NEWS

BMW Next 100: l’auto del futuro

7 marzo 2016

Il prototipo BMW Vision Next 100 mostra come potrebbero essere le BMW dei prossimi decenni.

BMW Next 100: l’auto del futuro
IL FUTURO È ORA - Il 2016 è l’anno in cui la BMW festeggia il suo primo secolo di attività. La ricorrenza è piuttosto significativa, soprattutto per il modo in cui l’azienda ha scelto di viverla: non ricordando il passato o celebrando i trascorsi, ma affacciandosi al futuro e mostrando quali saranno le innovazioni presenti sui modelli a listino nei prossimi anni. Per questo motivo la BMW ha coniato il motto “I prossimi 100 anni” ed ha sviluppato un’automobile laboratorio, la Vision Next 100 concept, disegnata per rivelare alcune tendenze che potrebbero esordire sui modelli ancora in embrione. Un esempio? Il quadro strumenti verrà sostituito da informazioni proiettate sul parabrezza. Il prototipo ha le fattezze di una berlina a quattro porte e ricalca la lunghezza della Serie 5 (490 cm), ma è più basso di 9 cm (a 137 cm) ed ha una carrozzeria dove le ruote sono posizionate agli estremi.
 
MATERIALI DI RECUPERO - La carrozzeria della BMW Vision Next 100 non fornisce grossi a livello estetico, ma prevede alcune soluzioni d’impatto: le portiere si aprono verso l’alto, non è previsto il montante centrale e la fanaleria si riduce al minimo indispensabile, così da non “sporcare” i pannelli esterni. Rimane però ben visibile la griglia anteriore a doppio rene. I tecnici della BMW hanno utilizzato fibra di carbonio per l’esterno, scegliendo anche in questo caso una soluzione inusuale: la fibra proviene da pannelli già utilizzati in precedenza. La BMW è sicura che in futuro verranno utilizzate minori quantità di pelle e legno, sostituiti da materiali riciclati e quindi meno impattanti sull’ambiente. L’aspetto esterno della BMW Vision Next 100 richiama quello di una berlina dall’impronta sportiveggiante.
 
 
AVVISI 3D - D’effetto è la soluzione introdotta nell’abitacolo della BMW Vision Next 100 e su parte della carrozzeria, denominata Alive Geometry, che fornisce segnali d’avviso tramite il movimento tridimensionale della superficie: 800 microtriangoli si muoveranno in tre dimensioni per segnalare ad esempio l’approssimarsi di un ciclista. La tecnologia farà inoltre da appendice alle ruote, carenandole, così da migliorare la resa aerodinamica: l’azienda dichiara un coefficiente Cx di 0,18, di molto inferiore alle più aerodinamiche vetture oggi in commercio. La BMW è consapevole in ogni caso dell’estrema difficoltà nel trasformare in realtà questa idea. L’Active Geometry potrebbe richiedere ad esempio una costruzione dei tipo 4D, dove la quarta dimensione è legata alla funzionalità. I monitor interni saranno di tipo organico (oled), flessibili, capaci cioè di variare aspetto.
 
GUIDA LEI O "CEDE" IL VOLANTE - Il prototipo BMW Vision Next 100 va considerato una concept pura, quindi non vengono forniti dettagli e particolari di natura tecnica. La casa vuole però soffermarsi sul concetto di guida. Le BMW del futuro potranno avere una doppia logica di funzionamento: la modalità Boost affida le operazioni al conducente e posiziona il volante, il sedile e la strumentazione in maniera da garantire una maggiore interazione fra uomo ed auto, mentre l’opzione Ease lascia che a guidare sia l’elettronica. In questo modo l’auto diventa più confortevole e l’abitacolo si trasforma in una sorta di salottino, dove il conducente potrà rilassarsi o lavorare. La griglia anteriore ed i gruppi ottici cambieranno colore in relazione alla modalità di guida selezionata. Le informazioni del quadro strumenti verranno proiettate direttamente sul parabrezza, mentre nell’abitacolo è presenta una sorta di assistente personale: si chiama Companion e recepisce e rielabora informazioni sul conducente e sul suo stile di guida.
BMW i8
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
180
58
18
10
27
VOTO MEDIO
4,2
4.20819
293


Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
7 marzo 2016 - 18:04
1
Oddio non mi sembra tanto una bellezza anzi ad essere sincero mi sembra un design senza un idea ben precisa, non potrebbero ispirarsi ai bellissimi concept Hommage? (ormai ne han fatti già diversi, tutti fantastici): Sono si ispirati al passato ma in un ottica comunque molto futuristica.
Ritratto di Bimmer81
7 marzo 2016 - 18:36
Tanti Auguri BMW!!!!!
Ritratto di Manuele.c
7 marzo 2016 - 18:41
Auguri BMW!!! Per quanto riguarda l'auto è semplicemente orribile, sia dentro che fuori, non ci vedo niente di così innovativo tranne l'Alive Geometry. La doppia configurazione dell'abitacolo è una brutta copia dell'idea Volvo. Sono molto deluso, con un passato recente e remoto e un presente ricco di successi potevano iniziare meglio il secondo secolo della casa.
Ritratto di MAXTONE
7 marzo 2016 - 21:31
1
Ho letto in alcune review americane che l'attuale Serie 3 come anche la 5 non hanno più quell'agilità tipica che sentivi quando ti mettevi alla guida di una qualunque versione, anche quelle basic come 316/318i, delle serie precedenti, io ho avuto varie E36, tutte davvero speciali nella guida ma ho anche guidato spesso diverse E46 ed E90 e anch'esse godono di quell'agilità fuori catalogo tipica del marchio (ma posso assicurarti anche che la mia IS prima serie coi 4 triangoli sovrapposti non ha nulla da invidiare alla coeva E46), poi ho guidato diverse 5 E60, quella di Bangle, una ammiraglia incredibile per piacere di guida ed agilità, come dicono gli americani "feel quick, feel strong", invece l'attuale F10 che sta per uscire di produzione non mi ha mai convinto perché dopo averne guidate un paio, una berlina ed una touring, mi è sembrata un pò patatona rispetto alla E60, forse la migliore 5 in assoluto (meglio ancora delle già ottime E34-E39 a mio avviso dal punto di vista della guidabilità), la 3 F30 invece non ho avuto modo di guidarla ma appunto come dici leggevo che non ha più quel feeling delle precedenti 3, certo io per farmi un idea preferisco provarla personalmente e a lungo piuttosto che per pochi minuti o leggendo talune prove però se ha seguito l'evoluzione per così dire "turistica"della F10 credo che tu abbia ragione.
Ritratto di Flavio Pancione
7 marzo 2016 - 23:08
7
Essendo circondato di Bmw devo per forza intervenire, ho anche guidato buona parte della concorrenza ma per serietà non azzardo confronti affrettati . Sulla 3 sinceramente non ho mai sentito nessuno lamentarsi, ne il sottoscritto, anzi il mancatissimo feeling lo ha proprio la IS hybrid che osanni fino alla noia ( probabilmente per una sorta di "Montaggio di testa", peggio del vecchio bramante). Comunque andiamo con ordine: sono passato da una comodissima C executive del 2011 ad una serie 3 molto piu appagante che ho tutt'ora. Sicuramente meno confortevole, sicuramente però migliore su strada. Le pochissime critiche sentite sulla serie 3 sono tutti e solo di personaggi discutibili "col bmw" decennale nei forum, e guarda caso anche da chi prova presunte bmw immaginarie per esprimersi contro e autoconvincersi sulla scelta della propria auto. Sarà che io sono nell'ottica che se domani trovo una Giulia migliore di serie 3, vendo, arrivederci e grazie. Tu sicuramente no. Ma é ovvio invece ha sicuramente ragione il tizio qualunque su un forum, che non sa neppure che tutto sommato non spacca ossa neppure la Msport, e che le runflut sono accompagnate OVVIAMENTE da ammortizzatori appositi. La cosa divertente é che ho pure una 1 Msport! Infatti può essere divertente se mi spieghi nel dettaglio i difetti di queste bmw alla guida, sai com'è guidandole tutti i giorni ne so piu di te. Nel mio piccolo ho guidato un discreto numero di auto, ma saró proprio un inetto allora a pensarla diversamente dai maghi da forum del genere? E vabene pure, ma almeno mettetevi d'accordo, altre volte sento che é troppo morbida.
