NEWS

Auto elettriche: dal 2027 costeranno meno delle termiche

Pubblicato 14 maggio 2021

Una ricerca ipotizza il momento in cui le auto elettriche in Europa smetteranno di essere più care di quelle con motore a scoppio.

Auto elettriche: dal 2027 costeranno meno delle termiche

LA RICERCA - Le auto elettriche attualmente hanno un prezzo di listino, a parità di allestimento e tipologia di modello, ancora superiore rispetto alle controparti con motore a scoppio. Negli ultimi anni, grazie al progresso tecnologico delle batterie, abbiamo visto i prezzi diminuire e, congiuntamente, sono migliorate molto anche le prestazioni in termini di autonomia ed efficienza. Decremento di prezzo che, stando a una ricerca di BloombergNEF commissionata dalla ong Transport & Environment, nei prossimi anni continuerà ancora.

I PUNTI DI PAREGGIO - Secondo le proiezioni contenute in questa ricerca il punto di pareggio in Europa si raggiungerà nel 2026, mentre un anno più tardi le auto elettriche costeranno addirittura meno rispetto alle controparti endotermiche. Il tutto anche senza incentivi, che negli ultimi mesi hanno contribuito fortemente ad accrescere la domanda. Stando allo studio di BloombergNEF, la parità di prezzi sarà raggiunta nel 2025 anche dai veicoli commerciali leggeri, nel 2026 dalle suv, dalle berline, e dalle altre auto di maggiori dimensioni, e nel 2027 anche dalle utilitarie. 

CALANO I COSTI DELLE BATTERIE - Perché costeranno meno le elettriche? Le ragioni sono molteplici. In primis, produrre auto a combustione per le case automobilistiche europee potrebbe diventare antieconomico in virtù delle sempre più restrittive normative, e poi, chiaramente, ci si aspetta un decremento del costo delle batterie. Queste ultime rappresentano infatti una voce di costo molto importante del prezzo di una EV. Secondo BloombergNEF, il costo degli accumulatori è già calato dell’87% tra il 2010 e il 2019, e tra il 2020 e il 2030 è prevista un’ulteriore diminuzione del 58%. Infine, con l’aumento della richiesta, accompagnato da una crescita del numero dei modelli (più di 500 entro il 2022), sarà possibile ottimizzare ulteriormente le economie di scala. Cosa che tra l’altro stanno facendo molti produttori come il Gruppo Volkswagen, che ha concepito la piattaforma MEB per ingegnerizzare diverse tipologie di modelli che vengono prodotti negli stabilimenti europei e cinesi.

SARANNO SEMPRE DI PIÙ - La diminuzione dei prezzi delle elettriche contribuirà naturalmente anche all’aumento della loro quota di mercato. Secondo la ricerca si passerà dalle attuali 1,7 milioni, a 8,5 milioni nel 2025, fino ad arrivare a 26 milioni nel 2030 e 50 milioni nel 2040.





Aggiungi un commento
Ritratto di Truman200
14 maggio 2021 - 18:38
Speriamo eliminiamo quelle alfa puzzolenti e rumorose
Ritratto di Demon_v8
15 maggio 2021 - 11:31
1
Guarda che quelle puzzolente e rumorose sono le vag..
Ritratto di Oronzo Birillo
16 maggio 2021 - 09:55
Parli della tua macchina ovviamente
Ritratto di lovedrive
16 maggio 2021 - 21:59
per intanto me le godo le mie alfa
Ritratto di studio75
14 maggio 2021 - 18:57
5
Facile, basta aumentare a dismisura i prezzi delle termiche. Ad esempio una comunissima corolla nera venduta a 37.400. Tra cinque anni la spacceranno a 42.000 e l'elettrica a 41000.
Ritratto di Giuliopedrali
14 maggio 2021 - 19:06
E pensare che è solo questione di massa critica, cioè nel 2027, forse prima, saranno più le elettriche che le termiche.
Ritratto di zioesse
14 maggio 2021 - 19:45
Anche il diesel è dalle normrative euro 4 che, tranne i segmenti alti più remunerativi, si parlava sarebbe scomparso per questioni tecniche-economiche, e quindi sarebbero state a breve tutte auto benzina, o a gas. era il lontano 2006 :)
Ritratto di v8sound
15 maggio 2021 - 07:55
Nel 2006 le previsioni davano l'elettrico al 40% nel 2020 e circa il 70% nel 2030 o forse prima... Nel 2019 si leggeva che nel 2024 le elettriche sarebbero costate meno delle termiche, ora è tutto rimandato al 2027... solo che nessuno s'è accorto che nel 2021 le elettriche, grazie agli incentivi e promo varie (mi riferisco ai prezzi reali, non ai listini) già ora costano di meno, fin dall'acquisto... ma nonostante ciò faticano assai a ritagliarsi una fettina di mercato. Ragionateci sopra. Noi abbiamo preso una BEV appena uscita, tra incentivi e sconti vari dal prezzo di listino abbiamo risparmiato il 40%...
Ritratto di V8brumbrum
15 maggio 2021 - 11:29
Ahahahaha si le previsioni del Divino Otelma forse, nel 2006 a parte rarissime eccezioni non esistevano neanche le auto elettriche, la prima ad aver attirato l'attenzione è la Tesla Roadster nel 2008 e per la massa la Tesla Model S nel 2013. Nel 2006 quindi al massimo potevano prevedere il numero di orribili crossover e suv che negli anni successivi sarebbero arrivati per accontentare chi un VW Tuareg o un Porsche Cayenne non poteva permetterselo, non di certo che l'elettrico al 2020 avrebbe raggiunto il 40% quando nel 2006 manco esisteva.
Ritratto di Claus90
16 maggio 2021 - 10:48
Claus90 16 maggio 2021 - 10:45 Ottima notizia bisogna vedere sempre il potere di acquisto, coi listini di oggi delle auto termiche si va facilmente a 30 mila euro e le auto elettriche costano sui 35-40 mila euro le piu' abbordabili e basiche. La Panda costa 10 mila euro è quella che tutti scelgono, io dubito che le auto elettriche si possano trovare a 10-15 mila euro nel 2027, semmai su un listino da 40 mila euro quella termica costerà 42 e quella elettrica 40
Pagine