NEWS

Aumentano le sanzioni previste dal Codice della Strada

17 dicembre 2018

Con l’adeguamento periodico, le sanzioni previste per le violazioni al Codice della Strada subiranno un aumento a partire dal 1° gennaio 2019.

Aumentano le sanzioni previste dal Codice della Strada

I DATI DELL’ISTAT - L’Istituto Nazionale di Statistica ha recentemente reso noto l'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI); la variazione percentuale calcolata sul biennio precedente rappresenta la base di calcolo su cui è commisurato il quantum delle sanzioni amministrative pecuniarie previste per le violazioni al Codice della Strada, così come disposto dalla stessa legge all’art. 195 comma 3. L’Istat ha comunicato un aumento del 2,2% tra dicembre 2016 e novembre 2018. Se il dato fosse confermato (occorrerà attendere l’emanazione dell’apposito decreto da parte del Ministro dell’Economia), a partire dal 1° gennaio 2019 le sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della Strada aumenterebbero, in alcuni casi significativamente.

GLI AUMENTI DELLE SANZIONI -  Il divieto di sosta, attualmente punito con un minimo di 41 euro fino ad un massimo di 168 euro, arriverebbe ad un minimo di 42 ed un massimo di 172 euro; l’accesso in zona a traffico limitato e il transito in corsie riservate (ad esempio quelle dei bus), oggi punito con la sanzione da 84 a 335 euro, passerebbe a 86 euro come minimo, fino ad arrivare ad un massimo di 342 euro. L’uso durante la marcia di apparecchi radiofonici non esplicitamente consentiti dal Codice della Strada (tipico esempio è lo smartphone), oggi punito con la sanzione da 161 a 647 euro, passerebbe ad un minimo di 165 e un massimo di 661 euro. La circolazione con un veicolo non sottoposto alla revisione obbligatoria (sanzione attuale da 168 a 674 euro), passerebbe ad un minimo di 172 e un massimo di 688 euro. Per quanto riguarda i limiti di velocità, nel caso in cui l’eccesso superi i 10 km/h, la sanzione minima passerebbe da 41 a 42 euro; per l’eccesso di velocità tra 10 e 40 km/h oltre il limite, la sanzione minima aumenterebbe di 4 euro, da 169 a 173; se l’eccesso fosse compreso tra 40 e 60 km/h sopra il limite di velocità massima consentito, la sanzione passerebbe da 527 a 538 euro di minimo; se si eccedesse il limite di oltre 60 km/h la sanzione minima passerebbe da 821 a 839 euro. 





Aggiungi un commento
Ritratto di money82
18 dicembre 2018 - 09:50
1
Le multe sono come le assicurazioni, aumentano perché al sud non si pagano...milano 120 euro a persona...campobasso 19 centesimi.
Ritratto di Grifo97
18 dicembre 2018 - 13:22
se abolissero i punti sulla patente, potrei anche accettarlo.
Ritratto di EROS 53
18 dicembre 2018 - 23:19
I soliti inetti che fanno cassa con l'auto. Sono concorde con RS che potranno essere dilazionate in 81 anni. Inoltre dovrebbero spiegare questi soggetti cosa sarebbe l'adeguamento periodico, in quanto il mio reddito è fermo dal 2008.
Ritratto di supermax63
19 dicembre 2018 - 00:47
Ogni anno avviene sempre la stessa cosa con qualsiasi governo incluso quello del NON CAMBIAMENTO
Ritratto di Vittoriovittorio
19 dicembre 2018 - 15:04
ringraziamo i nuovi eletti che un po di qua e un po di la ci insegnano che nulla e cambiato
Ritratto di lettore123
21 dicembre 2018 - 15:13
visto che gli automobilisti si definisco tutti piloti esperti, propongo al posto delle sanzioni economiche:rifare l'esame, oppure corso con psicologo di 20 ore, che stablirà lui come mai sono cosi aggessivi alla guida che problemi hanno? gli rodono le corna...