Ritratto di Flavio Pancione
8 marzo 2016 - 12:35
7
Mettiamola sul razionale allora. Ho una 3 da più di due anni con assetto M e una 1 Msport. E per quale motivo quelle rare critiche che sento sono a) discordi b) opposte? Eppure la stragrandissima maggioranza delle redazioni online e non, non rileva questi drastici presunti problemi. Saranno tutti venduti? Può darsi, ma io da una vecchia C notoriamente ovattata e confortevole, in BMW, non ho trovato nessuna tavola di marmo. E quello che perde è ampiamente ripagato nella guida a differenza di quel barcone della classe C. Per non parlare della 1 M, una rara anzi unica compatta agile, difatti unica TP. La neutralitá della serie 3 rispetto la q50 c'è ( no comment la xe ), ma è una neutralitá lievemente sovrasterzante, va condotta "seriamente" come è giusto che sia, per rendersene conto e si scopre che è perfettamente controllata dal gas la chiusura o l'allargamento della traiettoria. Spero tu sappia che il sottosterzo fisicamente non può non esistere...io ho trovato una 3 molto simile alla precedente nell'avantreno "leggero" e preciso ma con una certa tenuta laterale maggiore rispetto la "vecchia". La cosa simpatica è che il p.i.r.l.a di turno sul forum ha comunque da ridire su qualunque nuova bmw, come da tradizione è giá successo, non ho grandi aspettative da "loro", mi stupirei del contrario. Comunque per il powertrain toyota, so di cosa parli difatti ho avuto per una settimana una auris hybrid e ho potuto utilizzarla con calma.
Ritratto di MAXTONE
8 marzo 2016 - 13:10
1
Ciao Flavio, in merito alla questione dell'handling della 3 non vorrei entrare perché come ho già detto non ho avuto la fortuna di guidarla dunque se non mi faccio un idea da me difficilmente prendo per oro colato ciò che scrivono i giornalisti, di certo ripongo molta più fiducia in una tua prova o in una di Dicoluc (prove che infatti leggo sempre con grande piacere), mi permetto solo di ri-commentare l'attuale 5 dunque che ho avuto modo di guidare in versioni sia berlina che touring entrambe senza allestimento M-Sport: Sarà stato forse per via del fatto che mi sono innamorato a suo tempo così tanto dell'handling dell'E60 che forse a causa di ciò ho ritenuto la F10 scontare quelle tarature più turistiche di ci parlava Dico, poi, se non te la prendi magari (ma è interessantissimo comunque leggerlo) vorrei citarti un passaggio del confronto che Motor Trend fece nel 2012 e che vide la GS F-Sport svettare sulla 535i M-Sport, l'Audi A6 3.0T e la Infiniti M37S: "Nimble, balanced, precise, and quick, the GS is a (retired) BMW cloaked in Lexus steel. At 3834 pounds, the GS is the lightest of the four and it feels it — turn-in is sharp and accurate, and weight transfer, whether lateral or longitudinal, is neutral and composed. The Lexus proved the most entertaining, rewarding, and confidence-inspiring up, down, and along our demanding Malibu road loop. Ultimate driving machine? Oh, yeah. In driving feel, the Lexus does exactly what you want it to do — it shrinks around you. Yet, when it comes to pampering, it opens up, inviting you into the richest, most aesthetically pleasing cabin in its class.". Forse ancor più eclatante il responso di Top Gear nel confronto tra la nuova GS F e la M5 30 Jahre: "The GS F is a less polished, honed and deft product than the M5, the Hyde side lurking closer to the surface. But there’s something to be said for that: it’s a little less grown up, arguably the more fun, thrashable and amusing of the pair."
