NEWS

La BMW ferma i progetti in comune con la Daimler?

26 luglio 2017

A Monaco non avrebbero digerito le ammissioni in merito alle accuse di cartello sulle quali stanno indagando le autorità tedesche.

La BMW ferma i progetti in comune con la Daimler?

AMMISSIONI E DISAPPUNTO - La notizia di qualche giorno fa secondo cui la Daimler (Mercedes) in pratica avrebbe ammesso attività di cartello con BMW, Volkswagen, Porsche e Audi (qui per saperne di più) pare che abbia avuto già un suo primo effetto. Secondo il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung, la BMW avrebbe interrotto i colloqui con il gruppo Daimler proprio come reazione all’ammissione di cui sopra. Sempre secondo la testata tedesca, il management della casa bavarese sarebbe intenzionato a mettere in discussione il lavoro comune con la Mercedes. Il giornale però aggiunge anche che l’impegno per lo sviluppo di postazioni di ricarica per auto a emissioni zero vede coinvolte anche la Volkswagen e la Ford Europa, e sia pure con qualche ritardo, il lavoro comune dovrebbe proseguire.

ACQUA SUL FUOCO - A parte il dettaglio dei vari programmi in ballo, appare evidente che l’ammissione della Daimler ha creato problemi agli altri costruttori, mettendo in forse il proseguimento del confronto per lo sviluppo di nuovi prodotti. Va però aggiunto che il Ceo della Daimler, Dieter Zetsche, sentito da AutoNews, ha detto: “pur essendo da una settimana che non sento il capo della BMW, Harald Krüger, non ho ricevuto nessuna informazione in proposito, così come non ho colto alcun segnale che testimoni una rottura da parte della BMW”.

PROGETTI IN COMUNE - Mercedes e BMW lavorano assieme da parecchio tempo. Dal 2008, per esempio, le due case collaborarono in materia di componenti. Altro lavoro a cui partecipano le due case è la progettazione e messa a punto di una rete di ricarica da insediare sulle arterie autostradali entro il 2020. Da notare che già nel 2015 Audi, BMW e Daimler collaborarono e quindi acquistarono la società Here, specializzata in mappe elettroniche.

Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
26 luglio 2017 - 19:04
Daimler avrebbe annesso.... Ma nella sua isoletta c'è sempre qualcuno più realista del re......!!
Ritratto di AMG
27 luglio 2017 - 09:39
I giornali tedeschi hanno dimostrato più e più volte in tempi recenti di essere totalmente inaffidabili. Cercano la notizia che fa vendere non la notizia vera. Pertanto non do alla faccenda alcuna rilevanza. L'ammissione di un cartello tra le case automobilistiche tedesche è stata sicuramente sintomo di una necessità dovuta alla situazione in cui stavano le indagini presumibilmente. Poco da dire sull'ammissione di Daimler, fatta poco dopo l'autodenuncia di VW a quanto pare. Non mi sembra che BMW Group dovrebbe interrompere collaborazioni su investimenti astronomici solo per ripicca, non siamo nel paesino del gossip, ma parliamo di realtà di tutt'altro livello. Fastidioso come abbiano impostato questa fantomatica "notizia"
Ritratto di Dirk
27 luglio 2017 - 09:56
Qualcuno non capisce il condizionale. 'Avrebbe ammesso' non 'ha ammesso'. Qualche giornale come scritto da AMG vuole fare solo del gossip.
Ritratto di AMG
28 luglio 2017 - 16:50
Ma difatti per me la "notizia" non vi è nemmeno. Tutte queste supposizioni e supposizioni sulle supposizioni mi sembra assolutamente assurde. La notizia dell'autodenuncia comunque pare già più accreditata anche se non ovviamente verificata in quanto i media non sanno ancora abbastanza (come è sempre stato per il Dieselgate in principio). Difatti ho concluso che la notizia è alla fine "non notizia" ma solo macchinazioni.
Ritratto di mariofiore
27 luglio 2017 - 10:28
Non ha inteso il senso dell'articolo. L'ammissione di colpa da parte della Mercedes porterà ad avere a tutti gli altri costruttori tedeschi multe miliardarie, mentre la Mercedes dato che collabora se la caverà con poco. È chiaro che la BMW chiuderà tutti i rapporti con la Mercedes in quanto gli ha fatto un danno enorme. Purtroppo per loro la notizia è stata confermata.
Ritratto di Dirk
27 luglio 2017 - 10:35
Scusi mariofiore ma a me sembra che ci sia scritto tutto la condizionale. Riporto parte dell'articolo per sua comodità: "... in pratica avrebbe ammesso". "Avrebbe" non significa che "ha", tifo per questo o quel costruttore a parte. A me sembra che sia al condizionale quindi tutto da provare poi ognuno lo legga come vuole ma il condizionale è e resta tale. Se poi ha informazioni in cui hanno ammesso la ringrazio in anticipo se, gentilmente, mi mette il relativo link.
Ritratto di mariofiore
27 luglio 2017 - 10:42
Il volante ha titolo precauzionale ha riportato con il condizionale altri giornali soprattutto esteri danno la notizia per certa. Può verificarlo andando in ricerca. Ho avuto sia Mercedes che BMW, non parteggio per nessuna. Però reputo la storia raccontata molto grave. Anche sui pezzi di ricambio esiste lo stesso accordo ma in questo caso totalmente a danno dei consumatori.
Ritratto di Dirk
27 luglio 2017 - 10:58
Beh, guardi mariofiore anche Quattroruote scrive al condizionale, infatti:http://www.quattroruote.it/news/industria/2017/07/26/bmw_daimler_monaco_interrompe_i_negoziati_sui_progetti_comuni.html. le riporto parte dell'articolo che ho postato: "... L'autodenuncia Daimler all'origine dello strappo. Lo scrive oggi la Süddeutsche Zeitung, secondo cui alla base della scelta ci sarebbe l'iniziativa..." Non credo che i giornali diano notizie precauzionali, gossip a parte, compreso il 'tifo'. Poi, come già sopra scritto da me, ognuno la interpreti come vuole ma il condizionale resta tale. Resto sempre in attesa del link di smentita del condizionale e se così fosse chiedo venia. Grazie e saluti.
Ritratto di mariofiore
27 luglio 2017 - 11:52
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/26/cartello-costruttori-tedeschi-bmw-contro-mercedes-che-si-e-autodenunciata-sospesi-gli-accordi-di-collaborazione/3756399/ c'è ne sono centinaia legga questo ad esempio
Ritratto di Dirk
27 luglio 2017 - 21:12
Letto. A me personalmente sembrano tutte indiscrezioni di giornali e comunque tutte al condizionale. Vedremo come andrà a finire anche questa vicenda e se avrà delle conseguenze per qualcuno.
Pagine