NEWS

Fuggire dall'ingorgo ti costa una multa

22 settembre 2018

Un comune belga ha istituito multe per i non residenti contro l’invasione di auto causata dalle deviazioni suggerite dalla app Waze.

Fuggire dall'ingorgo ti costa una multa

I SERVIZI UTILI CHE CREANO PROBLEMI - Le app di navigazione che possono monitorare il traffico e in base a quanto rilevato consigliano itinerari alternativi sono comode, evidentemente. Ma non per tutti. Non lo sono, altrettanto evidentemente, per chi abita nei paesini attraversati da strade secondarie che aiutano a bypassare gli ingorghi su vicine autostrade o strade di grande comunicazione. La cosa era stata evidente fin dai primi tempi della diffusione della app Waze (realizzata nel 2008 in Israele e poi acquistata dal solito Google). Tanto per dire la cittadina statunitense Leonia, nel New Jersey, già da qualche anno in oltre 60 delle sue strade fu istituito il divieto di transito a eccezione dei residenti. La ragione era appunto quella di vietare, o arginare, l’invasione dei forestieri dirottati sulle strade di Leonia dal navigatore “evita-code”.

STESSA POLITICA IN BELGIO - Nella collana di mugugni per tale motivo c’erano anche gli abitanti del comune belga Kortenberg, non lontana dall’autostrada E40, soggetta a frequentissimi pesanti intasamenti. Le app “evita-ingorghi” hanno finito con il determinare una crescente tendenza all’aumento del traffico sulle strade della cittadina, con conseguenti rabbia e disagi per i residenti. Dopo un po’ di malcontento, il comune del paesino è passato a vie di fatto. Con una normativa del genere di quella della cittadina di Leonia negli Usa, ha in pratica introdotto il divieto di transito alle auto di non residenti. Lo strumento indispensabile per l’attuazione di questa strategia sono state le telecamere che “leggono” il numero di targa delle vetture e trasmettono i numeri alle banche dati che risalgono al proprietario dell’auto e alla sua residenza. Per coloro che non abitano a Kortenberg non c’è via di scampo. Se si azzardano comunque a compiere la deviazione che passa dalla cittadina, la conseguenza è scontata: multa di 55 euro. E l’idea è stata apprezzata: sempre in Belgio altri comuni hanno chiesto lumi all’amministrazione di Kortenberg su come organizzare e introdurre la stessa regolamentazione. 





Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
23 settembre 2018 - 11:12
Ma è legale?Intendo; è corretto limitare la circolazione di auto (persone) all'interno della propria nazione. E' giusto che i cittadini hanno diritto ad esigere una strada meno trafficata ma hanno comunque diritto le auto di percorrerla! La soluzione al problema non è quella adottata, bisogna incentivare servizi di viabilità migliore anziché multare un'auto che evita il traffico
Ritratto di Asburgico
23 settembre 2018 - 11:57
Non mi sembra molto diverso da una ZTL
Ritratto di federico p
24 settembre 2018 - 13:11
2
I pedoni hanno il diritto di percorrerla senza pagare alcun balzello allo stato ma le auto se lo stato vuole le può anche non far passare neanche quelle dei residenti. Le strade credo che vengano classificate come aree demaniali e quindi lo stato può decidere chi e cosa far passare. Vedendo le autostrade in cui i pedoni non sono ammessi si potrebbe essere indignati al pari delle zone pedonali in città perché se come dici amg la strada é pubblica ed é un mio diritto passarci perché non posso scegliere in ogni caso con quale veicolo passarci? Il motivo è che le strade sono dello stato
Ritratto di manuval
25 settembre 2018 - 22:00
2
Vero le strade sono dello stato, quindi nostre e per le quali paghiamo le tasse per costruirle, mantenerle e quindi usufruirne... sono un servizio e un infrastruttura che ognuno di noi ha il sacrosanto diritto di utilizzare perché contribuisce all' esistenza stessa. o mi sbaglio....
Ritratto di manuval
25 settembre 2018 - 22:01
2
Facessero tutte zone pedonali e andassero a piedi....
Ritratto di voodoonet
24 settembre 2018 - 13:28
1
e certo perchè non ti tocca! ti voglio vedere io un invasione di auto, traffico e smog d'aventi casa tua come ti girano i co...ni, farti quel tratto di strada di 2 minuti in mezzora, senza pensare poi l'usura dell'asfalto tutto a carico dei residenti. Insomma fanno bene, anzi benissimo!
Ritratto di Thresher3253
23 settembre 2018 - 11:57
Cioé la viabilità fa schifo e mi multano perché cerco una via alternativa? lol fuori dal mondo.
Ritratto di voodoonet
25 settembre 2018 - 22:06
1
domani apriamo una bella Circonvallazione che ti passa dentro il cesso di casa tua, poi vediamo che dici
Ritratto di Rav
23 settembre 2018 - 13:56
3
Ultimamente le motivazioni addotte per giustificare alcuni interventi e norme fanno parecchio ridere e dimostrano come la gente sia uscita di senno. Quindi ora istituire una ZTL o comunque un divieto di transito ai non residenti, cosa del tutto legale, passa come "norma anti waze", generando incomprensioni, malcontenti e di fatto non dando una motivazione "legale" alla cosa. Non ho parole. Mi piacerebbe però anche capire cosa succede se entro in paese da turista e non per evitare l'ingorgo. Detto ciò, mi capita spesso di preferire le strade normali all'autostrada, sia per evitare gli ingorghi ma anche soprattutto perchè a volte si guida più rilassati e ci si gode il panorama. Capisco che nei piccoli centri il traffico crescente ed improvviso causi disagio, magari quando incontri dei Tir su stradine non fatte per loro, ma c'è anche da dire che a volte la persona che si trova a passare per il paesino si incuriosisce e magari se abita nei paraggi ci torna la domenica. Oppure si ferma al bar o al ristornate a mangiare qualcosa se sta tornando dalle vacanze. A me a volte è capitato.
Ritratto di Fr4ncesco
23 settembre 2018 - 14:32
2
Come nel caso di Uber le istituzioni sono ostinate al progresso, come se queste app disturbassero la loro onnipotenza. Comunque finché le strade sono pubbliche i cittadini di un paese libero hanno il diritto di spostarsi, i multati potrebbero fare ricorso. E nel caso dei cittadini di quel posto, dubito che permangono lì senza spostarsi altrove. A sto punto torniamo all'epoca dei Comuni e mettiamo dazi ad ogni città...
Pagine