NEWS

Gli autovelox a bordo di un’auto della Polizia vanno segnalati

17 ottobre 2017

Anche i rilevatori dentro le auto di pattuglia devono essere segnalati, come quelli a bordo strada: lo dice la sentenza di un Tribunale. 

Gli autovelox a bordo di un’auto della Polizia vanno segnalati

CI VA UN AVVISO - Gli autovelox a bordo di pattuglie in movimento devono essere segnalati come quelli a lato di una strada, nonostante il decreto ministeriale numero 282 del 2017 abbia concesso maggiori libertà a chi intende utilizzare rilevatori non visibili. Lo ha stabilito un giudice del Tribunale di Belluno, accogliendo il ricorso presentato da un automobilista della zona, sorpreso a guidare oltre i limiti di velocità da un misuratore nascosto a bordo di una vettura della polizia locale. Il giudice ha contestato la legittimità del decreto, perché gli atti amministrativi di questo genere (emanati da un ministro) non possono derogare rispetto a quanto scritto nel codice della strada, il testo unico a cui fare riferimento per la legislazione nelle strade.

NIENTE AVVISI CONTESTANDOLA SUBITO - Secondo il tribunale, il contenuto del decreto va in conflitto con l'articolo 142 comma 6-bis del codice della strada, quello che “obbliga alla preventiva segnalazione di tutte le postazioni di controllo”. Stando al giudice, le forze dell’ordine dovranno indicare chiaramente la presenza di un autovelox nell’auto di pattuglia, utilizzando segnali stradali luminosi a messaggio variabile, oppure pannelli richiudibili montati sul tetto delle auto di servizio che informano gli automobilisti del controllo. Nessun preavviso, invece, se il trasgressore viene fermato subito: in questo caso non è obbligatorio avvisare gli automobilisti prima del controllo.

SITUAZIONE CAOTICA - Come spesso accade in materia di autovelox, questa sentenza si sovrappone ad altre, e ai decreti ministeriali. Che spesso danno indicazioni opposte. Una situazione caotica. Il risultato? Secondo l’avvocato Laura Biarella, esperta di ricorsi in materia di multe da codice della strada, l’esito dell’opposizione è incerta.





Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
17 ottobre 2017 - 16:54
Mai che questi parlamentari riescano a fare qualcosa di buono. Visto che loro circolano con auto blu, a rimetterci siamo noi automobilisti. Troppi gli autovelox trappola in cui è facile cadere anche senza correre
Ritratto di Claus90
17 ottobre 2017 - 17:32
Spesse volte ho viaggiato e ho fatto lunghe tratte autostradali da roma a Milano da torino a napoli e spessissime volte ho visto auto blu linciarmi proprio procedevano ben oltre i 200 km/h e ho visto manovre pericolosissime fatte dagli autisti di bmw serie 7 audi A8 con la sirena maserati quattroporte
Ritratto di studio75
18 ottobre 2017 - 09:30
5
Essendo autisti professionisti credo e spero sappiano guidare al meglio il loro mezzo. Auto del genere a 200km/h viaggiano poco sopra la loro velocità di crociera. Io sono sempre dell'idea che i limiti di velocità vadano adeguati al tipo di strada e alla potenza dell'auto (limite -50km/h rispetto la velocità max dell'auto su autostrada e via via a salire su strade minori. in città sacrosanto il limite di 50 e in certi tratti di 30).
Ritratto di Claus90
18 ottobre 2017 - 10:35
Che siano autisti professionisti non mi interessa, se il limite autostradale è 130 non puoi speronare gli altri mettendo in pericolo tutti solo perchè sei un'auto blu, a loro le multe vengono annullate, ritornando al discorso si la volante in movimento deve prima segnalarti che sta effettuando il controllo.
Ritratto di gilrabbit
18 ottobre 2017 - 10:39
Diciamo che gli autisti sono o polizia o carabinieri o finanza quandi abilitati alla guida veloce. Alcun anni fa un politico esce da un locale nel varesotto a notte fonda, sale in auto e dice al caposcorta che alle 8 deve essere a Roma in parlamento Parte la Thema avanti e la Croma dietro (considerate il peso delle blindature) e alle 8 il tizio era a Roma con una continua velocità massima.
Ritratto di gilrabbit
18 ottobre 2017 - 10:43
Sul discorso dei sacrosanti 50 o 30 in città vanno viste varie cosucce. Ieri passo in Via Aurelia nel tratto con spartitraffico a 4 corsie e trovo il segnale velocità massima 30. Come mai? Ai bordi delle strada ci sono le radici degli alberi quindi il comune per togliersi le responsabilità pone questo limite. Idem sui 30 kilometri della Colombo (Roma Ostia) dove le radici degli alberi hanno massacrato la strada e lì oltre i 30 c'è anche l'autovelox. Fortunatamente la Raggi, di cui tutti straparlano, sta provvedendo...ma nessuno lo dice.
Ritratto di Lo Stregone
19 ottobre 2017 - 15:17
Di solito, le cose utili non fanno notizia, mentre i pettegolezzi sono sulla bocca di tutti.
Ritratto di FOXBLACK
17 ottobre 2017 - 19:52
Nella strada larga e lunga che porta al mio paese il limite passa dai 70 ai 50 furbescamente. ..su un rettilineo di 3 km .eppure mi hanno beccato con autovelox nascosto ai 56 orari. Dico 56 orari ..e si i comuni fanno cassa. .
Ritratto di studio75
18 ottobre 2017 - 09:40
5
mi ricordo una volta che, avvicinandomi all'ingresso di un paese dove capitavano spesso questi trabocchetti, ridussi la velocità sotto i cinquanta pur avendo la strada larghissima completamente libera davanti me. Sorpresa sorpresa c'era la pattuglia di vigili urbani del comune appostata in ombra ed ebbi l'enorme soddisfazione di vedere l'espressione del vigile guardarmi passare come una tartaruga. Mi sorrise pure facendomi anche un segno con la mano del tipo "bravo l'hai scampata". Goduria unica, tiè...
Ritratto di Lo Stregone
19 ottobre 2017 - 15:21
Qualcuno in altre parti è riuscito a ricevere la multa per aver superato il limite di 1 km.
Pagine