NEWS

Audi: buoni risultati del 2019

Pubblicato 19 marzo 2020

Diffusi i dati relativi al bilancio 2019 dell’Audi, che evidenziano un’azienda in salute con utili in crescita. Tanti i progetti di nuovi modelli ibridi ed elettrici.

Audi: buoni risultati del 2019

SITUAZIONE DIFFICILE - A causa della diffusione del coronavirus, Il Gruppo Audi (che comprende anche Ducati, Lamborghini e Italdesign) ha annunciato che non terrà la consueta conferenza stampa annuale. Lo ha detto lo stesso Bram Schot, ceo del gruppo, ribadendo che “ci troviamo in una situazione eccezionale per la quale non esistono soluzioni  ricette semplici. Ci stiamo concentrando sulla protezione dei nostri dipendenti, appaltatori e ospiti e prendendo le giuste decisioni aziendali”. Audi sta infatti chiudendo i suoi impianti a Ingolstadt, Neckarsulm, Belgio, Messico e Ungheria in modo controllato entro la fine della settimana.

È COMPETITIVA - Quanto all’esercizio operativo del 2019, il ceo Schot sostiene di essere soddisfatto, perché l'Audi ha dimostrato di essere competitiva e l’utile sulle vendite è stato superiore al 7% in ogni trimestre del 2019. Buono, sottolinea Schot, l’andamento del marchio nel quarto trimestre dove in un mercato complessivamente negativo, Audi ha chiuso l'anno con un aumento delle consegne dell'1,8% pari a 1.845.573 veicoli contro i 1.812.485 del 2018.
Ecco perché i ricavi del Gruppo Audi sono stati comunque superiori al livello dell'anno precedente: 55,7 miliardi di euro contro i 53,7 del 2018. 

MIGLIORA L’UTILE - Inoltre l'utile operativo è stato di 4,5 miliardi di euro (3,53 nel 2018): anche se, a causa dei costi dello scandalo dieselgate, il dato si riduce a 1,17 miliardi di euro. Quanto al resto Il margine operativo sulle vendite è stato dell'8,1 % (6,6% nel 2018). Un risultato reso possibile in special modo dal miglioramento del mix di prodotti Audi e dall'aumento del profitto di Lamborghini. Si prevede che il miglioramento delle entrate attuato nel 2018 con l’avvio del programma ATP (Audi Transformation Plan) permetterà di liberare un totale di 15 miliardi di euro entro il 2022. Schot ha sottolineato che dall'inizio del programma, l'ATP ha generato un accumulo di 4,4 miliardi di euro.

BONUS AI DIPENDENTI - I dipendenti dell’Audi, in riconoscimento del loro impegno nel 2019, parteciperanno ai guadagni dell'azienda. Così per un lavoratore specializzato negli stabilimenti tedeschi, il bonus per il 2019 ammonta a 3.880 euro. Sono stati siglati anche accordi di condivisione agli utili per le varie filiali Audi. Con un flusso di cassa netto di 3,16 miliardi di euro (2,08 nel 2018), il Gruppo Audi conferma una volta di più la sua elevata capacità di autofinanziarsi.

STRATEGIA GREEN - Più in generale al centro della nuova strategia dell’Audi ci sono il processo di elettrificazione e la riduzione sistematica della CO2. L’Audi prevede quindi di offrire circa 30 modelli elettrici entro il 2025. La percentuale di aumento di questi nuovi veicoli andrà dal 3,5% di oggi a circa il 40% nel 2025. L’Audi prevede una spesa iniziale di circa 12 miliardi di euro entro il 2024 esclusivamente per l'elettrificazione senza compromettere la sua redditività. Il consiglio di amministrazione conferma inoltre il suo obiettivo di un aumento sulle vendite tra il 9 e l'11% e un aumento sugli investimenti di oltre il 21%. La società prevede di raggiungere entrambi gli obiettivi già a medio termine.

