NEWS

L'Audi A3 Clubsport per il Wörthersee

15 maggio 2014

È una A3 Sedan con avanzate soluzioni aerodinamiche e il cinque cilindri 2.5 TFSI “anabolizzato” a dovere.

L'Audi A3 Clubsport per il Wörthersee
FESTIVAL VW - I frequentatori del Wörthersee, raduno annuale degli appassionati delle marche del gruppo Volkswagen che si tiene a Reifnitz, in Austria, chiedono a gran voce spoiler, alettoni, minigonne (non solo quelle delle auto) e soprattutto cavalli in quantità. Audi li accontenterà anche quest’anno, portando in Carinzia, dal 28 al 31 maggio 2014, due show cars e 10 modelli di produzione. Accanto alla TT Quattro Sport Concept presentata al Salone di Ginevra, troverà spazio una A3 Sedan ampiamente modificata e con prestazioni da vera supercar. 
 
POTENZA DA VENDERE - Si chiama Audi A3 Clubsport Quattro Concept e mette sul piatto la bellezza di 525 CV e 600 Nm di coppia massima per una velocità di 310 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h, ottimizzata dal launch control, in soli 3,6 secondi. Sotto una copertura in CFRP (polimeri rinforzati al carbonio) si nasconde il 2.5 TFSI a cinque cilindri della RS Q3 con turbocompressore maggiorato, capace di soffiare a 1,5 bar di pressione, e intercooler modificato. Con un peso complessivo limitato a 1.527 kg, il rapporto peso/potenza è pari a 2,9 kg per CV.  
 
 
OVVIAMENTE QUATTRO - Il cambio della A3 Clubsport Quattro Concept è il doppia frizione S tronic a sette marce che invia la potenza al sistema di trazione integrale con frizione a lamelle sull’asse posteriore appositamente progettata per sopportare l’elevata coppia motrice. L’assetto, ribassato di 10 mm rispetto all’auto di produzione, prevede molle e ammortizzatori irrigiditi e componenti in alluminio per le sospensioni anteriori. Impianto di scarico specifico, cerchi in lega da 21 pollici e freni carboceramici con dischi da 370 mm all’anteriore completano il quadro.   
 
AMICA DELL’ARIA - Verniciata nell’esclusiva tinta Magnetic Blue, la A3 Clubsport quattro si distingue per la calandra ornata da una cornice in alluminio opaco con logo quattro e per le evidenti soluzioni aerodinamiche: lama anteriore in in plastica rinforzata con carbonio (CFRP) incastonata nelle prese d’aria maggiorate, splitter frontale per aumentare la deportanza, minigonne laterali (anch’esse in CFRP) e vistoso diffusore posteriore. L’aerofreno a fuoriuscita automatica riduce gli spazi di frenata di circa 12 m a 250 km/h. Tipici dei modelli RS gli specchietti argentati, la copertura specifica dello sportello del carburante e i due grossi terminali di scarico ovali. 
 
 
TOTAL BLACK - L’abitacolo della speciale A3 prevede sedili sportivi con poggiatesta integrati e copertura dello schienale in plastica rinforzata con carbonio, strumentazione dedicata e volante con corona tagliata che integra i pulsanti per l’accensione e la selezione della modalità di guida (Audi Drive Select). Il colore dominante è il nero dei sedili con cuciture a contrasto Blue Sepang, e del rivestimento in alcantara del padiglione mentre gli inserti decorativi sono in alluminio spazzolato.
Audi A3 Sedan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
91
84
48
81
VOTO MEDIO
3,1
3.121445
387


Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
15 maggio 2014 - 14:33
6
Bellissima e velocissima sembra uscita da un videogioco, e tutto questo da un cinque cilindri, complimenti davvero!
Ritratto di follypharma
15 maggio 2014 - 14:35
2
per il resto... un po tamarra... ma e' una edizione speciale quindi ci sta... mi piacerebbe sapere qualcosa di piu' tecnico in merito alla trasmissione piu' che i dettagli di come hanno pompato il motore..e' sempre una haldex?
Ritratto di follypharma
15 maggio 2014 - 14:36
2
leggo adesso che ha una friine a lamelle...gia' meglio...ma un differenziale centrale elettronico era meglio...
Ritratto di Gordo88
15 maggio 2014 - 15:24
Avevi capito bene è una frizione a lamelle a controllo elettronico quindi è un haldex tipo quello dell' s3 ma modificato per supportare la maggiore coppia del 2.5 tfsi
Ritratto di Gordo88
15 maggio 2014 - 15:26
Bellissima show car ma giusto adatta per il worthsee, i cerchi da 21 sono esagerati!!
Ritratto di fabri99
15 maggio 2014 - 16:06
4
Beh, sono sempre stato scettico con le Audi: non ho mai amato la loro filosofia, ne tantomeno i loro modelli, sempre uguali. Ultimamente non sono certo migliorati, anche se certi modelli Audi hanno un certo appeal, R8 e A5 su tutte. Pensando al Worthersee non mi vengono certo in mente bei prototipi, ma piuttosto oscene tamarrate: questo mescolato con la banalità Audi non poteva che essere un disastro. Invece questa A3 Clubsport mi piace veramente: non è troppo originale e forse ancora un po' anonima, ma ha carattere e comunque è piuttosto aggressiva. Le manca un po' di verve e personalità, inoltre il posteriore non mi convince pienamente, troppo largo e tormentato. Però è davvero piacevole, soprattutto al frontale, se la RS3 fosse così, sarebbe sicuramente una bella berlinetta, un passo avanti rispetto alle solite Audi... Potrei anche azzardare che mi piace, voglio modelli del genere nella gamma: qualcosa con personalità e verve, aggressivo ma non banale e sempre uguale, nuovo. Anche se questa A3 Clubsport non è originalissima, è un bel passo avanti, bravi. Niente da dire per le performance, sperando che il sistema Quattro Haldex possa gestire tutta quella potenza.
Ritratto di Chromeo
15 maggio 2014 - 16:59
Che l'Haldex non può farlo
Ritratto di fabri99
15 maggio 2014 - 17:18
4
Purtroppo non sono molto fiducioso nell'Haldex e non credo di dover spiegare perchè, ma se adottassero la trasmissione Quattro vera e propria, usata su A4-A6-A8 etc, credo sarebbe ottima. Purtroppo invece usano l'Haldex, per contenere i costi lo condividono dappertutto. Però le Audi "entry level", tipo la A3, così non hanno più niente in più rispetto a una generalista, tipo Mazda 3: se il sistema Quattro fosse quello vero e non un surrogato come l'Haldex e venisse usato solo sulle Audi, il sovrapprezzo tra Mazda 3(esempio) e A3 sarebbe giustificato. Come lo è giustificato tra Mazda 3 e Serie 1, un po' meno tra Mazda 3 e Classe A. Inoltre, con la prossima generazione, anche la Serie 1 TA sarà ingiustificabile. Quindi forse per la A3 è meglio così: contengono i costi e infinocchiano ancora tutti quelli che credono di avere una vera trazione integrale, tanto poi è solo per esibirla al bar. Però se avesse una vera trazione integrale sarebbe un vero gioiellino, come lo è ora la Serie 1 con la TP...
Ritratto di Chromeo
15 maggio 2014 - 18:48
è accattivante quanto una una messa domenicale
Ritratto di fabri99
15 maggio 2014 - 19:01
4
Nemmeno la Serie 1 è bellissima, ma con quella trazione posteriore è un gran gioiellino... Forse la A3 non sarebbe comunque l'auto migliore del mondo, ma credo che Audi abbia le capacità e soprattutto i soldi per migliorare, solo che, forse giustamente, non gli interessa: ai loro clienti le Audi piacciono già così, Audi spende meno, ne vende comunque e ci guadagna. Lo stesso ha capito BMW, con le nuove TA. Purtroppo il problema non sono le case, loro fanno solo quello che i clienti comprano.
Pagine