NEWS

Audi R8 Green Hell: l’inferno verde è casa sua

Pubblicato 23 settembre 2020

Per celebrare i successi alla 24 Ore del Nürburgring, pista soprannominata “inferno verde”, l’Audi annuncia la serie speciale R8 Green Hell.

Audi R8 Green Hell: l’inferno verde è casa sua

INFERNO O PARADISO? - Lungo 20,8 km, il circuito del Nürburgring negli Anni 60 fu soprannominato “The green hell” (l’inferno verde) dal pilota di Formula 1 Jackie Stewart che, evidentemente, non lo amava affatto. Oggi vi si svolge una celebre gara di durata, la 24 Ore del Nürburgring, che negli ultimi anni ha regalato grandi soddisfazioni all’Audi: sono arrivati cinque successi nelle ultime otto edizioni, tutti per merito della versione da corsa dell’Audi R8, la LMS, e delle sue evoluzioni LMS Ultra e LMS Evo. Per celebrare questi successi, la casa tedesca annuncia la serie speciale celebrativa Audi R8 Green Hell

VERDE RACING - L’Audi R8 Green Hell si caratterizza per l’esclusiva vernice verde Tioman, ispirata alla tinta scelta per la R8 LMS GT3 che parteciperà all’edizione 2020 della 24 Ore del Nürburgring, in programma il prossimo fine settimana; oltre al verde sono offerte anche le vernici bianco Ibis, grigio Daytona e nero Mythos. In più, la R8 Green Hell ha adesivi nero opaco applicati al cofano anteriore, ai montanti anteriori del tetto, al tetto e alla coda, anch’essi ispirati ai fregi presenti nelle auto da corsa. Il verde della carrozzeria contrasta con lo spoiler anteriore, le minigonne, i gusci dei retrovisori, l’estrattore e l’ala posteriore, tutti in nero opaco, mentre le ruote di 20” hanno un fregio rosso. 

PELLE E ALCANTARA - All’interno, l’Audi R8 Green Hell offre le cuciture verdi per i sedili a guscio in pelle Nappa. Il verde è utilizzato anche per le rifiniture della corona dello sterzo, della palpebra della strumentazione, dei poggia-gomito nei pannelli delle portiere e del bracciolo centrale, tutti in Alcantara, oltre che per il selettore della trasmissione robotizzata a doppia frizione con 7 marce ed i tappetini, che recano il logo Green Hell R8.

SENZA COMPROMESSI - L’Audi R8 Green Hell deriva tecnicamente dalla R8 Coupé V10 Performance e ne adotta il motore aspirato V10 5.2 FSI, con 620 CV, abbinato alla trazione integrale. Le prestazioni sono di altissimo livello: la casa tedesca dichiara 331 km/h di velocità massima e 3,1 secondi per lo 0-100. 

DA COLLEZIONE - L’Audi R8 Green Hell sarà prodotta in 50 esemplari, che probabilmente saranno richiesti dai collezionisti, dato che l’arrivo delle serie limitate si solito segna la fase finale della vita di un modello.

Audi R8
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
90
49
21
11
36
VOTO MEDIO
3,7
3.705315
207




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
23 settembre 2020 - 18:46
Audi R8 auto che tutti aspettano solo che vada all'inferno o inferno verde, insomma che esca di produzione.
Ritratto di No doubt
23 settembre 2020 - 21:24
Alla faccia delle lavatrici elettriche!!!
Ritratto di Kranio71
24 settembre 2020 - 09:14
La supercar esteticamente meno affascinante degli ultimi 30 anni