Con la Virage si amplia la gamma dell'Aston Martin

23 febbraio 2011

Disponibile con carrozzeria coupé e spider, ha un V12 da 497 CV che le fa raggiungere i 299 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi. Per prestazioni si colloca tra la DB9 e la DBS.

TRA LA DB9 E LA DBS - Una giusta via di mezzo, così si potrebbe definire la Virage, il nuovo modello che l'Aston Martin presenterà al Salone di Ginevra: si rivolge a quanti vogliono una DB9 con più “carattere” ma non “estrema” come la DBS. La Virage è disponibile sia con carrozzeria coupé e Volante (come l'Aston Martin chiama la versione con il tetto in tela) ed è dotata del 6.0 V12 aspirato portato a 497 CV (23 in più della BD9 e 20 in meno della DBS) e 570 Nm di coppia. Abbinato a un cambio robotizzato a sei rapporti con albero di trasmissione in carbonio, secondo la casa inglese permette alla Virage di raggiungere i 299 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi.

Aston martin virage volante 04


MODIFICHE ALL'ASSETTO
- Come la DB9 e la DBS, anche la Virage è costruita su un'ossatura in alluminio con il motore in posizione anteriore e il gruppo cambio al posteriore (schema trans-axle), una soluzione che, secondo l'Aston Martin, permette di avere una ripartizione dei pesi ideale sui due assali (50:50). Per incrementare la maneggevolezza e il controllo dell'auto nella guida più sportiva, sulla Virage ci sono di serie sospensioni a controllo elettronico riviste nella taratura, differenziale autobloccante, cerchi in lega di 20 pollici con pneumatici da 245/30 all'anteriore e 295/30 al posteriore, e impianto frenante con dischi carboceramici: quelli anteriori hanno un diametro di 398 mm.

Aston martin virage volante 05

RESTA ELEGANTE - Esteticamente la Virage si distingue dalla DB9 nel “muso” per il paraurti ridisegnato con una vistosa presa d'aria inferiore. Nella fiancata, ci sono bandelle sottoporta più accentuate, mentre nella coda spicca un nuovo estrattore dell'aria che integra il terminale di scarico sdoppiato. Sulla Virange le dotazioni per il comfort non vengono limitate in nome della sportività: di serie ci sono i fari bi-xeno, gli interni in pelle con cuciture a vista e sedili a regolazione elettrica e riscaldabili, il navigatore satellitare con schermo di 6,5 pollici, il Bluetooth, il regolatore di velocità e l'impianto audio da 700 Watt con presa per collegare i lettori di file musicali. Infine, come per la DB9 e la DBS l'abitacolo della Virage può essere scelto in configurazione 2+2 o solo due posti.

Aggiungi un commento
Ritratto di ayrton
23 febbraio 2011 - 16:21
semplicemente sublime, come tutte le aston...
Ritratto di Claus90
23 febbraio 2011 - 16:30
che dirle è perfetta nessuno direbbe che è brutta o fatta male
Ritratto di birb
23 febbraio 2011 - 16:35
2
molto bella....be come tutte le aston...ma nn riesco a capire la differenza tra questa e la db9(apparte il nome naturalmente)
Ritratto di FG
23 febbraio 2011 - 16:54
potenza del motore, la parte bassa del paraurti e le minigonne laterali
Ritratto di birb
24 febbraio 2011 - 18:46
2
si ma è praticamente uguale alle altra se pur splendida........
Ritratto di Etneo
23 febbraio 2011 - 16:51
Orgasmica come tutte le Aston Martin...
Ritratto di rosso scuderia
23 febbraio 2011 - 17:16
sembra sempre la stessa auto in salse diverse...
Ritratto di Simon99
23 febbraio 2011 - 18:14
La linea è troppo simile alle altre Aston Martin.E non è un difetto,è bellissima ma avrebbero dovuta metterla al posto della DB9 che è in vendita dal 2004,anche se l'anno scorso è stata rinnovata.
Ritratto di Montanelli
23 febbraio 2011 - 17:35
A pensare che la stessa casa ha fatto (per modo dire...) la Cygnet.... mah
Ritratto di Gianfranco84
23 febbraio 2011 - 17:59
Esteticamente è bella,linea classica e senza tempo che non passa mai di moda"è in vendita dal 2004 la DB9",l'auto che preferisco per design,motore,esclusività è la Maserati Granturismo MC Stradale una belva da 450cv e un design da infarto tipico italiano:scultorae,emozionante,aggressiva,filante,maestosa,lussuosa,sportiva.."the italian style"...
Pagine