NEWS

Audi A4 restyling 2019: annunciati prezzi e allestimenti

Pubblicato 19 giugno 2019

Il listino della rinnovata media tedesca parte da 38.800 euro. Già ordinabile, l'auto arriverà nelle concessionarie a settembre.

Audi A4 restyling 2019: annunciati prezzi e allestimenti

DI SERIE IL CAMBIO AUTOMATICO - È settembre del 2019 il mese in cui arriverà nelle concessionarie italiane la rinnovata Audi A4, che dopo quattro anni di presenza sul mercato viene sottoposta a un aggiornamento di metà carriera. L’edizione 2019 della A4 sarà in vendita da 38.800 euro, che corrispondono al prezzo della versione base 35 TFSI S tronic: ha il cambio robotizzato doppia frizione a 7 marce e il 2.0 a benzina turbo da 150 CV. Ad esso si abbina il sistema mild-hybrid da 12V, dove un piccolo motore elettrico fa da supporto al 2.0 nelle fasi di ripartenza dell’auto, al fine di ridurre i consumi e migliorare il comfort. La più economica fra le Audi A4 diesel, la 40 TDI S tronic, costa 45.950 euro e ha il 4 cilindri 2.0 da 190 CV. Per avere la carrozzeria station wagon Avant vanno aggiunti 1600 euro.

QUATTRO VERSIONI - L’allestimento base della Audi A4 2019 ha compresi nel prezzo i cerchi in lega di 16”, i fari a led, il “clima” automatico, lo schermo di 10,1” nella consolle, il regolatore di velocità e la frenata automatica fino a 85 km/h, mentre la più ricca Business (costa 1.350 euro in più a parità di motore) integra la dotazione con la compatibilità per gli smartphone, lo schermo di 7” nel cruscotto (è di 5” per la base) e i sensori di distanza posteriori. L’allestimento di terzo livello si chiama Business Advanced, costa 3650 euro in più a parità di motore (4050 euro per la 35 TFSI) e aggiunge dettagli esterni in nero opaco, le ruote di 17”, il “clima” automatico a 3 zone, il sistema multimediale evoluto (si connette ad internet per ricevere aggiornamenti sul traffico), la strumentazione digitale e l’assistenza al parcheggio. Aggiungendo 5.550 euro al prezzo della base (6.050 per la 35 TFSI) si arriva all’allestimento S line edition, che ha di serie le ruote di 18”, i sedili anteriori sportivi, le soglie d’accesso illuminate e l’assetto sportivo.

OPTIONAL GLI AIUTI ALLA GUIDA - Si pagano a parte i fari a matrice di led (1920 euro), i sedili in pelle (da 1300 euro) e agli aiuti alla guida, come il mantenimento in corsia (720 euro), l’head up display (1.190 euro), il monitoraggio degli angoli ciechi negli specchietti (980 euro) e il Pacchetto assistenza Tour (1250 euro), che comprende il regolatore di velocità adattativo con funzione stop&go, in grado di rallentare l’auto fino al completo arresto e farla poi ripartire. Il tutto in automatico.

CONNESSA ALLA RETE - L’edizione 2019 delle Audi A4 e A4 Avant è diversa fin dall’esterno, dove cambiano i fascioni, la mascherina e anche la fiancata, resa più dinamica da una nuova scalfittura nella parte bassa, mentre al posteriore debuttano fanali rinnovati nel disegno interno. Nell’abitacolo arriva un evoluto sistema multimediale (lo schermo è di 10,1”): si aziona solo attraverso lo schermo touch, ma può contare sui pacchetti Audi connect e Audi connect plus, che offrono una serie di servizi forniti dalla casa tramite la connessione al web. Fra questi c’è ad esempio Car-to-X che, collegandosi all'infrastruttura urbana, riceve informazioni dagli impianti semaforici compatibili, in modo che il conducente possa adattare la velocità in base al prossimo semaforo verde. Per ora questi impianti sono già presenti negli Usa, mentre l'arrivo in Europa (quanto meno in Germania) sembra prossimo. I motori sono il benzina 4 cilindri 2.0 litri, con potenze di 150, 190 e 245 CV, e i turbodiesel, 4 cilindri 2.0 con 190 CV, e 3.0 con 6 cilindri a V con 231 o 347 CV.





Aggiungi un commento
Ritratto di nik66
19 giugno 2019 - 13:11
la rs4 avant nelle foto (quattro scarichi gemelli e cerchi da 19" o da 20"), che cilindrata è e quanti cavalli ha e quanto costa?
Ritratto di Goly
19 giugno 2019 - 17:12
Se ingrandisci le foto ti rendi conto che è un S4, la versione RS non hanno ancora comunicato se si farà. Cmq da qui in poi l'audi ha scelto di usare solo i motori diesel per le versioni S e per tutta la gamma dalla 4 alla 7. Il motore dell' S4 è il 3.0 diesel da 347cv.
Ritratto di GiO420
19 giugno 2019 - 14:43
sempre più anonima! le tedesche ultimamente si stanno lasciando andare parecchio per quanto concerne il design...
Ritratto di mika69
20 giugno 2019 - 09:30
Concordissimo.
Ritratto di q8
19 giugno 2019 - 15:27
Sempre più costose .... bha
Ritratto di cris25
19 giugno 2019 - 16:36
1
Costosissima! Impensabile poi dover pagare accessori come l'Head up display 1.190 euro...
Ritratto di deutsch
20 giugno 2019 - 10:21
4
Impensabile che non abbia adas, a parte la frenata automatica, di serie su tale categoria di auto quando gia si sa che tra un paio di anni saranno obbligatori. Risparmiare sulla sicurezza mi sembra una cavolata
Ritratto di remor
20 giugno 2019 - 12:23
Il progetto è del 2015 e come, più volte detto, poi negli ultimi tempi c'è stato un incremento esponenziale di queste cose adas. Vale, quando se ne trova spesso a parlare, per auto come ad esempio Dacia o Fiat di 4-5 anni e per coerenza vale come attenuante anche per gli altri.
Ritratto di remor
20 giugno 2019 - 12:25
NB Fiat e non FCA in generale perché ad esempio invece la Renegade col restyling mi sa ha abbastanza implementato sotto tale aspetto
Ritratto di deutsch
20 giugno 2019 - 15:54
4
critico anche fiat per queste assenze ma lo giustifico di più su una generalista da 20k. non lo accetto in maniera assoluta da una premium del settore della a4 che ha un listino che parte de quasi 40 per i benzina (che venderanno pochissimo) e quasi 50 per i diesel, anche perché optional ci sono quindi non è un problema tecnico ma solo economico. che poi sia in bella compagnia con altre premium avare di adas non migliora la situazione
Pagine