Aston Martin Vantage GT3: dalla pista alla strada

18 febbraio 2015

Serie limitata a 100 esemplari, la Vantage GT3 sfrutta le competenze acquisite dalla Aston Martin nelle competizioni sportive.

Aston Martin Vantage GT3: dalla pista alla strada
PER NULLA TIMIDA - Messo per un attimo da parte il consueto “aplomb” inglese, la casa di Gaydon svela i primi dettagli dell'Aston Martin Vantage GT3, una serie limitata ispirata al mondo delle corse che sarà presentata al Salone di Ginevra. Riservata a soli 100 clienti, è più bassa e larga di una normale Vantage ed è immediatamente riconoscibile per le vistose appendici aerodinamiche: splitter anteriore pronunciato, alettone posteriore prominente e diffusore posteriore sono solo alcune delle modifiche apportate alla carrozzeria. La Vantage GT3 fa largo uso di materiali leggeri, sia dentro che fuori, come la fibra di carbonio, il magnesio, il titanio e l’alluminio per contenere il peso a 1.565 kg. 
 
 
CRESCE LA POTENZA - La Aston Martin Vantage GT3 è equipaggiata con il 5.9 V12 della variante S, rivisto in numerosi particolari. Eroga 600 CV e 625 Nm di coppia consentendole di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e di raggiungere i 297 km/h di velocità massima. Ricalibrati il cambio robotizzato a 7 marce e le sospensioni adattive a tre modalità di gestione: Normal, Sport e Track che influiscono anche su risposta del motore, velocità del cambio e reattività del servosterzo. I cerchi da 19 pollici sono gommati Michelin Pilot Super Sport mentre l’impianto frenante della Brembo utilizza dischi carboceramici da 398 mm all’anteriore a sei pistoncini e da 360 al posteriore con 4 pistoncini. Le prime consegne della Vantage GT3 sono previste a partire dal terzo trimestre 2015.
Aston Martin Vantage Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
77
38
13
2
2
VOTO MEDIO
4,4
4.40909
132
Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
18 febbraio 2015 - 15:31
Affrettatevi con le sempre più stringenti normatve antinquinamento anche i v12 aston scompariranno dal mercato a breve
Ritratto di SuperMaserati
18 febbraio 2015 - 16:59
poi la linea è decisamente troppo vistosa e eccessiva
Ritratto di legacy74
19 febbraio 2015 - 17:11
Non ho provato il v12 ma la v8 esteticamente e motoristicamente è una gran auto. Per non parlare degli interni.
Ritratto di Chromeo
18 febbraio 2015 - 17:03
Ma la prendo lo stesso :D A parte gli scherzi è davvero stupenda, in futuro sarà sicuramente ricercatissima dai collezionisti
Ritratto di Vespa Primavera
18 febbraio 2015 - 18:57
La V12 più riuscita, senza dubbio!
Ritratto di sempermi
18 febbraio 2015 - 19:17
Secondo me qualcosa non quadra la v 12 s ha 574 cacalli e 328km orari,questa ne ha 600 e neanche arriva ai 300 mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! misteri
Ritratto di Vespa Primavera
18 febbraio 2015 - 19:46
1) Hanno semplicemente messo un limitatore di velocità 2) La nuova configurazione aereodinamica con alettone e altri orpelli è pensata per offrire il maggiore carico possibile, questo senza preoccuparsi della velocità di punta...
Ritratto di Gordo88
19 febbraio 2015 - 09:31
La 2 è la risposta esatta.:)
Ritratto di Vespa Primavera
19 febbraio 2015 - 13:08
Non è da escludere nemmeno una più corta rapportatura del cambio.
Ritratto di fabri99
18 febbraio 2015 - 19:18
4
Sinceramente, non la trovo molto utile. E' una GT, una versione per la pista non ha molto senso. Poi sarà molto capace, molto migliorata grazie alle conoscenze acquisite nelle corse, però la vedo così. Per quanto riguarda l'estetica, sicuramente dev'essere più aerodinamica possibile, quindi trovo quasi inutile dire che sia bruttina e molto meno armoniosa della V8 o della V12 normale, ma lo dico lo stesso: è peggiorata tantissimo e la livrea non mi piace per niente. Vedremo, se in pista si rivelerà un'arma letale, ben venga, ma se è la solita edizione speciale un po' raffinata per coprire un'auto ormai vecchiotta, beh, avrei preferito un nuovo modello.
Pagine