NEWS

Beccato mentre dormiva al volante di una Tesla

Pubblicato 21 settembre 2020

Un automobilista canadese è stato sorpreso dalla polizia mentre dormiva sulla sua Tesla con l’Autopilot attivato. Dovrà rispondere di guida pericolosa.

Beccato mentre dormiva al volante di una Tesla

NESSUNO AL VOLANTE - Ancora una volta a finire nell’occhio del ciclone finisce un possessore di una Tesla Model S, il quale è stato pizzicato dalla polizia canadese, lanciato in autostrada a 150 km/h, mentre dormiva con il sedile reclinato. Nell’episodio, avvenuto lo scorso luglio vicino a Ponoka, nello Stato dell’Alberta, ma reso noto solo qualche giorno fa, il giovane non solo è stato multato, ma la polizia ha provveduto a incriminarlo per guida pericolosa. Le forze dell’ordine sono state avvertite da alcuni automobilisti che con molto stupore hanno notato l’auto apparentemente procedere senza conducente. Una volta partito l’inseguimento da parte della polizia, il conducente è stato svegliato dal rumore delle sirene affrettandosi a riprendere il controllo della sua Tesla. L’incauto possessore della Tesla dovrà quindi rispondere a vari accuse, tra cui figura quella di guida pericolosa. 

UTILIZZO IMPROPRIO - È opportuno ricordare che l’Autopilot della Tesla, a dispetto di quanto lascia intendere il nome, è soltanto un sistema avanzato di assistenza alla guida attualmente conforme al livello 2 di autonomia che, tra le altre cose, consente all’auto di seguire gli altri veicoli sia in autostrada, con il cambio corsia automatico, che in città. In tutti i casi comunque il pilota deve mantenere entrambe le mani sul volante; in caso contrario, un allarme acustico, contestuale a un messaggio visivo proiettato sul cruscotto digitale, inviterà il conducente a riprendere il controllo della sua Tesla. Probabilmente l'automobilista protagonista dello spiacevole fatto di cronaca, ha trovato il modo di eludere il sistema di sicurezza appoggiando qualcosa sul volante per simulare la presenza delle mani.

 

 

 

 

Tesla Model S
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
496
75
33
13
39
VOTO MEDIO
4,5
4.487805
656




Aggiungi un commento
Ritratto di Fonzie10
21 settembre 2020 - 13:08
A volte nel mondo succedono cose che vanno al di la della nostra più fervida immaginazione.
Ritratto di Luigi585
21 settembre 2020 - 19:06
Nel 1700 probabilmente avrebbero detto lo stesso della TV, della radio e degli aerei, ma la tecnologia va avanti e fa passi da gigante...
Ritratto di fastidio
21 settembre 2020 - 13:09
6
Io non dormo nemmeno se guida qualcun'altro figurati se lo fa da sola!
Ritratto di Tor Ferrara
16 gennaio 2021 - 13:06
1
Io mi fido di più di una guida da parte di CPU invece di un uomo.
Ritratto di AndyCapitan
21 settembre 2020 - 13:10
1
....mi pare non sia il primo.......la gente e' proprio fuori di testa....affida la sua preziosa vita a un sistema poco affidabile come quello a guida autonoma di livello due....
Ritratto di Oxygenerator
21 settembre 2020 - 13:35
Caspita complimenti, che fiducia nella tecnologia. Io non fiuscirei a dormire beatamente, Se mi addormento quando guida qualcuno, è perchè va pianissimo.
Ritratto di Laf1974
21 settembre 2020 - 13:59
Sai quanto c'è ne stanno anche senza autopilot
Ritratto di RubenC
21 settembre 2020 - 14:12
1
Se non altro, il fatto che questo babbeo sia ancora vivo dimostra che l'Autopilot funziona.
Ritratto di Pierre Cortese
21 settembre 2020 - 16:21
1
Perché gli è andata bene che stava in autostrada, c'erano pochissime auto in giro e lontane dalla sua, di certo se si fosse trovato sulla Cristoforo Colombo o sul Raccordo come anche su qualche Highway americana un minimo trafficata le cose sarebbero andate bene diversamente. Questo naturalmente imho e in Camera Caritatis.
Ritratto di RubenC
21 settembre 2020 - 17:30
1
Beh, di sicuro sarebbero andate meglio che su un'auto normale. Ciò non toglie che quel "guidatore" sia, come ho già detto, un babbeo.
Pagine