SVILUPPO UNIFICATO - Un altro aspetto importante della nuova strategia, è la decisione del Gruppo Volkswagen di accorpare tutte le attività di sviluppo di elettronica e software relative ai veicoli. In altri termini significa che il sistema modulare della produzione VW verrà ora trasferito anche nel mondo digitale. Una cooperazione che in futuro, permetterà ai marchi del gruppo di trarre grandi vantaggi produttivi.

VENTI MODELLI - Per il resto l’Audi si fa portabandiera nella cooperazione pianificata sulla guida autonoma tra il Gruppo Volkswagen e la Ford Motor Company. Non solo ma nel 2020, l’Audi presenterà circa 20 modelli ed entro la fine dell’anno lancerà sul mercato cinque novità completamente elettriche, aumentando la sua offerta modelli ibridi plug-in a un totale di 12.

DIFFICILE FARE PREVISIONI - D’altra parte si sottolinea anche che la difficilissima situazione attuale a causa del coronavirus, sta provocando ripercussioni negative in ogni aspetto della filiera produttiva. Ecco perché è quasi impossibile azzardare una previsione affidabile per il 2020. I responsabili del marchio sottolineano comunque che la loro principale attenzione è rivolta ai dipendenti e alle loro famiglie in tutto il mondo. E Audi continuerà ad adottare tutte le misure necessarie per proteggere la salute dei suoi dipendenti. 



Aggiungi un commento
Ritratto di marcoveneto
19 marzo 2020 - 19:13
Sarebbe stato interessante vedere i numeri che fanno le varie vetture, con l'andamento rispetto l'anno precedente.
Ritratto di Ivan92
20 marzo 2020 - 10:10
8
Ciao Marco, se ti può interessare ti condivido la classifica dei modelli Audi venduti nel 2019 sul mercato elvetico: primo posto AUDI A3, secondo posto AUDI Q3, terzo posto AUDI Q2, quarto posto AUDI Q5, quinto posto AUDI A4, sesto posto AUDI A1, settimo posto AUDI A6, ottavo posto AUDI A5, nono posto AUDI E-TRON (Suv EV), decimo posto AUDI Q8, undicesimo posto AUDI Q7, dodicesimo posto AUDI TT, tredicesimo posto AUDI A7, quattordicesimo posto AUDI A8 e quindicesimo posto AUDI R8.
Ritratto di marcoveneto
20 marzo 2020 - 11:11
Ciao Ivan grazie!! Immaginavo che l avanzata dei suv sarebbe stata così massiccia! Non credevo però di trovare l'A4 così indietro.. E la E-tron che precede la Q8. Anche in Italia comunque mi aspetterei una situazione simile nelle prime posizioni: la Q3 sta vendendo bene, la A1 non essendo diesel fa più fatica.. La Q2, per quanto non mi piaccia, vende abbastanza. La A3 resta la best seller, essendo Tra le Audi più accessibili e tra le più tradizionali (nel senso che c è dal lontano 1996).
Ritratto di Claus90
20 marzo 2020 - 11:26
Le audi per me son sempre state belle a livello di design, le trovo armoniose nelle linee, il vecchio q3 e la nuova A1 sono stati dei fallimenti di design.
Ritratto di Giuliopedrali
20 marzo 2020 - 11:46
La A1 di sicuro.
Ritratto di nsx
20 marzo 2020 - 12:11
Agli Italioti, i tedeschi, sono capaci di far credere che Audi sia un marchio esclusivo, quando in realtà condivide i medesimi pianali e gli stessi motori di Volkswagen, Seat, Skoda. E' il classico marchio di chi si sofferma all'apparenza e di auto non capisce nulla.
Ritratto di bellaguida
20 marzo 2020 - 12:16
E nel resto del mondo?
Ritratto di nsx
20 marzo 2020 - 12:30
Infatti nel più importante mercato al mondo gli USA non vende una cippa. Vende molto in Cina figurati.
Ritratto di bellaguida
20 marzo 2020 - 13:17
Il più importante mercato del mondo,in realtà, è la Cina.
Ritratto di nsx
20 marzo 2020 - 15:41
Dove si vendono più auto non il più importate
Pagine