Ritratto di Flavio Pancione
8 marzo 2016 - 17:32
7
Fortuna non ascoltavi i giornalisti. Che non per forza sono tutti venduti. Comunque io non mi sbilancio sulla 5 che l'ho portata per solo un giorno. Ciò che mi premeva sono le notevoli differenze che ho notato tra me possessore (come chiunque altro) e i vari "forumisti", soprattutto per quanto riguarda la questione della durezza dell'assetto
Ritratto di Flavio Pancione
8 marzo 2016 - 21:34
7
Vabe Max questo non significa nulla, se la metti su questo piano possiamo pure citare l'amara Figura della RC F confrontata da Top Gear con la M4. Oppure il confronto XE, Serie 3, Classe C. Dove la Serie 3 svetta addirittura sulla XE a cui gli inglesi sono affezionati. Sono d'accordo se dici sono venduti, allora sono venduti anche i primi da te detti in favore di Lexus. Ma, il punto non è mai stato questo.
Ritratto di MAXTONE
9 marzo 2016 - 08:38
1
La RC F inizialmente e'stata messa volutamente direi in cattiva luce dal solito, prevenuto Top Gear, il quale a suo tempo affossò anche la LFA salvo poi fare un mea culpa due anni dopo quando Clarkson la definì"la migliore auto mai guidata", c'è da dire che nel confronto su CAR dello scorso mese la RC F e' arrivata prima nel confronto con Mustang (seconda) ed M4 (terza). Alla fine il verdetto e'stato "La cosa vi sconvolge? Riprendete fiato, la matematica non sbaglia: Stile e tecnologie della GT-R + V8 Mastodontico vecchia scuola che ricorda l'esuberanza della vecchia M3 = La nostra vincitrice. ". Ecco io non avrò la fortuna di guidarle quindi vado a sensazione, a ciò che ho pensato sin dall'inizio quando rimasi deluso dalla perdita dell'aspirato dell'M4 e posso dire che dopo qualche review europea molto prevenuta su RC F questa mi e' parsa finalmente giusta: Una che non basa tutto sui freddi numeri che danno sempre ragione ai turbo, la M4 non mi affascina più come le vecchie M3 proprio per via dei turbo e del motore dal sound più asettico rispetto a quello "magico" del V8 aspirato precedente. Qui a mio avviso bmw ha perso occasione di restare esclusiva e pregevole allineandosi a quello che oggi fanno tutti: Mettere turbo a destra e a manca, cosa che in Lexus non hanno fatto e per la quale è stata ammirata da diversi utenti di Bimmerpost per questo, magari perdendo un po' sulle prestazioni e sull'efficienza nei consumi (ma parliamo di perdite trascurabili) ma guadagnandoci in piacere di guida, sound e perché no,anche in affidabilità. Ti parlo da appassionato pazzo della E24 M635 CSi, la mia classica preferita da sempre, bellissima, cattivissima, "musicale" come nessuna rivale e naturalmente aspirata...oggi vado pazzo per 911R, LC 500, R8 e Lamborghini varie perché sono rimaste aspirate e ti dirò di più: Il tempo darà ragione a chi sulle proprie sportive ha deciso di restare immune dalla moda dei turbo, una parola un tempo magica ma che oggi, trovandosi applicata anche alle utilitarie, non quelle sportive anni 80 tipo 5 GT Turbo o Uno Turbo, ma comuni segmento A prettamente da uso cittadino, ha perso anche quell'appeal di sportività che aveva fino agli anni 80-90.
Pagine