie iniziative indotte è del tutto evidente, fiumi di articoli patetici ben distante dalla realtà di oggi ma pure di domani.
Ritratto di Gordo88
23 giugno 2019 - 16:18
Io di evidente vedo solo il vostro conservatorismo in campo automobilistico.. rivoluzione non per forza deve avvenire in tempi brevissimi anche perché le tecnologie non sono completamente mature ma il percorso è già tracciato e nel giro di 10 anni assisteremo ad un vero cambiamento nel modo di concepire l auto. Basti pensare che persino ferrari ha sviluppato un propulsore ibrido plug in per un modello di serie in grado di viaggiare solamente elettrico...
Ritratto di v8sound
23 giugno 2019 - 17:37
Sono talmente conservatore che guido una Toyota CH-R di cui sono soddisfattissimo ed opero in campo impiantistico - energetico da professionista iscritto all'ordine... La differenza, se permetti, è che io parlo con cognizione di causa e guardo la realtà per quella che è, senza farmi influenzare dai soliti proclami sulla rivoluzione elettrica. Ma parlo di elettrico puro, non di ibrido, che, se come proposto da Toyota, rappresenta la vera risposta alla necessità di ridurre le emissioni inquinanti e/o climalteranti. Poi, l'ho scritto più volte, il vero problema non sono le autonomie nè lo sarà il prezzo in sè, piuttosto l'anello debole sono le infrastrutture, quantomeno le nostre, e non pensare sia così semplice adeguarle a qualche milione di EV. La stessa Ferrari, da te citata, percorre giusto gusto 25 km in elettrico, sai che gran cosa... anche se qui l'elettrico è funzionale alle prestazioni più che ai consumi... comunque ecco che pure a Maranello han dato risposta ai creduloni come te... Ciò non toglie che gli articoli di AV siano per buona parte spostati sull'EV puro, ignorando che la fetta di mercato è del tutto marginale.
Ritratto di v8sound
23 giugno 2019 - 17:40
Sulla stessa rivista di AV, qualche mese addietro c'era un articolo riguardo alle EV. Un passaggio riportava più o meno: "delle auto elettriche se ne fà un gran parlare ma poi non si vendono...". Rivista AV, non opinioni di conservatori.
Ritratto di Gordo88
24 giugno 2019 - 00:16
Noi italiani ci arriveremo per ultimi ma il futuro è rappresentato dalla mobilità elettrica sia essa rifornita dalle colonnine che da idrogeno convertito nelle celle a combustibile… Comunque chi vivrà vedrà intanto dal 2025 in Norvegia non venderanno più auto a combustione interna ed anche in Italia nel 2018 si è assistito ad un +148% rispetto al 2017 ed anche quest anno si prospetta un ulteriore aumento percentuale a tripla cifra
Pagine